addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

mercoledì 18 novembre 2009

Educazione Igienica Del Cucciolo

Un concetto importante dell'etologia è la cosiddetta territorialità.

Un animale che si trova sul territorio che considera proprio si comporta assai diversamente che se fosse su un territorio che non è suo.

Anche i limiti territoriali propri comunque sono graduati secondo una vera e propria scala gerarchica.

La dimora di primo grado, ossia il luogo in cui si dorme, si riposa, si gioca, si mangia o si partorisce, non viene mai sporcato.

Ora,.. un cucciolo appena arrivato in casa si trova improvvisamente proiettato in un territorio completamente estraneo ed è compito esclusivamente nostro conferirgli lo status di "Dimora Di Primo Grado". Bisogna considerare anche che il cucciolo non ha il controllo completo dei propri sfinteri fino al raggiungimento dell'età di tre mesi.

Sarà quindi perfettamente inutile, ed anzi molto dannoso, sbattere il cucciolo violentemente con il muso nei propri escrementi perché rafforzerà in lui la convinzione di essere in un ambiente ostile e non in quella che da quel momento dovrebbe essere la sua dimora.

La mia cagnetta Agnes dal secondo giorno in cui è stata con me mi ha fatto capire chiaramente, sia di giorno che di notte, quando era ora di uscire per fare i bisogni.

Bisogna considerare alcune cose.

Tutti gli animali (uomo compreso) si esprimono quasi completamente con il linguaggio del corpo.

Chi conosce i cani sa che soprattutto i cuccioli quando devono orinare annusano il terreno e si muovono in un modo molto caratteristico.

Ciò è ancora più evidente quando devono defecare.

Bisogna inoltre considerare che il cucciolo inferiore ai tre mesi tenderà a defecare poco dopo aver mangiato, tenderà a orinare quando si sveglia dai numerosi sonnellini.

Un cucciolo in normali condizioni di salute farà i bisgni al mattino quando si sveglia, dopo ogni pasto e dopo un vigoroso esercizio fisico.

Risulta quindi relativamente facile approfittare di queste occasioni per portarlo a "sporcare" in un luogo che lui potrà considerare il suo gabinetto.

Certo i primi giorni ci vuole un pò di impegno, soprattutto di notte, ma un pò di sacrificio nei primi giorni ripagherà immensamente, evitando arrabbiature ed incomprensioni.

Una sera venne a trovarmi un'amica perchè voleva vedere la cucciola.

Dopo averci giocato un bel po' eravamo seduti e stavamo chiacchierando.

Ad un certo punto ho visto che la cucciola annusava il pavimento "in quel certo modo" ed ha anche guaito nella maniera che ho imparato a riconoscere come premonitrice di "orina o feci".

Dissi all'amica "sembra che deva fare pipì" e lei "come fai a saperlo".. "dal modo in cui annusa il pavimento" le dissi.

Siccome però l'aveva fatta solo una mezzoretta prima ritenni di sbagliarmi e continuai a chiacchierare.

10 secondi dopo c'era un bel laghetto. Me ne accorsi mentre la stava ancora facendo e la presi al volo per portarla fuori.

La mia amica a quel punto... "ma non la sgridi?"... "non la punisci per farle capire che ha sbagliato?" .. ed io "non c'è motivo che punisca la cucciola se quello che ha sbagliato sono io...."

Erano i primi giorni,... adesso la nostra comunicazione si è affinata ulteriormente..... e se è vero che io ci so fare parecchio, è altrettanto vero che questa è la cagnolina più sensazionale che mi sia mai capitata.

Quì sotto c'è un piccolo filmato in cui si può notare il modo caratteristico di annusare il terreno e di muoversi prima di defecare.

Se ti è piaciuto questo post, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi lasciare delle osservazioni qualsiasi commento sarà comunque gradito.



24 commenti:

  1. mi piace molto questo capitolo..e lavorato ed esposto molto bene..mi fa piacere sapere che usi questa linea di pensiero sfruttando l'etologia e la corretta comunicazione con il cane..da parte mia non sai quanto sia fatiocoso insegnare alla gente che mettere il naso negli escrementi non serva assolutamente a nulla

    RispondiElimina
  2. Si grazie, la faccenda del muso sugli escrementi è un ottimo sistema per distruggere fin dall'inizio il rapporto uomo-cane.... pensa.. è come che a un bambino di 2 -3 anni che non ha ancora imparato a "tenersi pulito", per insegnarglielo gli mettessimo la faccia nella sua pipì o nella sua cacca.

    RispondiElimina
  3. Certo che per essere un cucciolo ne fa tanta quanta un adulto!

    RispondiElimina
  4. Ciao! trovo il tuo blog molto interessante e utile. Ho appena preso una cagnetta di quattro mesi in canile, faccio la volontaria li e tra me e Fedra è stato subito amore a prima vista. Ho delle serie difficoltà nell'educarla a fare i bisogni fuori casa. Ti lascio la mia mail, se hai voglia mi scrivi così ti chiedo qualche consiglio? Grazie mille!
    giorgiacastiglioni@hotmail.com

    RispondiElimina
  5. ....ciao!!io ho una cucciola di shitzu di quasi 5mesi....sono solo 2mesi che l'ho presa ma non C'e nessun metodo efficace xfarla abituare le ho provate tutte veramente e non ce la faccio PIU ma gli voglio troppo bene xdarla via....solo che questo sporcare in casa è diventato un problema grandissimo....anche a causa del cattivo odore che lascia....come posso abituarla a farla nella lettiera o nei panni assorbenti?xke con il lavoro non riesco sempre a portarla di sotto dopo tutti i pasti ....aiuto!!

    RispondiElimina
  6. Mah.. a dire il vero non ho capito bene.

    Dici che le hai provate tutte... che cosa hai fatto in particolare?

    I cani non sono come i gatti che se abituati imparano a evacuare nella lettiera con l'apposita sabbietta che viene anche utilizzata per coprire il tutto.

    Per avere un cane è indispensabile avere del tempo da dedicargli.

    Il cane si abitua facilmente a trattenersi per diverse ore, certo che se parti la mattina e torni la sera sarà impossibile che non trovi qualche "regalino" in giro per la casa.

    Per come la vedo io dovresti prenderti del tempo (tipo una settimana o 10 giorni) nei quali stare con lui per più tempo per abituarlo a fare i propri bisogni SOLO fuori casa con i metodi che ho descritto in questo post ed in altri e poi, gradualmente, diradare sempre di più le uscite fino a che non riesce a trattenersi per un buon numero di ore.

    Si può fare.

    Se le vuoi veramente bene devi essere disposta a fare un po' di sacrificio in questi primi mesi e vedrai che dopo filerà tutto liscio.

    Fammi sapere come va.
    Ezio

    RispondiElimina
  7. ciao ho un cucciolo di 3 mesi k mi sporca continuamente in casa nonostatnte io lo porti fuori svariate volte al giorno come la mattina, dopo pranzo, dopo cena....come posso fare per farlo abituare a fare i propri bisogni SOLO FUORI?

    RispondiElimina
  8. Ciao, dici che il cucciolo "..sporca continuamente in casa nonostante che lo porti fuori svariate volte al giorno come la mattina, dopo pranzo e dopo cena"... ma cosa intendi di preciso per "continuamente"? Potrebbe trattarsi di un problema alle vie urinarie per esempio e in quel caso è meglio sentire il veterinario...

    e poi quando dici di portarlo fuori dopo pranzo e dopo cena ti riferisci al pranzo e alla cena del cucciolo o della famiglia?

    I cuccioli "generalmente" fanno i propri bisogni dopo aver mangiato, dopo aver dormito e dopo aver fatto un po' di attività fisica.

    Questi sono i momenti per portarlo fuori, oltre naturalmente la sera prima di andare a dormire.

    Il consiglio che ti posso dare è di prenderti del tempo per osservare il tuo cane attentamente... come ho scritto nell'articolo il linguaggio del corpo (postura,.. annusare il terreno girando intorno ecc.) manda dei segnali molto chiari e riconoscibili su quando devi intervenire per portarlo fuori.

    Mi raccomando sempre con calma e gentilezza.

    A presto, .. facci sapere come procede.

    RispondiElimina
  9. ciao e complimenti per il blog.
    ho una cucciola di cavalier king, ha 4 mesi. lei fa i bisogni solo e esclusivamente in casa, la portiamo fuori regolarmente dopo che ha mangiato e giocato, ho anche quando appunto, annusa il pavimento girando in cerchi, ma niente quando e fuori la trattiene finche non la riportiamo in casa.ho provato anche a stare diverse ore quasi un pomeriggio fuori casa in un praticello quando la stava per fare in casa ma niente la tiene finche non rietra.ho provato anche a portare i giornali dove lei evaqua per far sentire il suo odore ma ancora nulla.
    cosa mi puoi consigliare?grazie mille

    RispondiElimina
  10. Blog davvero eccezionale e utile!!!!
    Seguo il mio cucciolo di 4 mesi dopo che ha mangiato o bevuto, ho effettivamente notato che annusa il pavimento prima di fare i bisognini.
    Lo incito a seguirmi e lo porto sulla traversina e lui fa tutto li'!!!
    E' un metodo efficace. Io ho cresciuto 2 figli e pian piano dai pannolini sono andati sul wc... quindi se non si mette il viso dei figli nei pannolini sporchi, perche' si dovrebbe mettere il muso dei cuccioli nei loro bisognini??? ciao a tutti!!!

    RispondiElimina
  11. Complimenti per il Blog!!!
    Sto leggendo i vari argomenti e sono molto chiari ed istruttivi.
    Ho sempre avuto amici pelosi grandicelli, presi dal canile ed è la prima volta che ho una cucciolina.
    Confesso che i primi giorni non sapevo come fare, ho trovato questo "angolo di paradiso" e le mie incertezze sono sparite, grazie!!!
    E' una piccolina molto equilibrata, ha imparato subito a fare i suoi bisogni sul tappetino assorbente ricevendo in dono un piccolo biscottino; le feci tende a mangiarle forse per eliminare le tracce.
    La controllo e quando ha finito di fare i suoi bisognini la chiamo lodandola e dandole un biscottino poi tolgo il telo e metto quello pulito; un consiglio, non mi devo far vedere nel momento del cambio?
    Se mi distraggo per qualche minuto lei le mangia e, probabimente ho sbagliato nello sgridarla la prima volta, quando mi avvicino abbassa le orecchie allontanandosi dal tappetino.Quale comportamente devo avere?
    Ha tre mesi e mezzo ed ho iniziato a portarla fuori da due giorni, non ho avuto nessun problema con il guinzaglio e sto insegnandole a camminare accanto a me, la faccio avvicinare agli altri cani e dopo un pò d'incertezza vedo che socializza bene.
    Per ora, ma è presto per dirlo, i bisogni continua a farli in casa nel suo posto.
    La ringrazio per le risposte che mi darà, un saluto Giorgia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il cane che mangia le proprie feci o quelli di altri è un problema abbastanza noto, tecnicamente si chiama "coprofagia", puo essere determinato da una carenza alimentare e/o da una cattiva digestione che lascia nelle feci dei residui non digeriti che il cane tende a "rimangiare.

      Potrebbe anche trattarsi di un problema di parassiti intestinali e per questo è indispensabile che per prima cosa consulti il tuo veterinario.

      Più in generale cerca di non farti vedere quando asporti le sue feci, non sgridarlo o punirlo se lo scopri a mangiarle.

      Secondo me è meglio che il cane impare a fare i propri bisogni fuori casa, così questi problemi non esisterebbero, comunque non dargli importanza (quando c'è il cane), anche se è un problema da risolvere subito prima che diventi un vero e proprio "vizio".

      Prova a cambiare alimentazione, ti consiglio di di dargli Dog Bauer Intestinal che è fatto apposta per cani con questo tipo di problemi, lo puoi acquistare tranquillamente da internet e il trasporto è compreso nel prezzo.

      (nelle note dell'ordine puoi scrivere: "aderisco all'offerta prova 2 al prezzo di uno riservata ai lettori di addestramento-del-cane.com" e, come primo acquisto su internet, di verranno inviati due sacchi da 20 Kg al prezzo di uno.

      Elimina
    2. Lucrezia Pistilli9 aprile 2012 15:23

      Ciao Ezio, scusa innanzitutto se sto postando la mia domanda probabilmente dove non dovrei perchè non sono molto pratica!
      Ho un pò di domande e spero che quando avrai tempo mi saprai aiutare..
      1)Ho 2 cuccioli di barboncino, figli dei cagnolini di mia sorella. non hanno subito niente di brutto per fortuna e ancora giocano con la mamma ed il papà che invece è un pò aggressivo. ora hanno 6 mesi. viviamo in una casa molto grande, e in famiglia solo io ho cercato di fare quello che leggevo nei manuali, mentre i miei non hanno partecipato a nulla. nonostante tutto rispondono al richiamo e ai comandi 'seduto' 'a terra' e danno la zampa. di giorno li porto regolarmente a fare i bisognini in giardino quando sono in casa; quando non ci sono o di notte è un problema però. loro dormono in camera dei miei genitori e se non li controllo la fanno ovunque! ora poi alzano anche la zampetta per il territorio! lavo con acqua e aceto, o con lysoform e ricominciano...una tragedia alzarsi la mattina e invece del caffè ripulire tutto! cosa posso fare?
      2)uno dei due come indole è proprio dolce e ubbidiente, ma l'altro con gli umani è dolcissimo ma col fratellino peloso da un pò è diventato molto aggressivo. immagino sia perchè stanno crescendo e sono maschi, e mi dispiace perchè sono sempre insieme e non gli piace essere separati. quando litigano ho provato a dire 'no' scuotendo il muso dell'attaccabrighe, a prenderlo per la collottola, anche a dargli qualche schiaffetto sul sedere, ma niente! li ho anche lasciati picchiarsi ma non cambia nulla! Cosa posso fare? pensi che castrandoli la situazione migliorerebbe?
      3) forse ho frainteso i consigli di chi mi diceva di portarli a passeggiare completato il ciclo di vaccinazioni, circa a 4 mesi, perchè sono piuttosto paurosi, quello aggressivo molto, non si fanno avvicinare dagli umani e con i cani sono alquanto paurosi-aggressivi. tirano anche un pò al guinzaglio ma cerco di mettere in pratica i consigli che ho letto sul tuo blog e stanno migliorando...quando provano ad abbaiare alla gente o ai cani gli dico no e schiaffeggio il sedere, dovrei fare altro?
      4)non riesco a farli stare in giardino da soli...appena chiudo la porta piangono per entrare, ma d'inverno fa freddo e d'estate ci sono le zanzare!!che fare?

      Insomma scusa per la mia prolissità, complimenti per il bellissimo e utilissimo blog e Grazie tante!

      Elimina
    3. Ciao Lucrezia,
      .. hai messo un bel po' di carne al fuoco .. e ti dico subito che non è possibile con una risposta di qualche riga risolvere questo genere di problemi.

      Gran parte delle risposte te le sei già date da sola.

      1) Se solo tu in casa adotti i comportamenti che hai letto sui manuali e la maggior parte del tempo i cani lo passano con i tuoi genitori, che invece non li seguono, è ovvio che non riuscirai mai ad avere dei cani educati.

      Io non credo che la cosa importante sia che i cani imparino a fare il "seduto" o "a terra" o imparino a dare la zampa, la cosa più importante è il "rapporto" che viene instaurato fra l'animale e la persona o le persone che ne hanno la responsabilità, gli altri esseri umani e gli altri cani.

      Se i tuoi genitori non hanno capito cosa bisogna fare lascia che puliscano loro,... vedrai che coopereranno. (è una battuta ma è la dura realtà)

      2) Tenere due fratelli maschi della stessa cucciolata è come andarsela a cercare che litighino.. la castrazione potrebbe essere una soluzione, ma non è detto.. prova a sentire cosa ne pensa il veterinario.

      3)Non ho capito se il fatto che non si fanno avvicinare dagli umani sia un problema o meno, comunque secondo me non bisogna MAI picchiare i cani. Se li schiaffeggi per finta è ancora peggio.
      .. nel senso che per il cane il fatto che tu reagisca parlandogli, .. magari pronunciando il suo nome o toccandolo sul posteriore è semplicemente una dimostrazione che gli stai dando attenzione e questo rinforza il comportamento che sta esibendo.

      Se non vuoi che continuino in quel tipo di comportamento devi per prima cosa IGNORARLO, e poi attirare l'attenzione dei cani su qualcos'altro, guardati un po' il blog, ci sono vari post che parlano di questo argomento.

      4)Vuoi farli stare da soli in giardino o vuoi farli stare in casa perché d'inverno fa freddo e d'estate ci sono le zanzare?

      Se con i cuccioli di 4 mesi ti fai intenerire per qualche guaito e gliela dai vinta... allora comandano già loro.

      Non sò se questo è il genere di risposte che ti aspettavi e non vorrei averti delusa, ma se hai ben chiaro ciò che vuoi, hai già tutto quello che ti serve per ottenerlo.. salvo che i tuoi genitori siano disposti a collaborare.

      Fammi sapere come procede.

      ezio(@)addestramento-del-cane.com

      Elimina
  12. La ringrazio della risposta ed avevo già deciso di portare la piccolina dal veterinario.
    Spero di riuscire presto ad abituarla a fare i suoi bisogni fuori, la porto all'aperto subito dopo le pappe.
    Un saluto Giorgia

    RispondiElimina
  13. Ciao Ezio, tempo fa ho regalato una bellissima labrador a mio padre. Il mio papà ha sempre avuto cani di varie razze e non ha mai avuto problemi ad educarli, ma con Brenda non c'è verso. Ora che ha otto mesi ancora non riesce a non fare i bisogni di notte in casa, durante il giorno non ha problemi a farla fuori anche se , nonostante abbia 3 ettari di giardino, la fa comunque davanti a casa. Che dobbiamo fare ?? aiutaci per favore

    RispondiElimina
  14. Ciao Micaela,
    hai guardato tutti i post di questa sezione?

    Ci sono diverse indicazioni e accorgimenti che vengono suggeriti.

    In particolare guarda quelli che parlano dell'orario dei pasti e dell'acqua.

    Per dare una risposta più mirata sarebbe necessario avere delle indicazioni più precise sul tipo di vita e di routine quotidiana del cane.

    Eventualmente contattaci
    ezio(@)addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  15. ciao ezio
    ho un grossisimo problema
    ho una cagniolina di ormai 16 mesi di razza yorkshire
    da premettere che io amo gli animali in particolare questa razza
    e riesco a capirli come ai spiegato tu per i loro bisogni, non e la prima cagniolina che ho avuto ho pure un altro cane sempre york maschio di 5 anni in casa
    con questa cagniolina li ho provati propio tutti non rieco in nessun modo a fargli fare la pipi fuori cioe quando li scappa la fa non ni fa capire ke la deve fare anche se io lo rimproverata e lei capisce che non deve farla la fa lostesso io la porto fuori come da te spiegato dopo il sonnellino ho dopo aver mangiato pero poi durante il giorno la fa in casa
    non fa come gli altri ke ho avvisare ke vuol andare fuori e un continuo lavare pavimenti ho pure chieto al veterinari piu di uno veramente e tutti mi dicono ke il york a un carattere molto forte ma io sono disperata ormai a 16 mesi come posso fare a fargli fare la pipi fuori in cortile grazie per la sua gentilezza spero che mi puoi aiutare

    RispondiElimina
  16. Ciao sono Barbara, tra due giorni mi arriva un cucciolo di 2 mesi di cavalier king. Premetto che non ho mai avuto un cane. Sono emozionatissima dall'idea ma allo stesso tempo mi fa paura, di non riuscire ad insegnarle le cose basiche come fare la pipì nel tappetino prima di poterla portare fuori etc. etc....Mi daresti qualche consiglio? per qualsiasi cosa accetto consigli.....Grazie infinite, Baby.

    RispondiElimina
  17. buongiorno, ho da circa 5 gg un maltesino adorabile ma che fa davvero un disastro in casa soprattutto la notte!!!!!! il giorno e' nel ns cortile recintato gioca e fa i suoi bisogni fuori quando la sera e' in casa, tappezzo ovunque con le traversine impregnate anche dallo spray attrattivo ma niente... non ci va mai sopra!!! lo sgrido e lui si accuccia tutto dispiaciuto ma poi lo rifa' sempre!!!!dopo cena gioca e salta come un grilletto e facciamo stare fuori per una ventina di minuti ed in genere fa di nuovo la pupu. la notte lo teniamo in una stanza con la sua cuccetta e tappezzata di traversine ma lui cerca sempre un piccolo spazio per farla fuori dalle traversine sia la pipi' che la pupu'!!! cosa posso fareeeee???? help la mattina quando ci alziamo e' un disatrooooooooo

    RispondiElimina
  18. ciao ezio ho un pastore tedesco di 4 mesi nn riesco a fargli fare i bisogni fuori casa lo porto spesso fuori ma appena torniamo a casa la fa in soggiorno nn lo sgrido e nn gli metto il muso nelle feci anke se ho notato che mangia le sue feci cosa posso fare?

    RispondiElimina
  19. Ho un meticcio taglia piccola di 2 mesi. Posso già iniziare a portarlo fuori o è troppo freddo?

    RispondiElimina
  20. Ciao ☺️ Volevo un consiglio da parte tua... Io ho un cucciolo di Carlino di circa 2 mesi e mezzo... Era molto bravo... E dico era perché adesso è diventato tostissimo... Prima faceva i suoi bisogni i come un vero signorino... Sul tappetino igienico... Non ho avuto nessuna complicazione... Da un paio di giorni ha avuto la diarrea e non so perché ma adesso si ostina a fare tutto fuori dai tappetini... Purtroppo in questi giorni l ho lasciato solo in casa per qualche ora e la cosa va di male in peggio... Se sono a casa e osservo i suoi movimenti basta un "Hey" per farlo spostare sul tappetino se esco e non posso portarlo con me al mio ritorno c è un campo di battaglia misto...magari tu sai aiutarmi �� Spero in una tua risposta... Ovviamente non lo sgrido... Perché non avrebbe senso dopo qualche ora che ha fatto il fatto... Grazie ancora

    RispondiElimina
  21. Ho trovato il contenuto dell'articolo molto interessante, sopratutto per i consigli dati.

    RispondiElimina