addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

venerdì 27 novembre 2009

Prove tecniche di Condotta al Guinzaglio


Per addestrare il nostro cane a seguirci al guinzaglio senza tirare, fermarsi di continuo, intralciare, ecc., è indispensabile sviluppare le doti di sensibilità, determinazione e coerenza nelle informazioni.

Paradossalmente per un buon addestramento al guinzaglio è consigliabile iniziare con il cucciolo senza guinzaglio.

E' indispensabile cominciare quando il cucciolo è piccolo e totalmente dipendente da noi.

L'ideale è trovare un luogo dove siamo sicuri di poter essere tranquilli... potrebbe essere un bosco,.. un prato,... .

Io vado sul greto di un torrente; è un posto che conosco bene, però per la cucciola è come trovarsi in mezzo al deserto.

In un luogo aperto, vasto e sconosciuto per il cucciolo è naturale attaccarsi a noi che in quel momento siamo l'unica cosa che gli dia sicurezza.

Si tratta semplicemente di posare a terra il cucciolo ed iniziare a camminare.

Non chiamarlo, non offrirgli bocconcini, non guardarlo.

Basta dare al cucciolo il tempo di capire che ci stiamo allontanando.

Se si ferma ad annusare i mille profumi che ci sono in giro, basterà non fermarsi ad aspettarlo ma andare avanti sicuri del fatto che lui ci seguirà.

Questo è un ottimo sistema per imprimere nel cucciolo il concetto che è lui che deve seguire noi e non il contrario.

Le prime volte che l'ho fatto con Agnes mi stava dietro a 20 cm di distanza come se ci fosse un elastico attaccato fra lei e le mie caviglie, adesso si prende un pò più di libertà e ogni tanto si ferma, ma appena mi allontano recupera prontamente.
Se ti è piaciuto questo post, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi lasciare delle osservazioni qualsiasi commento sarà comunque gradito.

1 commento: