addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

domenica 14 marzo 2010

come far smettere al cane di abbaiare 1°

Ti è mai capitato di sentirti in imbarazzo perché il tuo cane fuori in cortile continua ad abbaiare senza alcun motivo?

Oppure  che il semplice fatto che qualcuno suoni il campanello lo faccia scatenare come se ci fosse in atto un attacco nucleare?

I cani abbaiano per diversi motivi, alcuni accettabili altri meno.

Molto spesso le ragioni per le quali i cani abbaiano sono le seguenti:

- Allarme. Molto spesso è anche un dovere del cane. L'abbaio serve ad attirare l'attenzione su qualcosa di strano o per  ciò che lui ritiene una potenziale minaccia;
- Paura. L'abbaio serve ad allontanare qualcosa che non gli piace o di cui ha paura;
- Richiesta di attenzione. Il cane reclama attenzione;
- Frustrazione. Il cane abbaia perché è sottoposto ad una situazione che gli crea confusione, stress o frustrazione.
- Noia. Il cane abbaia per divertimento, per passarsi il tempo.

Valuta interamente la situazione.

Quando affronti il "problema" dell'abbaiare eccessivo, è importante avere una visione completa della situazione.

L'abbaiare è semplicemente il sintomo.

Per esempio paura, noia oppure stress.

Se riesci a risolvere il problema il sintomo scomparirà.

Comunque se tratti solo il sintomo, il problema si rimanifesterà nello stesso modo o in un'altro che potrebbe essere anche peggiore.

E' fondamentale trattarela causa e non il sintomo, nonché definire un comportamento (per l'animale o per l'essere umano che ne ha la responsabilità) che crei una alternativa.

Ci sono situazioni nelle quali l'abbaiare non è il sintomo di un problema sottostante, ma si tratta semplicemente di "comunicazione".

Come ad esempio: "C'è qualcuno fuori dalla porta", o :"Voglio uscire a fare i bisogni" oppure: "Ho fame!!"

La prima cosa è ascoltare il cane, osservare la situazione e farsi una idea delle motivazioni dell'abbaio.

Definire se l'abbaio è una risposta adeguata. Spesso l'abbaiare è un comportamento desiderato. Altre volte è meglio insegnare al cane un comportamento alternativo.

E' sempre tua responsabilità definire quale sia il comportamento adeguato in ogni situazione.

Per esempio il tuo cane vuole dare l'allarme quando entra una macchina nel tuo cortile.

Per prima cosa ascolta il cane e individua il problema, fa un controllo per stabilire il motivo dell'abbaio, ringrazia il cane per aver attirato la tua attenzione e rassicuralo che ora hai preso il controllo.

Decidi come vuoi che reagisca in futuro quando arriva un estraneo.

Probabilmente abbaia per metterti in allerta, ma una volta che lo ha fatto desideri che se ne stia tranquillo. 

Se è così, interrompi l'abbaio e segnala un altro comportamento rinforzabile.

Addestra il cane a rimanere in silenzio.

Addestrando il cane ad abbaiare a comando, gli puoi anche insegnare a rimanere in silenzio a comando.

(Lo vedremo nei prossimi post.)

Sfortunatamente l'abbaiare è un comportamento auto-rinforzante, per cui spesso aspettare che cessi rinforzando un comportamento alternativo non produce alcun risultato.

In certi casi oltre a rinforzare un comportamento alternativo desiderato si rende necessario mettere in atto dei rinforzi negativi.

Se il cane continua ad abbiare anche se gli è stato dato il comando di fare qualcos'altro,o se il cane abbaia per attirare l'attenzione, uno dei comportamenti più efficaci è quello di eliminare quello che desidera.

Per esempio se il cane abbaia perché vuole essere liberato dal suo box, interrompi l'azione di andare verso il box se abbaia, oppure torna sui tuoi passi e invece avvicinati  e liberalo se smette.

(ti ricordi il post  sulla "mediazione"?.)

Inoltre controlla l'ambiente e fa in modo che l'abbaiare non sia innescato e rinforzato inavvertitamente da fattori esterni.

Se il cane abbaia quando vede le persone passare sulla strada, oscura la visuale in modo che il cane non possa vederle.

Oppure se abbaia quando è lasciato solo in cortile, portalo in casa solo se quando esci sei in grado di fare qualcosa con lui..

Scarica su di lui la responsabilità di ciò che accade, se abbaia quello che vuole si allontana, se smette quello che vuole si avvicina.



Se ti è piaciuto questo post, o se non ti è piaciuto, oppure se vuoi semplicemente lasciare il tuo parere lascia un commento quì sotto che sarà comunque sempre gradito.


205 commenti:

  1. Ciao io ho un problema con uno dei miei due cani ,due setter.
    Ora che gli ho costruito un grosso serraglio di circa 24mq.,perchè devo piantumare il giardino,continua a piangere e abbaiare e i vicini dopo due giorni hanno chiamato i vigili.
    Ora se lo faccio uscire quando abbaia direi che non va bene se no capisce che basta abbaiare per uscire.
    Ma se continua ad abbaiare i vicini chiameranno ancora i vigili.
    Fino ad ora dormivano in casa ,ma ora con il serraglio nuovo ,vorrei abituarli a stare fuori
    nel serraglio anche di notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mio cane abbaia al cane del confinante quando il confinante e mio padre iniziano a parlare oppure sono vicini sulla rete come posso fare,lei corre su e giu e abbaia per attirare l attenzione dll altro cane

      Elimina
    2. Salve a tutti,avrei anch'io un problea col mio cane..Toby ha 1 anno e 2 mesi e fin da quando aveva 5-6 mesi l'ho abituato gradualmente a stare fuori casa,nel cortile dove ha la sua cuccia riparata e tutti i suoi comfort...l'unico problema è che da circa due settimane abbaia spesso di notte e i vicini hanno iniziato a lamentarsi!!l'altra notte ha abbaiato ininterrottamente per un'ora e mezza senza mai smettere!!i motivi sono vari...ad esempio abbaia se vede gente passare,se vede gatti o se sente in lontananza altri cani abbaiare..io ho cercato in tutti i modi di fare qualcosa...come portarlo a fare una passeggiata più tardi verso le 21.30-22 piuttosto che dargli un osso da rosicchiare piuttosto che facendogli vedere il giornale(di cui ha paura) ma inutilmente..sto passando le notti in bianco e non so più cos altro fare...Heeeeeelp!!
      Giulia

      Elimina
  2. E' un bel problema...capisco la tua ansia se ci sono di mezzo i vicini.

    Anche noi esseri umani, se di punto in bianco ci dicessero che la notte dobbiamo dormire all'aperto anziché nella nostra cameretta, non la prenderemmo tanto bene.

    Quando le abitudini sono radicate sono difficili da scalzare.

    Il clicker può senz'altro aiutare.

    Però in questo caso si va male perché se dopo il clik, dato per il silenzio, ti avvicini per premiare, si innesca nuovamente l'ansia da abbandono quando ti allontani.

    L'ideale sarebbe avere la possibilità di attivare a distanza un distributore di bocconcini.

    Silenzio=Clik e premio (aumentando sempre di più il tempo)

    Abbaio o pianto=niente.

    Poi bisogna rendere il più piacevole possibile la permanenza in box , sempre aumentando gradatamente il tempo.

    Le prime volte la abbinerei ad un premio speciale.... un cosiddetto jakpot.

    Magari un bell'osso di pelle di bufalo da rosicchiare o uno vero tipo il ginocchio di un bovino che possa durare diverse ore.

    Dargli da mangiare in box.

    Per quanto sia difficile, devi riuscire a collegare l'ingresso e la permanenza nel box a sensazioni gradevoli per i cani.

    La prima volta che li fai dormire fuori, fallo dopo averli stancati per bene.

    Un allenamento fuori dell'usuale e come premio una bella mangiata e dormita in box.

    La sera dagli da mangiare il più tardi possibile, la digestione rallenta tutte le altre attività e sarà più facile che prendano sonno e non disturbino durante la notte.

    Metti delle reti oscuranti (tipo quelle dei cantieri) per fare in modo che possano "vedere" meno distrazioni possibile, sono cani da caccia e qualsiasi cosa che si muove suscita eccitazione e di conseguenza abbaio.

    Spero di averti dato qualche spunto utile... fammi sapere come va,
    Ezio

    RispondiElimina
  3. Ciao avrei anch'io qualche problemino da risolvere riguardo il mio cucciolo ...

    la cuccia del cane si trova nel giardino sotto casa dove tra l'altro ci parcheggio la macchina e quindi mi vede ogni volta che vado a prendere la macchina ...

    il problema è che quando per esempio vado a lavoro appena vado via si mette a piangere, abbaiare e ululare

    il cucciolo ha soli 2 mesi ed è con me da circa 1 settimana

    come posso fare per educare il cane a non abbaiare quando non mi vede???

    grazie in anticipo :)
    Raffaele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono passati anni ma ti rispondo come se ti avessi letto allora. Il cane è un animale sociale, soffre moltissimo la solitudine. Mi meraviglio di tutti coloro che considerano ottimale la soluzione di lasciare un cane in un box esterno o in giardino, e di farlo persino la notte. Il tuo poi è un cucciolo! Come fai a non sentire tutto il bisogno che ha di calore e di compagnia? I cuccioli dovrebbero stare con la madre almeno tre mesi, e più ci stanno meglio è. Il tuo si sente orfano, lontano dai fratelli e con un umano che non comprende le sue esigenze emotive e sociali. Avete dei cani che abbaiano perché si sentono soli, sono annoiati e non avendo altro da fare si attribuiscono il ruolo di difendere quel pezzo di terra in cui li tenete rinchiusi e lontani da voi.

      Elimina
  4. Grazie a te Raffaele:)
    direi che vale più o meno lo stesso discorso di Valentina.

    Il tuo cucciolo fino ad una settimana fa giocava spensierato con i suoi fratelli sotto lo sguardo vigile e protettivo della mamma ed ora si trova improvvisamente a dover passare delle intere giornate da solo.

    Aspettati che oltre a uggiolare combini anche qualche marachella perché non è pensabile che se ne stia inattivo tutto il giorno.

    Se prende il "vizio" di uggiolare per passarsi il tempo a quell'età non lo raddrizzi più.

    Io proverei a lavorare sull'innesco.

    Ossia bisognerebbe trasformare il momento in cui lo lasci da solo in qualcosa che sia positivo e gradevole per lui.

    Se è un cane che mangia volentieri per esempio puoi provare a dargli da mangiare proprio in quel momento.

    Magari gli puoi dare un panino lasciato seccare in modo che diventi bello duro.

    Gli può servire come gioco, come nutrimento ed è un ottimo sistema per far si che mantenga sempre i denti puliti.

    Oppure potresti prendergli un "KONG" che è un giocattolo per cani che trovi cliccando sul logo della zooplus quì a destra.

    Si tratta di un contenitore di gomma dura nel quale si possono inserire delle crocchette che il cane deve "guadagnarsi" facendolo girare, saltare ecc.

    Questo rispetto ad altri giocattoli ha il pregio di non essere per il cane una "preda morta", perché se opportunamente stimolato ogni tanto sputa qualche crocchetta.

    Si può ottenere lo stesso risultato inserendo le stesse crocchette in una bottiglia di plastica 1/2 litro, solo che il gioco finisce prima.

    GRADUALITA'

    Quando si prende un cucciolo sarebbe sempre opportuno prendersi una settimana o due per accompagnarlo gradualmente verso la nuova vita che lo aspetta.

    Il tuo cucciolo per esempio potrebbe essere lasciato solo i primi 2-3 giorni per un quarto d'ora (la mattina allo stesso orario in cui ti rechi al lavoro) con il suo giocattolo sputa-crocchette.

    Aumentando gradatamente il tempo nei giorni successivi rassicurando e festeggiando il cane al tuo rientro.

    Fammi sapere se questi consigli ti sono stati utili.

    Ezio

    RispondiElimina
  5. grazie :) intanto proverò a dargli da mangiare il pomeriggio quando ritorno da lavoro che posso stare un pò insieme a lui :)
    per il momento vedrò di crearlo con una bottiglia d'acqua da mezzo litro il giochino e appena posso compro sia quello che qualche altro giochino ...

    certo in effetti una settimana fa giocava con la madre (niente fratelli) io già sto iniziando ad insegnargli qualcosa o almeno ci provo :) però sono già riuscito ad insegnargli "seduto" e "a terra"

    di piangere non piange sempre ma solo quando me ne vado da lui x qualche decina di minuti e poi smette ... ad ora non è capitato di sentirlo abbaiare o piangere in altri momenti ...

    possibile che si abitui in automatico visto che cmq lo ignoro quando piange?

    RispondiElimina
  6. ciao...
    stavo cercando disperatamente un aiuto per il mio problema e credo di essere capitata nel posto giusto! ho un cucciolo di 4 mesi, leo, il nuovo arrivato, e due cani anziani. il primo mese sembrava tutto ok. i vecchietti lo avevano accettato, anche se non lo consideravano minimamente...col passare dei giorni, ha preso coraggio e ha iniziato ad invitarli al gioco. prima con la classica posa con i piedini stesi, poi, abbaiandogli festoso...ma è stato un crescendo... adesso gli abbaia in continuazione,tormentandoli senza sosta. li morde anche ringhiando, sul collo e a volte con la sua irruenza (è un labrador), gli fa male... i due grandi sopportano, danno qualche ringhiatina, ma sono pazienti... anche se continuano a non esaudire le richieste di gioco...
    il problema è che questo abbaiare di continuo è inaffrontabile! anche perchè adesso abbaia anche a noi, se non giochiamo con lui... tipo la sera, non ci si può mettere sul divano a guardare la tv perchè inizia a reclamare attenzioni e salta sul divano o addosso. se uno lo spinge via o lo sgrida dicendogli 'no!' inizia a mordere e rimghiare (sempre giocando) ma diventa 'aggressivo', per quello che può essere aggressivo un cucciolo di 4 mesi... sono disperata... ho avuto nell'arco della mia vita tanti amici pelosi,ma mai avevo avuto questo problema... spero mi possiate aiutare. grazie. ombretta.

    RispondiElimina
  7. Sarebbe necessario avere qualche elemento in più....

    Come passa le sue giornate il cucciolo?

    C'è qualcuno che si occupa di lui?

    E' normale che i cuccioli chiedano continuamente di giocare ed è altrettanto vero che si stancano facilmente e che passano gran parte della giornata a dormire e/o a riposare.

    Se il cucciolo resta tutto il giorno da solo con i due vecchietti che non se lo filano per niente è ovvio che la sera cerchi un pò di attenzione da voi.

    Ricordiamoci sempre che anche sgridare il cane è comunque dimostrargli attenzione e in mancanza di altro il povero animale si deve accontentare di questo.

    Si tratta di decidere se dare attenzione al cane o alla tv.

    La tv non ha alcun bisogno della nostra attenzione ma il cucciolo si... e parecchio.

    Il cucciolo ha bisogno di giocare, ha bisogno di muoversi, ha bisogno di essere educato.

    Spingerlo via e gridargli "no" non è sufficiente.

    Fatelo giocare, create una routine per questo: prima si gioca e si corre un bel pò e poi si fa la nanna nella cesta accanto al divano mentre il padrone guarda la tv - senza saltare sul divano, senza abbaiare, senza mordere, senza ringhiare.

    Proprio pochi mesi fa ho dovuto dar via una cucciolona di un anno perché non avevo abbastanza tempo da dedicarle.

    Spero di poterti essere stato utile.

    Fammi sapere.

    Ezio

    RispondiElimina
  8. grazie, ezio!!! dei consigli e della risposta! sei stato velocissimo. ti dò altri elementi, perchè in effetti non ti ho fatto un quadro completo.
    allora... viviamo in una casa bifamiliare con un grandissimo giardino, presa apposta per il bimbo e i cani.
    sopra abitiamo noi (mio marito, il bimbo ed io) e sotto i nonni, quindi a casa c'è SEMPRE qualcuno che si occupa di loro e non sono MAI soli. mio padre cura il giardino, l'orto, ecc... e i cani sono a ruota. la nonna prepara da mangiare, e loro seguono perchè 'cade' sicuramente qualcosa.
    stanno tutti e 3 in casa con noi, nei momenti in cui siamo in casa e fuori, quando si sta in giardino. il bimbo è a scuola, ma appena rientra è un tutt'uno con leo.
    io sono la 'mamma' in tutti i sensi... mi occupo dell'educazione, pappa, cacca, cure, giochi e coccole (come col bimbo, eh!eh!eh!)e il papi, fa i giri supplementari nel week end, perchè durante la settimana, sono io che 2 volte al giorno li porto a fare un giretto fuori (i bisogni li fanno in una zona scelta da loro, ai margini del giardino).
    diciamo che tutta la nostra vita ruota intorno ai tre pelosetti...sono volontaria in un canile della mia zona e i due vecchietti provengono proprio da lì.leo è arrivato dopo la morte improvvisa e straziante (crisi epilettiche che l'hanno stroncato) dell'altro nostro cane, l'inverno scorso.
    nel messaggio di ieri, per paura di essere prolissa, avevo riassunto al''osso. il fatto del divano e della tv è per spiegare, che dopo aver soddisfatto i bisogni di tutti i nostri 'figli', pelosi e non, ci ritroviamo una mezz'ora, stremati, a rilassarci sul divano. posso garantirti che la tv è l'ultima cosa che ci interessa... era per spiegarti la scena. noi cotti e lui che abbaia e salta come un indemoniato! ora ti spiego le dinamiche casalinghe... i 2 vecchietti hanno una casetta in legno, con veranda e tutti gli optionals) e dormono fuori. verso le 22 vengono a prendere il biscotto della buona notte e vanno a nanna e alla mattina, verso le 6,30-7 si fa colazione tutti insieme. leo invece, visto che è arrivato in inverno e visto che è ancora freddino qui da noi, dorme in casa, ma fra poco dovrà unirsi al branco.
    ecco... ti ho spiegato credo tutto... in effetti, anche se siamo sempre insieme, mi rendo conto che ci sono anche momenti 'morti' in cui, sì, c'è il rapporto col cucciolo, ma non riusciamo materialmente a giocare con lui per ore... si gioca un po', ma non si riesce a giocare per tutto il giorno come vorrebbe lui.
    il fatto è che per i due anziani, il problema non esiste, in quanto, appunto... anziani. hanno la loro consolidata routine e guai a cambiarla. difatti leo è stato sicuramente uno choc...ma lo hanno accettato.
    la mia disperazione è data dal fatto che NON riesco proprio a farlo smettere di abbaiare agli altri cani. (il fatto dell'abbaiare a noi è subentrato dopo)... quando parte con le richieste diventa veramente insistente, al limite dell'aggressivo... sempre giocando ma abbaia e ringhia, gli si attacca al collo e non molla neanche se il vecchio asty lo sgrida... invece con la femmina (sissy) è un concerto che dura anche un'ora...ho provato in tutti i modi ma lui continua... oppure, si ferma un secondo e riparte.
    mamma mia... stai ancora leggendo? comunque, per finire... oggi abbiamo provato a portarlo fuori 3 ore...parco, giochi, giro...
    mio marito era a casa dal lavoro pomeriggio e ne ha approfittato. stasera è stato buonissimo. il divano? sta dormendo da un'ora nella cesta... quindi, questa sembrerebbe la soluzione, proprio come hai detto tu, anche se con tutta la buona volontà, stare al parco 3 o 4 ore tutti i giorni non è materialmente fattibile. resta l'abbaio agli altri due cani.
    qui non è questione di sfiancarlo con le passeggiate... appena sono vicini, inizia... sob! :(
    basta...
    ti chiedo scusa... mi sono dilungata all'inverosimile ma ci tengo molto.
    aspetto un tuo prezioso consiglio.
    grazie ancora per l'aiuto. :)
    ciao da ombretta.

    RispondiElimina
  9. Ciao Ezio! ho un cucciolo di 7 mesi e non riesco a lasciarlo da solo a casa per più di 10 minuti..e poi quando torno trovo la casa ridotta male, con bisogni a terra e arredamento rovinato. Come faccio a risolvere il problema? E' un cane agitato e ansioso per natura e mi sta condizionando non poco la vita. Grazie :)

    RispondiElimina
  10. Grazie a te Ombretta!
    provo a risponderti con il post di oggi (dove ho inserito anche il tuo commento)

    RispondiElimina
  11. Salve!
    Sono Serena, la padrona di un barboncino toy di 7 anni. La mia Nanà ha sempre avuto l'abitudine di abbaiare quando bussa il citofono o la porta. Non sono mai riuscita ad abituarla, per farla smettere devo prenderla in braccio. Lei è comunque un cane molto tranquillo, anzi secondo me dorme anche troppo, ha solo questa brutta abitudine.
    Spero che lei mi possa essere di aiuto.
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  12. Salve sono Daniela,

    ho una cagnona trovatella di 3 anni e mezzo. L'ho recuperata vicino ad un camping in riva al mare dove mi hanno detto che ciondolava da circa 5 mesi, aveva tra i 10 mesi e 1 anno (aveva già i denti permanenti ma non era mai stata in calore).
    Zoe (il nome del mio cane) è un incrocio di pastore tedesco [e a scelta: pastore abbruzzese(di cui ha il timbro della voce) o husky o altro], 33 kg di cane insomma....

    Facendola breve è stata maltrattata, ho lavorato molto con lei ma non sono soddisfatta. Avete dei libri da consigliarmi (anche in inglese)al riguardo?

    RispondiElimina
  13. per il terrier adottato wolly ho inserito un post a questo link
    http://www.addestramento-del-cane.com/2011/06/wolly-terrier-dominante.html

    RispondiElimina
  14. Grazie daniela,
    per qualche lettura consigliata prova a dare un'occhiata al post di oggi.
    Ezio

    http://www.addestramento-del-cane.com/2011/06/cane-maltrattato.html

    RispondiElimina
  15. Buon giorno,

    ho una cagnolina di 5 anni (trattasi di un incrocio di taglia piccola) che ultimamente non riesco più a gestire.
    Assume degli atteggiamenti che aveva ormai perso (vedi mangiare scarpe e simili) e inoltre è sempre stato un cane molto rumoroso. In casa abbaia di continuo, perché sollecitata da fattori esterni.
    Abito in un grande condominio e ovviamente c'è sempre movimento nel portone o nel cortile dove persone o macchine aprono e chiudono il cancello.
    Posso sperare in qualche consiglio?

    Ornella

    RispondiElimina
  16. ciao,
    sono la padrona di una segugia e un labrador.
    loro sono stati presi al canile quando erano cuccioli e ora sono come fratelli.

    il mio grosso problema con loro è che mi uccidono le galline all'inizio no ma poi con passare del tempo prima o poi entrano nel recinto e fanno man bassa
    c'è un qualche rimedio per evitare tutto ciò

    RispondiElimina
  17. per la segugia e il labrador che uccidono le galline prova a vedere se ti è utile questo post: http://www.addestramento-del-cane.com/2011/06/come-far-smettere-al-cane-di-uccidere.html

    RispondiElimina
  18. Sono Daniela, grazie x i cosigli sui libri per Zoe, quello sui "Segnali Calmanti" l'avevo già visto in rete e pensavo di prendero insieme a "Lo stress nel cane", adesso ho un motivo in più per prenderlo, cercherò di prendere anche qualcuno degli altri, Zoe apprezzerà.

    Ti invio qualche foto della cagnona.
    Ciao
    Daniela

    RispondiElimina
  19. sono erika ed ho un problema comune a molti..chanel, la mia cucciola di pastore tedesco di 2 anni, non fa piu dormire noi e vicini. sia che la teniamo nel suo recinto sia che resti libera nel giardino lei continua ad abbaiare in maniera acuta, mentre durante il giorno sentirla abbaiare è presschè un caso unico..abbiamo oscurato la recinzione di casa, verificato se qualcuno durante la notte potesse passare qui vicino in maniera da allarmarla, ma niente..purtroppo piu si va avanti piu lei aumenta l'abbaiare e i vicini ci hanno già fatto delle segnalazioni e temo che possano farle del male.
    può aiutarmi?grazie anticipatamente!

    RispondiElimina
  20. Ciao Erika,
    purtroppo non ci sono abbastanza elementi per poterti dare qualche consiglio.

    L'unica cosa che ti posso dire è che se bisogna capire perché lo fa per poter intervenire in qualche maniera.

    Detta così potrebbe trattarsi anche di qualche animale (gatti) che gira di notte e fa scattare il suo istinti di allarme.

    Lo ha sempre fatto o è una cosa recente?

    Come passa le sue giornate? E' possibile che sia stressata/annoiata?

    Come reagite voi quando si mette ad abbaiare?

    C'è la possibilità di farla dormire in casa?

    Oltretutto se dorme in casa è più protetta e tranquilla lei e può fare anche la guardia alla casa in modo più efficace.

    Fammi sapere come va e magari mandami qualche foto della tua cagnona

    Ezio

    RispondiElimina
  21. Salve!
    Sono Serena, la padrona di un barboncino toy di 7 anni. La mia Nanà ha sempre avuto l'abitudine di abbaiare quando bussa il citofono o la porta. Non sono mai riuscita ad abituarla, per farla smettere devo prenderla in braccio. Lei è comunque un cane molto tranquillo, anzi secondo me dorme anche troppo, ha solo questa brutta abitudine.
    Spero che lei mi possa essere di aiuto.
    Grazie mille!

    RispondiElimina
  22. Ciao Serena e Ornella,

    provo a rispondervi nel post di oggi:

    http://www.addestramento-del-cane.com/2011/06/come-far-smettere-il-cane-di-abbaiare-6.html

    fatemi sapere come va.

    teniamoci in contatto.
    Ezio
    ezio(@)addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  23. Salve e complimenti per le risposte e consigli dati ..Da quattro giorni ho "adottato" una cagna meticcia di 5 anni che ha passato gli ultimi 3 chiusa (inverno,estate ,sole ,pioggia..)in un box di 1 metro per un metro .La padrona e' stata denunciata e con amore (ho perso un cane 9 mesi fa' ) l'ho adottata io.sapendo che era abituata a stare comunque fuori ,ho pensato di creargli uno spazio all aria aperta nel mio giardino ,una tettoia in caso di pioggia e un angolo dove porto da mangiare(questo per la notte)Questo angolo e' riparato con teloni ai lati in modo da non distrarla con passaggio di altri cani ,gatti o persone sulla strada.Durante il giorno ,invece e' libera di girare in tutto il giardino .Purtroppo abbaia continuamente di notte e anche di giorno quando non ci sono io(cosi dicono i vicini )..La tentazione di viziarla a dormire in casa c'e' ...faccio bene ??immagino sia stato un cambiamento enorme e una situazione di forte stress per lei (gli ho comprato,consigliato dal veterinario, il collare DOP ).Grazie mille e complimenti ancora per l'ottimo lavoro e consigli .Daniele

    RispondiElimina
  24. Buongiorno,io ho un pastore maremmano di 12 anni e mezzi.
    Da sabato causa grave attacco di artrosi è costretto a dormire in girdino perchè per entrare a casa ci sono 12 scalini e il veterinario ha detto che per ora è meglio tenerlo in assoluto riposo.
    Il problema è che la notte non ci fà chiudere occhio,si sveglia perchè deve fare i bosogni e dopo averli fatti si calma ma ci sono momenti sia durante la notte che durante il giorno che piange.
    Io cerco di capirlo perchè comunque per 12 anni è vissuto in casa con noi,usciva solo per fare passeggiate 4 o 5 volte al giorno e le chiedo qualche consiglio per fargli vivere nel miglior modo possibile questa degenza.
    Molto spesso capita che inizia a piangere,vado giù da lui,si calma e poco dopo smette e vedendo ciò negli ultimi giorni stò cercando di farlo piangere perchè noto che è molto spesso una questione di mancanza di casa perchè passa ore intere a dormire e se esco neanche mi considera.
    La ringrazio per tutti i consigli che vorrà darmi!

    RispondiElimina
  25. Salve sono Martina... ho un grosso problema che spero di tutto cuore sia rimediabile. La mia cagnetta di 8 mesi purtroppo ha un GROSSISSIMO difetto: ogni volta che usciamo di casa per fare la passeggiata abbaia in continuazione appena usciti dal portone, non abbaia solo alle persone e agli altri cani, ma anche per niente... solo uscendo!!! E un'altra cosa, anche quando torniamo a casa abbaia senza fermarsi e per l'emozione fa la pipì; abbiamo provato anche a ignorarla ma lo fa comunque. La ringrazio in anticipo e spero che i suoi preziosi consigli servano!!! i nostri vicini si lamentano sempre e non vorrei che prendano provvedimenti. Grazie

    RispondiElimina
  26. ho un cavalier king charleke abbaia e si lamenta spessissimo e fa di tutto per attirare l'attenzione tipo si morde le zampe...ecc... abbaia tutta la notte e molto possessiva delle sue cose...puoi darmi dei consigli o soluzioni?

    RispondiElimina
  27. ciao, avrei bisogno di un sostegno.
    Ho tre cani di cui uno di circa un anno che tutte le notti dall'una alle quattro abbaia di continuo disturbando il vicinato. Vivono nel giardino e gli altri due sono tranquilli.
    Ho provato a monitorare le circostanze per cui si genera il suo abbaio stando sveglia ad ascoltare i rumori o i movimenti particolari che si sentivano e potevano allertare il cane. L'unico motivo valido è quello che, il cane risponde a qualsiasi altro cane ci sia intorno anche a se si sente a grande distanza ... potresti aiutarmi?????

    RispondiElimina
  28. Ciao, sono Maggie. Lo scorso anno nel mese di giugno ho adottato una cagnolina meticcia, trovata abbandonata che vagava per le strade di un paesino del sud. Al suo ingreso in casa aveva circa 3 mesi secondo la veterinaria. Si è abituata subito al mico che già viveva con noi ed ha imparato velocemente a non sporcare in casa. Durante il periodo estivo è stata raramente lasciata da sola e quando lo abbiamo fatto, solitamente poche ore al giorno nessuno ha mai detto nulla. Nel mese di ottobre rientrando a casa a notte inoltrata abbiamo trovato il vicino arrabbiatissimo perchè il cane abbaiava da oltre due ore. Ci siamo scusati per l'evento improvviso ed immotivato. Poche settimane dopo, rientrando nuovamente tardi abbiamo ritrovato il vicino ad attenderci arrabbiato per l'abbaiare continuo del cane. Sembrava fossero due episodi sporadici dai quali abbiamo dedotto che la cagnolina avesse paura del buio e ci siamo organizzati per non lasciarla sola la sera e comunque lasciarle la luce o la tv accese. Nel mese di gennaio purtroppo il nostro gatto è stato investito davanti casa e da quel momento la cagnolina è rimasto da sola. Non credo sia questo il motivo ma da allora ci sono state continue discussioni con il vicino il quale ogni 3/4 giorni veniva a lamentarsi che il cane abbaiava per ore intere, mattine intere. Premetto che la cagnolina rimane sola al mattino, dalle 8 alle 13,00 quando siamo fuori per lavoro. Il pomeriggio difficilmente rimane da sola. Vive in appartamento, viene portata fuori 4 volte al giorno ( la sera la porto a correre con me , facendo circa 6 Km) Ha la sua cuccia nel soggiorno, le viene dato il cibo ai pasti e quello che non consuma le viene tolto. Ci siamo inizialmente rivolti alla veterianaria che ritenendo si trattasse di ansia da separazione le ha dato delle compresse a base di proteine del latte, da usare per un mese: nessun risultato. Le ha prescritto delle pillole più forti, da somministrarle per due mesi: nessun risultato. Dopo alcuni mesi, maggio, ci siamo rivolti ad un addestratore: soldi buttati al vento. In sua presenza ubbidientissima, non tirava al guinzaglio e quando vedeva gli altri cani era meno aggrssiva del solito ma appena veniva lasciata sola in casa erano le solite storie. Abbaia per ore intere. Abbiamo provato a registrarla. Ci sono delle mattine che a parte qualche abbaio isolato, non si sente, altre mattine che non smette mai (non capisco come faccia, non riprende neppure fiato),
    Siamo disperati. Abbiamo dovuto mettere in vendita la casa e ne stiamo cercando una isolata, con scarsi risultati al momento.
    Sembra non ci sia soluzione, se non quella di liberarsi del cane, cosa che non abbiamo intenzione di fare. Negli ultimi 6 mesi siamo stati costretti a non lascirla mai sola, anche per le minaccie del vicino. Qualcuno mi aiuti. Non voglio liberarmi del cane ma non vedo una soluzione possibile.

    RispondiElimina
  29. Ciao Ale,
    bisogna considerare che 12 anni e mezzo per un pastore maremmano sono come 95 anni per un essere umano.

    L'aspettativa di vita per questi cani di solito è intorno ai 9/11 anni.

    E' capibile quindi che il "vecchietto" si senta messo da parte e si lamenti,.. probabilmente avrà anche dei dolori.

    E' un po' come per noi esseri umani quando invecchiamo e, nel momento in cui abbiamo più bisogno dei nostri familiari, veniamo "parcheggiati" in una casa di riposo.

    Non ho grandi suggerimenti da darti,... potresti provare a fare come si fa con un cucciolo per le prime notti che lo si porta a casa.

    Prova a mettergli vicino una sveglia di quelle che fanno il classico "TIC-TAC", oppure una radiolina accesa con il volume al minimo, o qualcosa di simile che emetta dei suoni.

    Può darsi che lo distragga o gli dia l'illusione di avere qualcuno vicino....

    E' l'unica idea che mi viene,.. si tratta di provare.

    Fammi sapere se funziona(ezio(@)addestramento-del-cane.com) perché potrebbe essere utile anche a qualcun altro.

    Ezio

    RispondiElimina
  30. Grazie Daniele,

    passare 3 anni chiusi in un box di un metro per un metro non è una cosa che si dimentica facilmente...

    Penso che tu debba passare più tempo possibile con lei, dimostrarti autorevole e amorevole (un vero leader)e farle fare delle attività che la impegnino fisicamente, psicologicamente ed emotivamente.

    Stando rinchiusa tutto quel tempo ha imparato, per passarsi il tempo e per scaricare lo stress e la frustrazione, ad abbaiare, correre, saltare di lato a destra e sinistra, girare intorno cercando di mordersi la coda ecc. ecc.

    Devi insegnargli dei sistemi più utili per te e per lei per ottenere lo stesso risultato.

    Quando non ci sei lasciale dei giochi "interattivi" come il Kong (lo trovi descritto in un'altro post su questo argomento, oppure su "giochi per cani", oppure cliccando sul bottone della zooplus che trovi sulla spalla destra del blog).

    Quando ci sei passa più tempo che puoi con lei e parte di questo tempo dedicalo ad insegnarle degli esercizi.

    Di più non ti sò dire non conoscendo né te né il cane né dove e come vivete ecc..

    Personalmente non considero un "vizio" il dormire in casa, anzi, se si vuole che il cane faccia la guardia è proprio dentro che deve stare e sarebbe un ottimo sistema per farle capire che la sua situazione è cambiata radicalmente... certo ci vorrà un pò di pazienza anche ad abituarla a stare dentro.

    Non sò cosa sia il collare DOP ma penso che agisca solo sul sintomo. Se funziona può andare bene lo stesso (magari faccelo sapere che potrebbe essere utile ad altre persone ezio(@)addestramento del cane.com) ma se è così, è possibile che trovi il modo di sfogarsi in altri modi "poco graditi"...

    Grazie mille ancora per i complimenti e se ne hai voglia fammi sapere come procederà nei prossimi mesi.
    Ezio

    RispondiElimina
  31. Ciao Ezio!Ho trovato molto interessanti le tue risposte, quindi approfitto e ti espongo un problema sorto da poco. Abito in una villetta circondata da giardino e ho due cani, Bea e Peluche, mamma di due anni e il cucciolo di uno; vivono in uno spazio molto grande, hanno un ampio cortile a disposizione, una tettoia sotto cui ripararsi in caso di pioggia e una cuccia a testa in una zona ombreggiata. Non sono cani aggressivi,sono giocherelloni. La mamma cerca di tenere sempre a bada il più piccolo, e capita che a volte si azzuffino. Il problema è che uno solo dei 3 vicini di casa si è lamentato in maniera esasperata che spesso (da un anno dice lui) i cani abbaiano di notte senza motivo, per ore intere. Non so se sia la verità, forse io ho il sonno più pesante, ma non sono mai stata svegliata da loro, nè io nè la mia famiglia. Capita però che i cani abbaino di sera, così passo più tempo che posso con loro, per farli giocare e sfogare. Ma come faccio a capire se e quando il loro abbaiare è opportuno o meno? Di notte stanno all'aperto,e se abbaia il primo cane della via (ci saranno almeno una decina di cani dalla prima all'ultima casa del qurtiere)è facile che poi iniziano ad abbaiare anche loro. Ma come faccio a far sì che non diano fastidio? Aspetto con ansia qualche suggerimento, è una situazione che faccio fatica a capire e controllare. Ti ringrazio tanto, mara. Complimenti per il sito!

    RispondiElimina
  32. Ciao, siamo la famiglia di un meraviglioso Golden Retriever di 3 anni e mezzo;è con noi dall'età di 2 mesi e la sua educazione è stata facile,essendo di ottimo carattere; abbiamo solo un problema: appena vede l'auto abbaia e, pur salendo senza difficoltà,continua ad uggiolare e ansimare finchè non scende.faccio notare che è sempre venuto in vacanza con noi e l'auto non è mai sata legata a esperienze negative.Chiediamo un aiuto. grazie

    RispondiElimina
  33. Grazie "famiglia di un meraviglioso Golden" (mi scuso con i commenti che lascio indietro ma cercherò di recuperare appena possibile), .. come al solito con un commento su questo blog è difficile dare un quadro completo della situazione, comunque mi sembra di capire che il rapporto della famiglia con il cane, a parte questa piccola scocciatura, sia soddisfacente sotto tutti i punti di vista.

    Anche quì bisogna capire perché il cane si comporta così e, dalla descrizione potrebbe trattarsi di:
    emozione/eccitazione/ansia/felicità.. ecc.ecc.

    Insomma delle manifestazioni emotive che capitano per un evento che, anche se ricorrente, ha il carattere dell'eccezionalità.

    Se è così proporrei un esercizio, forse un po' noioso e impegnativo, che potrebbe essere la chiave di volta del problema.

    Si tratta di far diventare un evento "quasi eccezionale" una cosa "normale", di routine, ... quasi noiosa.

    Prendetevi un giorno intero per farlo.

    Nella giornata stabilita presentate la macchina al cane diverse volte (ma proprio tante.. in continuazione... tipo ogni mezzora), magari fatelo salire e fate un giretto, dopo si ritorna a casa, un quarto d'ora di pausa > macchina > giretto > un quarto d'ora di pausa > macchina > giretto... più che potete, magari una volta in macchina date qualcosa da fare al cane, un osso di pelle di bufalo, un gioco... qualsiasi cosa che gli piace e lo distrae.

    Mi raccomando fatemi sapere come va (ezio(@)addestramento del cane.com) perché se funziona potrebbe essere utile anche ad altre persone e se non funziona aggiungiamo un'altro step e.. se vi fa piacere.. mandatemi qualche foto che la inserisco nel blog.

    a presto.
    Ezio

    RispondiElimina
  34. Ciao Ezio! Grazie per la veloce risposta. Proveremo senz'altro il tuo metodo, ma già ora il cagnone viene molto spesso con noi in macchina, e d'estate viaggiamo a tappe per circa un mese e 3500km; ogni volta che salta in macchina, lo premiamo con buoni bocconcini.Ci chiediamo: l'origine di questo suo comportamento potrebbe derivare da un trauma, legato a qualche auto, subito prima di arrivare da noi? Grazie ancora
    Russell,Elisabetta&Rita

    RispondiElimina
  35. Ciao, sono Alessandra, ho un cucciolo meticcio di quasi 9 mesi, il grande problema è che quando vede uno sconosciuto abbaia e ringhia esagertamente e non so se addirittura morderebbe. Non mi ascolta assolutamente, anche se lo rimprovero continuamente continua ad abbaiare. Con noi a casa è molto tenero e tranquillo, ha un grande giardino a disposizione e anche quando vede i vicini abbaia tantissimo. Io cerco di farlo uscire per la passeggiata quasi tutti i giorni ma sempre la stessa storia. Cosa posso fare per correggere questo suo comportamento??? Vorrei davvero poter fare qualcosa di giusto.. Grazie

    RispondiElimina
  36. Carissimo Ezio ,sono di nuovo Daniele (del post del 21 Giugno ...) Grazie stramille per la risposta ..Il collare DAP ( non DOP come avevo erronemente scritto )mi e' stato consigliato dal veterinario .Collare che emana per circa 4 settimane una sostanza leggermente ansiolitica per "calmare" lo stato di agitazione e stress del cane ,sostanza che anche la mamma dei cuccioli emana in qualche modo ...Stella ,questo il nome del cane ,ha dormito 2 notti nel box esterno...poi come dici tu ,il vizio ,che poi anch io non lo ritengo tale ,di farla dormire in casa ha prevalso. Nonostante un grande giardino ,la porto spesso fuori a passeggiare .Devo correggere un paio di atteggiamenti : il primo e' che l'ho lasciata in un campo a correre senza guinzaglio.....non lo avessi mai fatto .e' scappata ,si e' infilata in casa di altri ..e io a corregli dietro urlando (cosa sbagliatissima credo ,ma avevo paura andasse per strada ecc..)Sai essendo stata chiusa in un box per 3 anni......per lei e' tutto nuovo .La seconda e' che mi dicono i vicini (qualcuno anche moltoooo arrabbiato ) che durante le mie assenze abbaia al primo che passa ...se poi e' un altro cane,non ti dico ..spero potere avere qualche consiglio da te per il suo e il bene di tutti ..Grazie ancora a te e a tutti gli amanti dei cani e animali tutti...Daniele

    RispondiElimina
  37. ciao,sono marialuisa e da 5 mesi sto seguendo un randagio di piccola taglia che ha il maledetto vizio di abbaiare per ore di notte.come correggerlo???ho un gabbione,sarebbe bene farcelo dormire per abituarlo a ritmi + umani????minacciano di ucciderlo se non risolvo.mi può aiutare?????

    RispondiElimina
  38. Ciao Daniele,

    Tante grazie a te e ancora complimenti per la tua scelta e il tuo impegno :-)

    tento di rispondere alle tue domande con il post di oggi, a presto.
    Ezio

    RispondiElimina
  39. Ciao sono Martina, ti ho già scritto al 3 luglio. Posso capire che ti scrivono in tanti e magari puoi avere altri impegni .... e così non riesci a rispondere subito a tutti, ma è molto urgente se per favore riusciresti a rispondermi il PRIMA POSSIBILE! Ogni giorno vengo qui e controllo le risposte ... ma ancora niente. Comunque sono la ragazza con il problema della cagnetta che abbaia in continuazione per la strada e a casa quando torniamo dal lavoro e scuola. Grazie di nuovo aspetto con ansia! PER FAVORE NON PENSARE CHE NON HO RISPETTO PER GLI ALTRI MA SIAMO DISPERATI, soprattutto perchè mio papà ci da sempre contro e fa peggio visto che ci rende nervose a me e mia mamma. Grazie da Elena ( la mamma ) e Martina ( io ) ciao da Trieste.

    RispondiElimina
  40. Ciao Martina,
    scusa ma avevo perso per strada il tuo commento.

    Purtroppo mi dai pochi elementi....

    A quale razza appartiene il cane?

    Come si svolge la sua giornata?

    Con quali persone della famiglia viene in contatto?.. e come?

    In casa qual'è la sua routine?... intendo dire: a accesso a tutte le stanze e mobili della casa? Divani letti camere ecc. ecc.

    Come reagite quando comincia ad abbaiare?

    Cosa intendi dire con "papà ci da contro"?

    Il nervosismo sicuramente peggiora la situazione.

    .... a vederla così sembra semplicemente un problema di "leadership".

    Nel senso che la cagnetta deve capire che lei è un gregario e non il capobranco...

    Comunque contattami sulla email ezio(@)addestramento-del-cane.com e proveremo a cercare una soluzione assieme.

    A presto.

    Ezio

    RispondiElimina
  41. Neanche a me hai risposto.. :(

    RispondiElimina
  42. ciao Ezio sono Martina, io ti ho scritto alla tua email ma non penso ti sia arrivata perchè non mi hai ancora risposto.
    è giusta l'email?

    ezio@addestramentodelcane.com

    RispondiElimina
  43. l'indirizzo corretto è:
    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  44. Ciao Ezio, sono Sabrina e ho un problema con la mia cagnolina (volpino di pomerania) di un anno. Continua ad abbaiare tutte le volte che esco di casa, esco di casa con lei e la porto in giro con la macchina. E' un tormento! Con lei che abbaia in continuazione in macchina, rischio di fare incidenti, ma non posso sempre lasciarla a casa... ti prego aiutami a risolvere questo disagio. Grazie in anticipo!

    RispondiElimina
  45. Ciao Sabrina,
    ecco la mia interpretazione nel post di oggi

    RispondiElimina
  46. Ciao Ezio, ho un problema con il mio beagle di circa 9 mesi. La sua storia è questa.
    Trovato randagio il 16 giugno in sicilia, lo portiamo dal veterinario, ci accertiamo che non abbia già un padrone e visto che è solo al mondo decidiamo di portarlo a casa. Entra nella sua nuova casa la domenica sera e il lunedì io e il mio compagno siamo costretti a lavorare tutto il giorno. I primi giorni da solo, piange e vandalizza casa. Lentamente, nel giro di due/tre settimane, i lamenti si riducono alla prima mezz'ora, non continuativi, per un periodo totale di 5/6 minuti. Eravamo contenti che fosse migliorato. Negli ultimi due mesi però il mio compagno ha cominciato a lavorare da casa e Yoshi si è abituato a non essere mai solo. Ora quando usciamo abbaia, sempre ad intervalli, ma quasi tutto il tempo in cui siamo fuori. Per cercare di riabituarlo a restare solo ora ogni tanto gli impediamo di restare nella stessa stanza in cui siamo noi. Sempre per brevi periodi che man mano allunghiamo. Se sta tranquillo, dopo un po' apriamo la porta e lo premiamo perchè è stato buono. Se piange attendiamo che sia in silenzio e poi andiamo a coccolarlo.
    Da quando lo abbiamo portato a casa, quando usciamo gli lasciamo il Kong e anche l'osso di bufalo.Quando rientriamo lo ignoriamo fino a che non è tranquillo (in genere un paio di minuti sono più che sufficienti) poi lo riempiamo di coccole e lo facciamo giocare. Registriamo sempre il cane quando usciamo per questo ci siamo resi conto che la situazione è peggiorata molto. Viviamo in un condominio e dobbiamo risolvere il problema. Da sabato prossimo faremo un corso di educazione base proprio per stabilire con il cane un rapporto più solido ed equilibrato. Faccio presente che quando siamo in casa il cane abbaia molto raramente (di solito durante il gioco) e appena lo fa smettiamo di dargli retta e facciamo altro (il cane smette immediatamente di abbaiare). E' un cane vivace, non pauroso, giocherellone e piacevole. Non vorremmo avere problemi con il vicinato e sopreattutto vorremmo che vivesse con tranquillità i momenti di solitudine.
    Grazie in anticipo
    Cristina

    RispondiElimina
  47. ciao Ezio sono Mara,
    anche io avrei bisogno del tuo aiuto...
    ho un pinscher di tre anni che mi da problemi sia sul camminare al guinzaglio (ho un cane da slitta :-) )e sia nell'abbaio..
    abbaia ogni un minimo rumore soprattutto quando lo porto dal mio ragazzo che ha il giardino... non ti dico... possono premiarlo come il miglior abbaiatore!!!si scatena e non riesco proprio a farlo smettere!! allora lo prendo in braccio e lo sgrido.. ma mi rendo conto che non risolvo nulla...anzi essendo anche dispettoso credo che alcune volte lo faccia apposta :-)
    cosa posso fare???
    aiuuuuutooooooooo!!!

    ti ringrazio anticipatamente!!!!!!!
    ciaoooo

    RispondiElimina
  48. Ciao Poschina80,... fa piacere sentire l'impegno e la cura che ci mettete tu e il tuo ragazzo, purtroppo non esiste un sistema o una bacchetta magica che faccia sparire di colpo l'ansia da separazione.

    I cani sono animali sociali e certe razze (come il beagle) sentono questo istinto in modo particolare, anche perché in orgine sono stati selezionati per cacciare e per vivere in "muta", ossia in un gruppo di loro simili.

    Il consiglio che posso darti è quello di farlo "sfogare" un po' facendogli fare delle lunghe passeggiate (per lunghe intendo un giretto di un'ora la mattina e altrettanto la sera), lo aiuterà a calmare lo stress e farà bene anche a voi.

    Attenzione però che se lasciato libero dal guinzaglio il beagle tende a seguire le tracce olfattive e può essere difficile farlo ritornare.

    L'educatore del centro cinofilo al quale vi siete rivolti avrà la possibilità di conoscere personalmente voi e il cane e vi darà sicuramente dei consigli più "mirati".

    Fateci sapere come procede.

    Ezio

    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  49. Ciao Mara,
    come al solito i dettagli sono pochi ma tento di risponderti lo stesso.

    Per i cani di piccola taglia di solito vedo usare dei guinzagli estensibili, sono belli e sembra che lascino più libertà al cane, in realtà sono il sistema migliore per insegnargli a tirare.

    Se noti il guinzaglio estensibile è sempre in "tensione" e in questo modo abitua il cane appunto ad opporsi a questa tensione e a tirare in continuazione.

    Per cui elimina il guinzaglio estensibile e prendine uno fisso (basta anche una cordicella) lungo tre metri, se il cane mette in tensione il guinzaglio fermati e riparti solo quando "molla".

    Per l'abbaio guardati i post dedicati a questo problema e le varie soluzioni proposte, .. ti sei già resa conto da sola che prendendo in braccio il cane non risolvi la situazione ma probabilmente la peggiori, per cui fare "qualsiasi altra cosa" avrà più probabilità di riuscita.

    Fammi sapere come va.

    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  50. Ciao Ezio,
    grazie per i consigli.
    il veterinario ci ha consigliato Anxitane S mezza pastiglia al mattino, mezza alla sera. Come già accennato lo stiamo abituando a non averci vicino continuamente e devo dire che un po' funziona. Ora per esempio non piange se lo chiudiamo in sala mentre siamo in cucina. Si sdraia tranquillo e dormicchia. La mattina quando esco di casa, lui va a dormire nella sua cuccia. Non piange, non gira per casa. Tutti i giorni il mio compagno esce per un'oretta circa, per abituare Yoshi alla solitudine. Il cane fa qualche abbaio nella prima mezz'ora. Poi il grafico della registrazione mostra una bella, consolante linea piatta. Lunedì è stato a casa da solo per circa 5 ore. in totale ha abbaiato per una decina di minuti.
    So che il problema non è affatto risolto, ma è decisamente migliorato.
    Il corso di educazione gli permette di sfogarsi molto, sta con altri cani, all'aria aperta e senza guinzaglio (in zone non recintate al momento non ci fidiamo, tende a fuggire appena sente tracce olfattive interessanti).
    Abbiamo anche i giochi di attivazione mentale, che solitamente gli faccio fare la sera dopo la passeggiata. Li adora.
    La vera prova del fuoco è settimana prossima, quando sarà costretto a stare solo per molte ore.
    Io sono fiduciosa.
    Faremo di tutto per fare in modo che Yoshi non si senta in ansia in nostra assenza.
    Vi farò sapere come procede...

    Un abbraccio

    Cristina

    RispondiElimina
  51. Ho recentemente preso un Kurzak di circa 13 mesi che purtroppo ha un brutto vizio: abbaia. Il che non sarebbe grave di per sè, ma lo è perchè i vicini si lamentano e temo possano avvelenarlo. Ho letto alcuni articoli su questo blog ed ho cercato di capire la causa dell'abbaio... non ne sono certo, ma credo di averne individuate alcune.
    Il serraglio del cane è posto di fronte al nostro condominio e (aimè) è impossibile uscire senza farsi notare, ma per raggiungere il cane impiego di solito molto tempo e non è facile cogliere il "momento giusto" per punire/premiare il cane, anche perchè in mia presenza NON ABBAIA MAI! Appena mi allontano però, a meno che non lo rimproveri (mooooolto) ricomincia subito.
    Come cause dell'abbaio ho individuato le seguenti

    - ogni mattina, quando mia madre esce per andare a lavoro (e solo lei), il cane abbaia e di solito non tace finchè non scendo e non lo faccio uscire per qualche minuto

    - Abitualmente mio padre (è lui il vero padrone del cane) esce di casa attorno alle 17:30. Inutile dire che il cane abbaia

    - La sera, circa una mezz'ora prima che mio padre rientri per poi dargli da mangiare (qui suppongo sia fame, però).

    Siamo molto abitudinari, usciamo e rincasiamo praticamente sempre alla stessa ora: ho notato però che se per caso variamo le nostre abitudini (ad esempio, mio padre esce silenziosamente alle 16) il cane non abbaia, ma inizia a farlo attorno alle 17:30!
    Idem per le mattine, anche la domenica il cane inizia ad abbaiare all'ora in cui di solito esce mia madre.


    Inoltre, a volte (di solito nel tardo pomeriggio) il cane inizia ad abbaiare senza apparente motivo, e non si zittisce finchè qualcuno non scende e va da lui (salvo riprendere non appena si allontana): l'unico modo duraturo che ho trovato è farlo uscire per qualche minuto.

    Ha qualche consiglio? Grazie

    RispondiElimina
  52. Ciao coyoteperilmondo,
    forse non ho capito bene, ma mi pare di comprendere che il tuo cane resti rinchiuso da solo in un "serraglio" giorno e notte, tranne "qualche minuto" in cui viene fatto uscire.

    Cioè, in pratica, è condannato all'ergastolo...

    Come puoi pretendere che non abbai?

    Mi sembra evidente che abbaia per due buoni motivi che sono esposti in questo post:

    - Richiesta di attenzione. Il cane reclama attenzione;


    - Frustrazione. Il cane abbaia perché è sottoposto ad una situazione che gli crea confusione, stress o frustrazione.

    Devi permettere al cane di sfogare le sue energie fisiche e mentali e soprattutto il suo bisogno di sentirsi parte di un branco.

    Se tutto quello che puoi avere dalla vita fosse poter "uscire quelche minuto" dal tuo serraglio, anche tu cercheresti di ottenerlo con tutte le tue energie...

    La mattina alzati prima e portalo a fare una bella passeggiata di almeno un'ora e altrettanto la sera.

    Dedica un po' di tempo al giorno al suo addestramento/gioco.

    Più che ottenere dei consigli si tratta di applicare un po' di buon senso.

    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  53. Grazie per la risposta.
    Forse non mi sono spiegato bene, il cane viene fatto uscire tutti i giorni per almeno un'ora e talvolta (una o due a settimana), essendo un cane da caccia, viene portato in giro per i boschi.
    Proverò comunque a farlo uscire più spesso anche se vorrei evitare che l'uscita fosse vista da cane come "premio" per l'abbaio. Forse dovrei provare a farlo uscire quando è calmo: in effetti il cane è sempre molto energico, corre come un treno ed ha sempre voglia di giocare...

    RispondiElimina
  54. sto per avere un bambino e sono preoccupata perchè viviamo in un appartamento di 50mq e la mia cagnolina spesso abbaia e non riesco a farla smettere...ho provato con un rinforzo positivo,le dico zitta e quando smette di abbaiare le dò un bocconcino,ma non sempre funziona ed è già un mesetto che uso questo metodo.Mi date un consiglio? grazie mille!

    RispondiElimina
  55. Capisco la tua preoccupazione, .. e come detto in questo post, per intervenire bisogna capire perché il cane abbaia.

    Ho capito che lo fa spesso... ma quanto spesso? E in quali occasioni? C'è qualcosa che fa scattare l'abbaio? Tu cosa fai di preciso? Riesci a mantenere la calma? Riesci a non alzare la voce e gridare a tua volta?
    Prova a dare un'occhiata agli altri post sull'argomento, magari trovi qualche utile indicazione.

    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  56. Ciao Ezio, ti aggiorno sui progressi di Yoshi.
    Il cane viene registrato da quando usciamo a quando rientriamo.
    Il primo giorno (10 ore da solo), ha abbaiato insistentemente i primi 5 minuti e poi a tratti per la prima mezz'ora.
    Poi ogni 2 ore in media, faceva 5/10 minuti di vocalizzi.
    Il secondo giorno (sempre una decina di ore da solo) ha abbaiato ad intervalli nella prima mezz'ora e poi solo poco prima che rientrassimo per un paio di minuti.
    Il terzo giorno ha vocalizzato nella prima mezz'ora per circa 15 minuti, ad intervalli.
    E stop. Il grafico mostrava una linea piatta interrotta solo dal passaggio dell'arrotino nella strada sottostante.
    Inutile dire che siamo molto rassicurati.
    Nelle ore in cui siamo a casa ovviamente lo facciamo sfogare portandolo fuori il più possibile e facendolo giocare con i giochi che preferisce.

    Speriamo continui così

    a presto
    Cristina

    RispondiElimina
  57. Grandissima Cristina!!! :-)))
    Siete un esempio da seguire.

    Siete la dimostrazione che con la passione l'amore e la costanza i problemi si risolvono.

    .... e bravissimo anche Yoshi, poverino, non è per niente facile rimanere da solo chiuso in casa per tutta la giornata senza fiatare.

    Se ti va fammi avere qualche foto e magari la descrizione di quel che avete fatto, come lo avete registrato ecc. ecc. così posso fare un post dedicato e può essere utile anche ad altre persone.

    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  58. Ciao Ezio,
    appena ho una decina di minuti ti mando una mail con una breve spiegazione di come ci comportiamo con Yoshi in merito alle solitudine.

    non è niente di che, tutte cose che sicuramente saprai già, che se fatte con coerenza funzionano... certo ci vuole pazienza e anche tanta fiducia nell'amico peloso...

    a presto
    Cristina

    RispondiElimina
  59. ciao ezio,ho una bastardina di circa 7 mesi presa al canile.la razza piu' evidente e' il doberman marrone ed ha un carattere dominante.il mio problema e' che da quando e' stata attacata per ben 3 volte da dei pitt bull,quando usciamo oltre ai anche alle persone continua ad abbaiare come se volesse attaccarle;come puoi immaginare la passeggiata o qualsiasi altra uscita diventa faticosa,cosa posso fare?

    RispondiElimina
  60. Ciao,
    Che età aveva la cagnetta quando l'hai presa? Sai che origini ha? Quanto tempo è stata con la madre e con il resto della cucciolata? Ha avuto una socializzazione con l'uomo? Tu cosa fai quando succede? Dove e quando? Che guinzaglio usi?
    Scrivimi all'indirizzo
    ezio@addestramento-del-cane.com, fornendo più dettagli che puoi, mandami anche una foto del cane.
    A presto

    RispondiElimina
  61. ciao io ho tre cani uno grande che ho trovato in mezzo alla strada una media che mi hanno regalato e una piccolina che è da circa 3 anni che gli è morta la madre..!! il problema che ho io e che loro stanno tutto il giorno nella mia campagna ma molto spesso si mettono ad abbaiare senza alcun motivo io quando li sento esco subito fuori a vedere per quale motivo abbaiano ma non c è niente e nessuno.Per me il giorno possono abbaiare ma la notte se non c è un motivo grave tipo che c è qualcuno che è entrato nella mia proprietà non vorrei che abbaiassero perché ci sono i miei vicini che si lamentano sempre che non possono dormire per colpa dei miei cani, ma io gli rispondo che non ci posso fare niente che sono animali e bisogna capirli e che ogni volta non posso andare a rimproverarli perché se abbaiano un motivo ci sarà non sono mica dei pazzi!! mi puoi dire tu come posso fare a fargli capire che la notte devono abbaiare solo se è un caso urgente perché loro alcune volte abbaiano pure per rispondere ad altri cani che abbaiano dai paesi vicini..!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è che i cani possano capire che di giorno possono abbaiare liberamente e di notte "solo per se è un caso urgente".

      Purtroppo in campagna è così, ci sono mille cose che scatenano l'abbaio notturno, i cani dei paesi vicini e soprattutto altri animali e/o uccelli che disturbano la quiete notturna.

      Non hai la possibilità di far dormire i cani in casa?

      Sarebbe la soluzione definitiva al problema e inoltre è il sistema migliore perché possano fare la guardia alla casa.

      Se stanno fuori di notte, oltre a creare il problema dell'abbaiare, sono anche in balia di eventuali malintenzionati che gli possono fare del male.

      Scarica gratuitamente il report che ho fatto sull'argomento inserendo il tuo nome el'indirizo email nel box in alto a destra su questa pagina e magari ci trovi degli spunti di riflessione e delle azioni concrete da fare per risolvere il problema.
      Ezio

      Elimina
  62. Ciao Ezio,seguo la tua rubrica da tempo e la trovo molto interessante:il mio amico a 4 zampe di nome roy(marammano di 5 anni)vive con me in un parco archeologico di 42ettari,ottimo guardiano la sua grante cuccia posta davanri casa, lui pesa circa 45kh.
    pero' ho un problema non riesco a fargli la disinfestazione(frontline)o fargli un bagno,
    perche'quando mi vede che gli dedico molta attenzione tipo esploro il suo pelo o gli controllo le orecchie inizia a dimenarsi in modo incontrollabile e non riesco a fargli i vari trattamenti.
    esiste un metodo per ovviare a tutto questo?
    fiducioso di una tua risposta ti auguro un buonlavoro.
    Osvaldo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Osvaldo,
      l'educazione a lasciarsi toccare e guardare o come si dice con un termine inglese al "grooming", dovrebbe essere fatta quando il cane è cucciolo, specie per le razze grandi e giganti.

      Un maremmano maschio di cinque anni che non si lascia avvicinare diventa veramente un bel problema.

      L'unico approccio possibile a mio avviso è con il rinforzo positivo.

      Guardati gli articoli di questo blog che parlano di clicker e clickertraining e abituati a "rinforzare" i comportamenti del cane che sono graditi.

      Quando il cane capisce che "click" vuol dire che sta andando nella direzione giusta e che gli arriverà un premio, puoi cominciare a "modellare" il comportamento che vuoi tu.

      Ossia premiare con un click e un bocconcino qualsiasi piccola azione che vada nella direzione che desideri.

      Il cane si lascia toccare l'orecchio >>click e premio, se lo lascia sollevare >>click e premio se lo lascia guardare >>click e premio e cosi via in un crescendo mooolto graduale che ti porterà a ottenere il comportamento che vuoi.

      L'importante in questo metodo è che devi solo rinforzare e premiare i comportamenti positivi ma devi ignorare completamente quelli negativi o indesiderati.

      Se hai un po' di pazienza e di costanza ci riesci sicuramente.

      Fammi sapere come vanno le cose

      ezio(@)addestramento-del-cane.com

      Elimina
  63. Ciao Ezio,ho una cucciola di cocker di nome Duchessa di 7 mesi!ho un problema che persiste da un mesetto dopo che l'ho portata in casa!Ti premetto che Duchessa inizialmnete dato il problema della pipì è stata quasi sempre nel balcone nella cuccia in un recinto per evitare spargimenti di bisogni in giro..come prima cosa le ho imparato a fare i bisogni nella traversa e sembrava andare bene finchè ha deciso di ridurle in brandelli..poi sembrava essersi abbituata a fare i bisogni fuori e addirittura a chiamarmi..poi cambiando casa dal mare alla città...tutto finito!!quindi abbituala di nuovo a uscire più volte al giorno..ma quando nonostante l'uscita ogni tre ore..appena decide che dove entrare abbaia in continuazione e fa la pipì nel balcone!Poi ho deciso di tenerla un pò dentro con me..e finalmente sono riuscita a regolare la pipì più o meno..la mattina non mi aspetta..anzi abbaia dopo aver fatto tutto..e mi alzo alle 6..poi esce alle 13:00 mangia, dorme e alle 17:00 17:30 esce..poi mangia 20:30 ed esce alla 22:15..ma questo non riesce sempre in quanto capita che fa lapipì alle 19:30..COme devo fare??inoltre la mattina dopo i bisogni inizia ad abbaiare e non la finisce più..fino a quando non la faccio entrare..ma cosa devo fare per farlasmettere..rimproverarla, colpi di giornali..cosa?!(ah sto in appartamento)ma non è sempre possibile anche perchè sono le 6 del mattino..Tu certamente mi dirai di tenerla per quanche tempo o il più possibile a casa..madevo dirti che non capisco perchè ma nonostante la lavi..puzza!!!e in casa non essendo sola ho dei problemi!hai rimnedi per la puzza?io adoro la mia cucciola e l'ho presa perchè la volevo e da quando l'ho presa faccio una miriade di sacrifici dato che me ne occupo escusivamente io!!e lo rifarei cento volte!ma devo riuscire a gestirla meglio iniziando dalla pipì e dalla mattina alle 6 che non abbai!!!
    Grazie anticipatamente per la risposta!
    Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito male o tieni la cagnetta per la maggior parte del tempo da sola nel balcone di casa?

      Se è così non ci sono soluzioni al tuo problema, l'isolamento sociale è la peggiore delle torture che tu possa infliggere a un cane, lo stress che accumula è tale che abbaiare e graffiare la porta è il minimo che possa fare.

      Se la tieni pulita non credo che emani un odore insopportabile,... certo appena lavata puzza un po' ma poi non dovrebbe essere un grosso problema.

      Se la fai dormire in casa non abbaierà più la mattina alle sei, solo che ti dovrai alzare un po' prima di andare al lavoro e portarla fuori per fare i propri bisogni e fare una passeggiatina.

      Elimina
  64. Ciao, ho un cane meticcio simil Volpino Italiano che per via del suo carattere molto energico mi crea qualche problema con il vicinato. Abito in un caseggiato a schiera e se lascio il cane sul lato frontale (quello meglio esposto al sole) e' un continuo abbaiare (ai pedoni, alle bici, alle auto, ecc.). Normalmente a questo comportamento abbiamo sempre risposto sgridandolo e cercando di farlo smettere con scarso esito. Come devo approcciare il problema ?

    Grazie, Mauro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' possibile che questo genere di comportamenti inizi per noia per diventare poi un "vizio", che serve comunque al cane per scaricare energia e stress.

      L'argomento è affrontato diffusamente nel report che puoi scaricare lasciando il tuo nome e indirizzo email nel box in alto a destra in questa pagina.

      Elimina
  65. caro Ezio ho letto la tua rubrica e la trovo davvero molto interessante..mi chiamo SERENA ho un problema che mi attanaglia il cuore.Due anni fa ho adottato una cagnolina meticcia (sembrerebbe husky+ pastore abbruzzese o lupacchiotto) trovata nel cassonetto con 5 fratelli subito smistati dai volontari della lega del cane..Bianca (la mia cagnetta di 25 kg ora) è venuta a vivere con me che aveva 45 giorni.carattere dominante da subito,molto esuberante, mordicchiava i piedi, si ribbellava abbaiando ai richiami, sempre vivacissima..in casa però bravissima..ha un bel giardino, viviamo in una villetta, con diversi appartementi,ha 2 nonni e 5 nipoti con cui gioca e davvero ne subisce di tutti i colori.per ovviare al fatto che non fosse cresciuta con la mamma e i fratellini mi sono impegnata (nonostante il giardino di casa)a portarla ogni giorno al parco per socializzare con i suoi simili, adora l'acqua quindi l'ho portata spesso al mare con me, al fiume, in campagna da amici.. ovunque lei possa star bene. il problema è questo..abbaia alle persone, ma abbaia come se volesse aggredirle..non a tutte ma non c'è una tipologia particolare di persona..sono stata da un'educatrice ma più che altro facevamo esercizi di centripedazione (concentrarsi su di me e sul modo per distrarla) ma quando siamo al parco se passa qualcuno che le è antipatico non sente nulla...sferra una corsa e abbaia sensa sosta. io intervengo rimproverandola (e a volte anche con una frustata del guinzaglio o sculacciata tosta)le ho anche tolto la parola per due giorni, ma il giorno dopo l'ha rifatto..due donne camminavano indifferenti e lei le ha rincorse abbaiando come una pazza. sono disperata. cosa posso fare? le ho comprato anche una museruola ieri mamettergliela è così triste..la priverei del gioco con gli altri cani, i morsetti, le annusate, le abbaiate di rimprovero ai maschi impertinenti..sono molto triste e scoraggiata. puoi aiutarmi? io non vorrei rinunciare alla nostra visita giornaliera al parco ma come devo fare??..c'è da dire che nella nostra città(teramo)non è stata allestita neanche una zona circoscritta e protetta per i cani pur essendoci un parco fluviale favoloso che attraversa tutta la città..voglio preparare una raccolta firme per chiedere al comune uno spazio per i nostri amici a 4 zampe..ma nel frattempo che faccio con i passanti??? grazie mille..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli esercizi che ti ha insegnato l'addestratrice vanno benissimo e li devi eseguire un attimo prima che il problema si manifesti.

      Se quando si sta per presentare l'occasione ti irrigidisci, strattoni il cane e alzi il tono di voce, ecciterai sempre di più il cane.

      Assolutamente vietatissimo picchiarla con il guinzaglio... e in generale anche con altri oggetti o con le mani.

      Forse sarebbe di aiuto frequentare un corso di obbedienza dove il cane impari anche a confrontarsi con gli altri animali e persone diverse, riesci a trovare qualche centro che fa queste cose dalle tue parti?

      Elimina
  66. io ho lo stesso problema..la mia cucciola di 4 anni presa da un canile(meticcio per intenderci)abbaia di continuo alle persone...quelle in movimento,quelle ferme,zitte o che parlino!!..se sono alla fermata del del bus ...qualsiasi persona lei vede che arriva comincia ad abbaiare..oggi per poco non mollava un morso ad una ragazza che camminava sul marciapiede..la ragazza e' arrivata verso di noi insieme ad un'amica..e la mia pelosetta gli si e' buttata addosso!! fortuna era al guinzaglio..l'ho tirata indietro!!!non capisco..riusciresti a dare una dritta anche a me??? :( stessa cosa per le persone che vede passare alla finestra....o quando esce in cortile..insomma..non riesco piu' ad uscire con lei a spasso!!ciao grazie
    valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detta così sembrerebbe più un problema di dominanza... ma non è possibile fare delle "diagnosi a distanza", ti consiglio di scaricare un corso che ti insegna come stabilire il corretto rapporto con il tuo cane che puoi trovare cliccando qui

      Elimina
  67. buona sera, complimenti per questo blog, vorrei chiedervi aiuto per gestire al meglio il cambiamento di casa con la mia cagnolona Zoe di 2 anni e mezzo. Zoe è meravigliosa, intelligente dolce e vivace al punto giusto, finora ha vissuto con noi in una villetta con giardino. è abituata a dormire in casa e la mattina verso le 7.00 viene a svegliarci gli apriamo la porta e lei va a fare i bisogni in giardino (sempre nello stesso punto, lontano da sguardi indiscreti, dal cibo e dalla cuccia) poi mangia e torna a dormire un altro pò...la mattinata trascorre tranquilla everso mezzo giorno facciamo una ricca passeggiata di 1 ora o 2 circa (compreso corse libere al mare o al parco per cani). prima di andare al lavoro (sia io che i mio compagno lavoriamo il pomeriggio e/o la sera) gli lasciamo sempre il gioco kong con dentro croccantini e sottiletta e rimane in giardino fino al nostro rientro. Il problema è che tra 2 mesi cambieremo casa e andremo in un appartamento al 2° piano senza giardino in un condominio abbastanza grande dove "sono tollerati solo gli animali che non sporchano e che non recano alcun disturbo". Premesso che so che dovremmo uscire per almeno 3/4 volte al giorno,come posso insegnare a Zoe a fare i bisogni in strada se non li ha mai fatti? al momento sto cercando di portarla fuori quando mi viene a chiamare ma per lei guinzaglio = passeggiata = divertimento, quindi i bisogni si fanno solo dopo che siamo rientrate e dopo aver tolto il guinzaglio... Aiuto!! inoltre finora quando è in giardino è stata autorizzata ad abbagliare quando un estraneo si avvicina al cancello o alla casa ma stando in condominio non potrà più farlo come posso insegnarglielo? Vorrei cercare di cominciare ad aducarla prima del cambiamento per redere il tutto meno traumatico, per favore aiutatemi. grazie
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti e li faccio anche a te per come hai tirato su la tua cagnetta e per la preoccupazione che hai di rendere per lei ogni apprendimento graduale.

      Per quanto riguarda fare i bisogni con il guinzaglio per strada, perché non cominci a portarla con il guinzaglio nel suo attuale "gabinetto"? All'ora solita e nel solito posto magari la fa.

      Per quanto riguarda farle fare i bisogni fuori dal giardino ovviamente quando sarà costretta li farà,.... non saprei... siccome a far scattare il bisogno di evacuare è uno stimolo olfattivo, potresti raccogliere delle feci sue e depositarle nel luogo dove vuoi che le faccia d'ora in poi,.. dovrebbe funzionare.

      Per quanto riguarda il discorso dell'abbaio prova a guardare i vari post sull'argomento e/o a scaricarti il report gratuito che trovi in alto a destra su questa pagina.

      Fammi sapere come va.

      ezio(@)addestramento-del-cane.com

      Elimina
  68. Ciao Ezio,
    provo anche io a chiederti un consiglio!
    Ho una cagnolina meticccia di poco più di un anno,sta in giardino,spesso vado con lei a fare delle passeggiate,è brava.Ha solo due "difetti": salta sempre addosso e abbaia per circa un'ora quasi ogni notte tra le 4 e le 5!!!come posso fare per farla smettere?Non capisco da cosa è dovuto!!!Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorena,
      per il fatto che salta addosso basta semplicemente che non glielo lasci fare.

      Quando il cane si alza per appoggiare le zampe anteriori su di te, fa un balzo indietro in modo che appoggi nel vuoto, oppure girati di scatto dall'altra parte e poi ignorala completamente finché non tiene tutte 4 le zampe a terra.

      Se è abituata al clicker > click e premio quando tiene tutte 4 le zampe a terra (guardati i post su clicker e clickertraining).

      Un metodo un po' più antiquato ma efficace è quello di pestare casualmente (leggermente) le zampe posteriori mente ti sta saltando addosso, ci vuole molto tempismo e fare attenzione a non farle male.

      La cosa importante è che tutti i famigliari e gli amici si comportino alla stessa maniera sennò tutti i tuoi sforzi verranno vanificati.

      Per il fatto che abbaia tra le 4 e le 5 direi che è evidente che c'è qualcosa che la disturba.

      Probabilmente a quell'ora c'è qualche animale o qualche persona che si fa sentire.... devi capire cos'è.

      Il sistema migliore è quello di farla dormire in casa se puoi, così ha anche la possibilità di fare la guardia senza correre pericoli.

      Scaricati il report gratuito inserendo il nome ed email nel box in alto a destra su questa pagina, ci troverai diversi spunti ed idee.

      Fammi sapere come va.

      ezio@addestramento-del-cane.com

      Elimina
  69. Grazie mille Ezio!!seguirò i tuoi consigli e ti farò sapere..

    RispondiElimina
  70. salve,
    io ho un cane di circa 9 anni io e mio marito l'abbiamo incontrato circa 6 anni fa abbandonato e da allora è con noi. si è sempre comportato molto bene ma adesso sono un po preoccupata.
    abbiamo due bambini 1 e 3 anni. Lui ha iniziato a richiedere continuamente attenzioni si mette sempre in mezzo quando giochiamo. è sempre stato un cane piuttosto tranquillo quando era in casa a parte il fatto che segue sempre dappertutto non è mai stato particolarmente agitato.
    ha iniziato a rubare il cibo dalle mani dei bambini e adesso anche dalle nostre. se lo sposto in un'altra stanza abbaiaia continuamente.e più di una volta per prendere i giochi ai bambini li ha fatti cadere con forza.
    se al calare del sole rimane in giardino inizia ad abbaiare continuamente e se usciamo e non lo chiudiamo in casa piange di continuo. è un'incrocio tra un boxer e un'altra razza non definita.come posso fare per modificare le sue abitudini
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essendoci dei bambini di mezzo ti consiglio di rivolgerti ad un educatore professionista della tua zona.

      Elimina
  71. grazie tante Ezio..cerchero' di seguirlo,anche perche' c'e' da dire che la mia pelosetta l'abbiamo presa al canile gia' cresciutella..non era un cucciolo..quindi credo che viva ancora con le regole che il suo ex padrone le ha lasciato!!e' molto attenta e impara in fretta,speriamo che riusciro' anche in questo!! :)

    RispondiElimina
  72. Gentile Ezio, sono proprieraria di una splendida cavalier di un anno e mezzo, dal carattere dolce e remissivo.
    Fin da subito è stata educata a dormire in una sua stanza con la sua cuccia da sola e non ha mai dato segni di insofferenza come abbaiare o mugolare.
    Il rituale della nanna è sempre stato lo stesso:
    La faccio uscire in giardino per fare i bisogni, la pulisco, la chiamo in cuccia e quando si siede le do due piccoli biscotti, infine la saluto con una carezza, esco e chiudere la porta e spengo la luce.
    Tutto bene...si finchè queste ultime sere ha iniziato ad abbaiare tutta la notte!!
    La prima sera che è accaduto, essendo un evento eccezionale sono scesa l'ho aperta ed è andata fuori a fare pupù.Poi una volta tornata in cuccia ha fatto due tre abbai e poi si è addormentata.
    Ma la seconda sera un delirio...Dall'una alle cinque un continuo.
    Stavolta non sono mai scesa e l'ho lasciata abbaiare fino alla mattina quando mi sono sveglaiata.
    Quando l'ho aperta aveva già la codatra le gambe come se sapesse che l'aveva combinata grossa...
    Ti chiedo:questo nuovo comportamento può essere attribuito al fatto che sono incinta al nono mese:-)??é possibile che la cucciola stia manifestando segni di irrequietazza o gelosia verso qualcosa che sente sta cambiando in me o sono io paranoica?
    Se si come posso farle capire che nulla è cambiato verso di lei?
    Grazie
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non penso assolutamente che il fatto che tu sia incinta agisca sul comportamento del cane,... evidentemente c'è qualcosa che la disturba,... se è uscita per defecare può darsi che sia qualcosa che è cambiato nel suo metabolismo... prendi in considerazione la possibilità di cambiare mangime, puoi trovare delle linee altamente digeribili su questo sito,... oppure può darsi che che stia andando in calore e questo le crei qualche disagio,.. a volte succede.

      Stai tranquilla non darei troppa importanza a questa cosa, come è venuta passerà.

      Comunque da un'occhiata al sito che ti ho segnalato E' un mangime che viene venduto esclusivamente per corrispondenza dal produttore al consumatore e non si trova nei negozi.

      La qualità è eccellente, (sul sito ci sono diverse testimonianze di
      allevatori e sportivi che lo usano), il prezzo è ottimo e ti viene portato
      direttamente a casa senza spese ulteriori.

      E' prodotto da una ditta di Farra di Soligo (a pochi chilometri
      da casa mia) che, visto il successo del mio blog, mi ha chiesto
      di aiutarli a diffondere in internet questo ottimo prodotto.

      Tanti auguri per il tuo futuro evento, vedrai, avere un figlio è bellissimo.

      ezio@addestramento-del-cane.com

      Elimina
  73. Grazie mille Ezio per la tua tempestiva risposta.
    In effetti si è trattato di soli due episodi isolati e riflettendoci hanno coiciso con due notti di vento fortissimo che faceva un sacco di rumore proprio vicino alla stanza della cucciola.
    Un ultima domanda.
    E' corretto non accorrere ad aprire il cane se abbaia tutta la notte? Meglio lascarlo abbaiare?
    Abitando in casa singola non ho problemi coi vicini, al max sto io sveglia tutta la notte:-(
    Ho paura che se rispondo al suo richiamo capisce che abbaiando può ottenere sempre ciò che vuole...
    Dall'altro mi spiace sentirla piangere e la prox volta che accade un espisodio così (magari in coincidenza col ciclo) vorrei reagire in maniera corretta per non darle brutte abitudini ma anche per non farla sentire abbandonata.
    Grazie per il suggerimento del mangime:-)
    Di solito uso royal canin ma non mi intendo molto di mangimi...credevo che anche questo fosse un buon prodotto...Vado a vedere quello che mi hai proposto.

    RispondiElimina
  74. salve io ho un pastore tedesco di 5 anni ed è una femmina lei è molto gelosa non ama gli altri cani. adesso vorrei prendere un cucciolo di 2 mesi voi pensate che accetterà la sua presenza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cani adulti normalmente non fanno del male ai cuccioli, certo il cucciolo ha sempre voglia di giocare e bisogna vedere fino a che punto l'adulta ha voglia di sopportarlo.

      Penso che basti un po' di attenzione i primi giorni, poi tra loro stabiliranno la gerarchia in modo naturale.

      Elimina
  75. Ciao Ezio,
    avrei bisogno anche io di un consiglio!
    Ho una cagnolina di springer spainel di quasi un anno,sta in giardino.Ha solo un "piccolo problemino": abbaia a tutte le macchine e camion che passano davanti casa.Come posso fare per farla smettere?Non capisco perchè si comporti così?!Grazie mille.
    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scarica il report gratuito inserendo il tuo nome e indirizzo email nel box in alto a destra su questa pagina, ci sono una serie di possibili cause e proposte di rimedi

      Elimina
  76. Grazie Ezio, ma purtroppo non riesco a scaricare il report, c'e un'altro modo per consultarlo?
    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Basta inserire il tuo nome e un indirizzo email valido, cliccare "scarica gratis" e ti viene dato un link dove puoi scaricare il report.

      Se hai problemi scrivimi a
      ezio(@)addestramento-del-cane.com
      e te lo invio direttamente

      Elimina
  77. ciao Ezio
    ho un grosso problema con un pastore tedesco di 14 mesi. Il cane è sempre stato libero di notte in giardino ma quando aveva circa 6-8 mesi ha iniziato ad abbaiare tutta la notte e nonostante i miei richiami non veniva/smetteva e anzi continuava ad abbaiare e se uscivo in giardino non si faceva prendere e continuava ad abbaiare in vari punti oltre il mio giardino (ricci, scoiattoli, altri ululati/abbai dei cani del vicinato). Abbaia non per richiamarmi ma perche' trova delle "distrazioni" .Sono stata costretta, dall'autunno fino ad adesso, a legarla tutte le sere. Quando abbaia di notte esco e lei poi rimane zitta tutto il resto del tempo (di notte di alzo sempre 1-2-3 volte). Pero' vorrei che fosse libera.
    Chiedo il tuoi consiglio sul cosa fare se, quando la lascero' libera, abbaia. Devo uscire ? Ma anche se esco e la chiamo non viene e continua ad abbaiare e mi è già successo rincorrerla per piu' di 1 ora per il giardino (naturalmente vinceva lei perche' poi io mi stancavo e andavo a dormire). Cosa faccio ?
    Tieni presente che non viene assolutamente al richiamo perche' sa che la lego e ho già provato, ma senza successo, il collare che spruzza l'essenza al limone.
    Grazie tantissimo !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le bacchette magiche non esistono....

      In questo commento ci sono parecchie cose messe assieme e non è facile/possibile rispondere in poche righe...

      Scrivi che ci sono altri animale e/o rumori che attirano l'attenzione del cane e lo fanno eccitare a tal punto da farlo diventare sordo a qualsiasi richiamo.

      Innanzi tutto bisognerebbe sapere se "normalmente" il cane ti obbedisce quando lo chiami. E' stato addestrato a farlo? Se non lo è dai un'occhiata a questo post dove parlo dell'argomento.

      Anche se il cane normalmente obbedisce al richiamo però, se l'eccitazione supera una certa soglia, diventa difficile prendere il controllo della situazione.

      Un metodo potrebbe essere quello descritto in questo filmato.

      Non hai la possibilità di tenere il cane in casa di notte?

      Starebbe tranquillo e avrebbe la possibilità di svolgere meglio la sua funzione di guardiano.

      Libero in giardino il cane è in balia di qualsiasi malintenzionato (ladro o vicino scocciato) che gli può fare del male in diversi modi o lanciargli dei bocconi avvelenati e ucciderlo.

      In ogni caso per problemi di gestione del cane puoi scaricarti questo corso

      Fammi sapere come va.

      ezio@addestramento-del-cane.com

      Elimina
  78. Ciao Ezio,
    sto cercando di risolvere un problema con il mio cane e spero che tu possa aiutarmi.
    Dunque io ho due cani, due West Highland White Terrier, che ho trovato per strada due anni fa, stavano per essere investiti e li ho salvati così, dopo essermi accertata che non avessero padroni che li cercavano, ho deciso di tenerli, si chiamano Pinco e Panco.
    Il veterinario ci ha detto più o meno la data del loro compleanno ed ora siamo quasi sicuri che abbiano due anni.
    Il problema è che la mattina presto, verso le 6, Pinco (solo lui, Panco sta buono) si mette a piangere e ad abbaiare. In questo momento loro dormono in garage (perchè fuori fa freddo), in un piccolo spazio confortevole che gli abbiamo ritagliato, mentre io dormo al piano di sopra. Ogni mattina sento Pinco che abbaia, mi sveglio, cerco di farlo stare zitto ma lui continua imperterrito finché non lo faccio uscire. Non penso che sia "claustrofobia" perchè per tutta la notte sta tranquillo, penso piuttosto che il problema sia che vuole attenzione, io sto impazzendo, come posso fare per insegnargli a stare zitto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cavolo!!!
      ci vorrebbe una sfera di cristallo..

      comunque complimenti per i nomi.

      Non è che Pinco abbia semplicemente bisogno di uscire per fare i propri bisogni?

      Magari è un po' più vecchio di Panco,.. o magari è semplicemente diverso e ha bisogno di uscire prima....

      Non credo che un cane si svegli alle 6 di mattina con il "bisogno di attenzione" ...

      Se continua ad abbaiare finché lo fai uscire direi... che "ha bisogno di uscire".

      Gli lasci l'acqua a disposizione di notte?

      Io proverei a dargli da mangiare un po' più tardi e gli toglierei l'acqua di notte...

      Conosco bene i terrier, gli basta un pasto al giorno... al massimo una piccola colazione con un mezzo panino secco la mattina (aiuta anche a pulire i denti) prova a ritardare di un'ora o due il pasto principale e non dargli da bere la sera e di notte.... si tratta di provare.

      Per cortesia se provi a fare queste piccole cose mi piacerebbe sapere se funzionano o no,...purtroppo solo pochi mi fanno sapere se i miei suggerimenti funzionano o no, però è una cosa importante perché potrebbero essere utili per altri.

      Fammi sapere come va.

      ezio@addestramento-del-cane.com

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Grazie dei consigli.
      Volevo dire, forse non mi sono espressa bene, scusa, che si calma solo quando esce dal garage e dunque entra in casa, però subito dopo va in giardino per la pipì dunque forse potrebbe anche essere come dici.
      Loro, come hai detto tu, fanno solo un pasto al giorno: la colazione, ma inizialmente facevano sia colazione che cena, potrebbe essere che il fatto di non fare più la cena sia la causa del problema?
      Comunque proverò a togliere l'acqua di notte, grazie dei consigli, domani ti faccio sapere!

      Elimina
    4. Per l'alimentazione di questi cani amio avviso l'ideale è dargli un mezzo panino secco (io prendo del pane vecchio in panificio e lo lascio in un luogo asciutto) la mattina e il pasto principale (ti consiglio il DOG BAUER Mini che puoi ricevere comodamente a casa ordinandolo su
      www.cibo-per-cani.com) verso le 16,00-17,00 del pomeriggio, però dipende dalle abitudini dei cani.

      Se gli fai cambiare la routine quotidiana fallo sempre con gradualità, piccoli cambiamenti giornalieri.

      E non pretendere di ottenere risultati immediati, con calma e pazienza vedrai che tutto funzionerà a dovere.

      A presto

      ezio@addestramento-del-cane.com

      Elimina
  79. Ciao Ezio, sono la proprietaria di due pinscher maschi, uno 3 anni e l'altro 8 mesi! Abito con mio marito in un condominio e la mattina fino a pranzo sono soli in balcone, purtroppo abbaiano perchè stiamo a ridosso di un parco e appena vedono cani abbaiono, i vicini si sono lamentati perchè non soppportano il loro abbaiare acutissimo (i pinscher hanno una voce stridula), nonostante ci sono tanti altri cani che abbaiano loro sentono solo i miei!!!!!!! sembra molto strano......chiedendo al altre persone mi dicono che i miei cani abbaiano solo quando vedono passare altri cani, mentre sentendo i vicini mi dicono che abbaiano ininterrottamente.....mi sembra strano altrimenti li dovrei trovare senza voce!!!!! mi hanno detto che mi chiamano la protezione animali e me li tolgono in quanto stanno in balcone, ti premetto che noi gli lasciamo i giochi, dei calzini nostri, croccantini....sono amati e coccolati e dormono a letto con noi!!!!! mi puoi dare un consiglio per evitare tutto questo????? come posso fare per non farli abbaiare quando sono soli in terrazzo??????
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      quando lasci i cani da soli rinchiusi nel terrazzino sono completamente fuori del tuo controllo, in preda allo stress per essere chiusi e alla noia.

      Sono sottoposti continuamente a una miriade di stimoli: cani che passano, bambini che corrono e gridano, uccelli, gatti, movimenti e rumori di ogni tipo che stimolano il loro istinto di caccia e di difesa del territorio.

      Il fatto di essere in due aumenta ancora di più l'adrenalina in questo genere di cani già di per se molto nevrili.

      Non sò darti alcun consiglio se non quello di interrompere fisicamente l'innesco di questa situazione.

      Perché li lasci sul terrazzo?

      Non li puoi lasciare semplicemente dentro casa?

      I cani avrebbero più spazio e starebbero più tranquilli perché non hanno tutti quegli stimoli sotto gli occhi e sotto il naso.

      Elimina
    2. Non li lascio chiusi in terrazzo possono entrare e uscire quando vogliono il fatto è che nel terrazzo ci sta il sole e loro si mettono sdraiati sulle loro brandine....ho provato a tenerli in casa senza terrazzo ma abbaia lo stesso!!!!!!!! forse è sbagliato il mio modo di fare????

      Elimina
  80. Ciao,
    stavo cercando su internet una soluzione al mio problema e ho trovato questo articolo, molto interessante.
    Io ho una meticcia di un anno, trovata abbandonata insieme ai fratelli, senza mamma, quando aveva circa 50 giorni. Sempre stata molto affettuosa, ma anche piuttosto paurosa. Sin da subito è stata abituata a restare sola (visto che sia io che il mio ragazzo lavoriamo 8 ore) e non ha mai dato problemi, mi aspetta, ora, senza fare danni. Appena torno da lavoro la porto al parco a giocare con gli altri cani, per una o due ore, e torna sempre esausta ma felice, sembra, quindi nonostante resti sola per diverso tempo le permetto sempre di sfogarsi e divertirsi (è la mia prima preoccupazione). Il problema che ho è il seguente: da diversi mesi per ogni rumore che sente in casa ed ogni cosa che vede fuori al terrazzo, abbaia fortissimo e farla smettere è dura. Ho già avuto lamentele e sinceramente è diventata talmente fastidiosa che ho paura che possano farle qualcosa...
    Conoscendola credo che questo abbaiare derivi dal suo essere timorosa, ma non so come aiutarla! Per il momento ho iniziato a metterla in punizione, legata fuori al terrazzo, cosa che non le piace perchè scappa a destra e a sinistra, e la premio quando sente rumori e non abbaia ed un pochino pare stia funzionando...
    Hai qualche consiglio per me?
    Ciao e buona domenica,
    Alessandra.

    RispondiElimina
  81. HO UN CUCCIOLOTTO DI UN ANNO E MEZZO QUANDO VADO A LAVORO LA LASCIO AL BALCONE PER IL SEMPLICE MOTIVO CHE NON FACENDO I SUOI BISOGNI AL PANNOLINO PERCHE' ME LO FA' IN MILLE PEZZI, ALLORA LO FA FUORI.AL BALCONE.......
    ORA STO ADDOTTANDO UN ALTRO METODO LE LASCIO LA FINESTRA APERTA COSì è LIBERA DI STARE DENTRO E FUORI SPERANDO CHE ABBAI DI MENO E SE HA BISOGNO DI FARE LA PIPI' LA FA FUORI.......MA COMQ SIA COME MI SENTE ...A QUALSIASI ORA DEL GIORNO E DELLA NOTTE ABBAIA FINCHè NON APRO LA PORTA.....COME POSSO FARE PER EVITARE QUESTO INCOVENIENTE PRIMA CHE MI DICONO QUALCOSA QUELLI DEL CONDOMINIO?.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha già risposto Manuel ma mi intrometto..

      Non capisco se il cane è libero di entrare uscire o se sta tutto il giorno chiuso sul terrazzo.

      Se con il "nuovo metodo" il cane può entrare e uscire a suo piacimento, non dovrebbe esserci motivo che: "a qualsiasi ora del giorno e della notte abbai finché non apri la porta".

      Se invece sta chiuso tutto il giorno fuori penso che sia difficile farlo smettere di abbaiare se sente qualcuno e quindi intravvede la possibilità di essere liberato.

      Più in generale, che vita fa il cane? Ha la possibilità di giocare/lavorare/stare in compagnia di esseri umani e di suoi simili?

      Gli viene data quotidianamente la opportunità di scaricare tutto lo stress che accumula stando da solo tutto il giorno?

      Penso che bisogni lavorare più sulla causa scatenante che sul sintomo.

      Elimina
  82. Salve,
    senza volerlo si è risposto già da solo.
    Il suo cane non vede l'ora di vederla quando ritorna a casa e abbaia perchè vuole che lei rientri al più presto. Se lei rientra mentre il cane sta abbaiando va semplicemente a confermare al suo cucciolo che per farla rientrare deve abbaiare. Per risolvere il problema dovrebbe invece rientrare in casa soltanto quando il cane si dimostra tranquillo da un po' di tempo. Sicuramente bisognerà pazientare prima che smetta di abbaiare.

    RispondiElimina
  83. Il mio problema è molto simile ai vostri..da ieri ho preso una cagnolina di 8 mesi al canile della mia città (questa cagnolina era arrivata per caso a casa mia, è nata la scintilla e ora è qui con me). nell'arco di una giornata si è affezionata moltissimo a me al punto tale che si calma solo quando mi vede..per motiv i familiari non posso tenere il cane in casa ma in giardino dove ho costruito un apposito recinto con la sua cuccia (che è arrivata oggi). la cagnolina appena qualcuno della mia famiglia si allontana dal giardino diventa matta: piange, abbaia, al punto tale che sembra che le vada via la gola...tutto ciò è straziante.
    Oggi ero più fiduciosa perchè appena arrivata la cuccia si era messa dentro (noi fuori dal recinto seduti a fare le nostre cose) e lei stava calma..puntualmente sono andata a prenderla per farle fare i bisognini e quando sono andata via è ricominciato il putiferio. Come posso fare??? premetto: il mio giardino non è proprio sotto casa, è davanti al terrazzo di casa mia ed è anche molto vicino al bosco (non c'è pericolo però perchè il bosco è recintato sia lateralmente che sopra essendo in parte occupato dalle galline al fine di evitare volpi o simili). Come posso fare visto che anche i mie vicini iniziano a lamentarsi??? Le ho già messo nella cuccia pupazzi e tovaglie con il mio odore (essendo la persona cui si è legata di più)

    RispondiElimina
  84. Buongiorno, la mia cagnolina Ulla di 3 anni (Jack Russe) abbaia quando vede alcuni animali o sente alcuni suoni alla tv. Come mi devo comportare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende...

      Tu cosa vuoi che faccia?

      È normale che un cane abbai quando vede altri animali, se tu non vuoi che lo faccia puoi agire in due maniere:

      - fargli fare qualcos'altro;

      - insegnargli a rispondere a un segnale che lo induca a smettere di fare quello che sta facendo;

      Per esempio se sei al parco e lui comincia ad abbaiare agli uccelli o agli altri cani potresti lanciargli una pallina, se gli piace questo gioco.

      In un vecchio libro di comunicazione uomo/cane il veterinario e studiioso di psicologia canina Ferdinand Brunner affermava che, dal momento che abbaiare e mangiare sono due attività che non si possono svolgere contemporaneamente, se gli diamo qualche bocconcino succulento nei momenti "critici" molto probabilmente il cane si metterà a mangiare e si scorderà di abbaiare.

      Attenzione però: in questo caso è indispensabile anticipare le intenzioni del cane sennò gli insegneremo ad abbaiare per ottenere il suo bocconcino.

      Per farlo smettere a comando invece è indispensabile che il cane sia allenato a rispondere ad un segnale prestabilito come è spiegato bene nel video del post sul segnale positivo di interruzione

      Elimina
  85. Buon giorno, ho due cani di due anni, vivo in una villetta e uno dei due cani (bastardini) ha preso la brutta abitudine di abbaiare tutta la notte, con l'altro che lo segue a ruota. Di giorno li lasciamo liberi di scorrazzare per il cortile nel pomeriggio quando mio marito rientra da lavoro, di notte per sicurezza - visto che c'è una statale che passa proprio vicino a casa - li chiudiamo, ma hanno una recinzione bella ampia. Ho provato a farli stancare ... facedoli giocare parecchio con i miei due bambini, ma il risultato è cambiato solo per i bimbi. Anche provando a lasciarli liberi la notte il problema non si è risolto. Il comportamento non è legato alla nostra presenza visto che di giorno non abbaia quando non ci siamo. Sembra una cosa legata alla notte. Cosa posso fare?? Il mio problema maggiore sono i vicini, non vorrei che qualcuno prima o poi si stufi e capiti qualche inconveniente alle povere bestiole, cosa che nel vicinato è già capitata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra di capire che i cani stanno chiusi in un recinto comunque sempre fuori dall'abitazione.

      Se è così, di notte i cani sono sollecitati ad abbaiare da tutti i rumori notturni e dagli animali che svolgono le loro attività di notte: gatti, uccelli notturni, topi, ricci ecc..

      L'unico consiglio che mi sento di dare è quello di tenere i cani in casa di notte: saranno al sicuro da eventuali malintenzionati, staranno tranquilli, e potranno svolgere più efficacemente il compito di fare la guardia alla casa.

      Elimina
  86. Buongiorno, io e il mio compagno abbiamo un cucciolo di quasi 3 mesi, preso al canile. E' un incrocio tra un Setter ed un Border Collie. Quando siamo in casa ci segue ovunque, è la nostra ombra, non si sente neanche, ha imparato a fare i bisogni fuori dopo solo 2 giorni ed è bravissimo. il problema è quando rimane solo in casa, premetto che è con noi da 17 giorni. Quando è arrivato ho preso 2 settiamne di ferie per farlo ambientare, cercando di abituarlo a stare solo in modo graduale prima 10minuti, poi 20minuti e così via. Però da ieri sono rientrata a lavoro, ho un part-time 4 ore al giorno. I vicini mi hanno detto che ha pianto ed abbaiato tutto il tempo. Cosa posso fare? Nelle 2 settiamne precedenti, ho provato con i vari metodi consigliati sul web, non considerarlo prima e dopo la mia uscita, radio accesa, lo porto fuori prima di uscire...ma niente! è una tragedia! il cane vive in casa con noi, abbiamo in giardino ma per ora quando è solo lo lasciamo in casa.

    RispondiElimina
  87. Salve, ho un pastore maremmano di un anno e mezzo che sia quando è a casa da solo sia con me e la mia famiglia quando è in giardino appena sente o vede qualcuno passare si mette ad abbaiare come una matta, fin ora nessuno aveva detto niente ma oggi un vicino si è lamentato. Cosa posso fare? portarlo in casa a peso mi sembra impensabile. Grazie in anticipo, preciso che lei passa molto tempo sia in casa che in giardino.

    RispondiElimina
  88. Buongiorno!io ho un meticcio di grandezza medio-bassa, ha due anni e mezzo. ogni volta che mio papà torna a casa dopo il lavoro inizia ad abbaiare prima ancora che entri dal cancello di casa!anche quando entra in casa e lo vede continua e spesso gli ringhia contro. quando poi lo accompagno da lui si calma e gli salta addosso contento. capita anche quando passa gente o sente voci. il nostro balcone non ha le sbarre, è in cemento con due buchi in basso per l'acqua ma chiusi quindi non vede la gente. non so come farlo smettere, che comportamento dovrei assumere?probabilmente è un ostato di ansia in cui entra riconoscendo che sta per tornare mio papà perchè da piccolo ha ricevuto qualche ceffone purtroppo. sono a casa tutto il giorno da tre mesi ormai, la compagnia ce l'ha, abbiamo anche una gatta con cui gioca. di norma lo portiamo a fare un giro fuori casa 3 volte al giorno ma non è un giro molto lungo. grazie in anticipo

    RispondiElimina
  89. Salve volevo chiedervi un consiglio! Ho un incrocio VOLPINO e quando entrano in casa ospiti o comunque persone che non conosce comincia ad abbaiare e a mettere in disagio e impaurire gli ospiti... come mi consigliate di correggere questo atteggiamento?? (NB il cane ha 1 e mezzo ma io l'ho adottato da circa 2-3 mesi!)

    RispondiElimina
  90. Ciao, puoi cominciare con un semplice esercizio di controllo: se sai in anticipo quando sta per arrivare qualcuno a casa metti al cane collare e guinzaglio. Non appena arrivano gli ospiti cerca di tenerlo dietro di te e poi spostalo in un punto lontano della stanza dove siete e cerca di metterlo seduto, stando sempre tra lui e gli ospiti. E' importante non cercare di "calmarlo" con carezze o parlandogli eccessivamente perchè questo di solito aumenta la reazione di abbaio. Quello che devi invece trasmettergli è che sei tu a gestire la situazione con calma e sicurezza.

    RispondiElimina
  91. Ciao Ezio, sono Giovanni.
    Ci è stata regalata una cucciola (meticcia, sembrerebbe media taglia) di due mesi, appena svezzata, è con noi da tre giorni. Vorremmo cercare di crescerla in modo corretto. abbiamo un bel giardino, nel quale abbiamo messo una cuccia, però ancora, essendo il cucciolo molto piccolo, lo teniamo in casa per evitare che qualche gatto (ne circolano tre o quattro, di cui uno "nostro", ma di fatto anche gli altri!!!) l'aggredisca. I problemi sono questi;
    - non sta sola neanche un minuto; inizia subito ad uggiolare!!! giorno e notte.
    - fa i suoi bisogni dove capita
    ci puoi dare una mano a capire come è meglio comportarsi per farla crescere in modo corretto?
    vorremmo abituarla a dormire nella cuccia (abbiamo anche un bel porticato dove potremmo metterla nel periodo invernale, avrebbe comunquea disposizione 500mq di giardino. Pensi sia una buon soluzione? Grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  92. Sono sempre giovanni.
    qualche info in più: il cucciolo (Laky)non è mai da solo, o è con me, o con mia moglie, o con mia suocera o con le mie due bambine (11 e 8 anni). Io cerco di leggere e documentarmi, ma ovviamente, essendo a mia volta inesperto, non riesco a trasmettere a tutti le "mosse giuste" da fare in qualche occasione, quindi accettiamo ogni consiglio!!! grazie

    RispondiElimina
  93. Ciao!Complimenti per il tuo blog...
    ti descrivo il mio problema.
    Noi abbiamo Zeus un incrocio fra pechinese e chiuahua di 10 mesi, che è adorabile ed intelligente però abbaia sempre ed ora è diventato un problema.
    Ho aperto un ufficio nuovo che è aperto ed ha le vetrine lato strada, Zeus quando passa gente (non parliamo delle biciclette...) e sopratutto quando devono entrare clienti comincia ad abbaiare come un ossesso, fa la cresta (alza tutti i peli della schiena a mo' di iena) e non è possibile parlare: devo chiuderlo in bagno.
    Ho provato a rinforzarlo quando è tranquillo, a sgridarlo, a punirlo ma non cambia nulla. Non vorrei doverlo lasciare a casa da solo tutto il giorno perchè altrimenti non mi prendevo un cane...
    Premetto che l'abbiamo preso che aveva 29 giorni perchè rischiava la sopressione perchè la famiglia dove è nato non lo voleva più.
    Gli ho affiancato anche un cane più vecchio (lo yorky di 3 anni dei miei) che è pacato e tranquillo ma si lascia tirare da Zeus.
    A casa lo lascio correre in giardino (abbiamo un grande parco) quanto vuole o almeno finchè non comincia ad abbaiare troppo.
    L'unico problema che provoca è proprio quello dell'abbaio insistente, un'altra cosa a breve avremo un bambino e non vorrei che Zeus abbaiando un po' per tutto creasse problemi anche per quello.
    Cosa posso fare?
    Grazie e scusa del lunghissimo post.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, il problema è che dai cani piccoli da cuccioli viene accettato un comportamento che da cani di razza più grande non sarebbe accettato, ti posso solo consigliare di frequentare un centro cinofilo dove il cane potrà essere essere abituato in modo graduele alle varie situazioni che vi si presentano

      Elimina
  94. Salve, le scrivo per un suo aiuto in merito ai nostri cani..
    abbiamo 2 meticcie femmine, una una di 4 anni piccola, e l'altra a età indefinita, si presume dai 8 ai 10 anni,taglia mediopiccola. è trovatella...abbandonata in strada. quest'ultima l'abbiamo da un anno e mezzo, ha fatto molti progressi, all'inizio non poteva avvicinarsi all'uomo maschio, ne aveva una paura tremenda. Pian piano ha ripreso fiducia..ora fin troppa.

    è remessiva caratterialmente e molto dolce.
    nostante la sua anzianità ha preso di esempio l'altra cagnolina di 4 anni come maestra. ora stanno sempre insieme e non si separano mai.
    Ma sono rimasti 2 problemi.
    il primo:

    mio marito quando si alza dalla poltrona, scende dalle scale o si alza dalla sedia.. sempre e comunque per spostarsi da un'ambiente all'altro, la trovatella abbaia.. in continuazione.
    nell abbaio sgodinzola ed è festosa, con la spinta dell'abbaio saltella con le zampe anteriori.. ed è molto agitata.
    Va avanti finchè sia io che mio marito insieme per 3 volte le ordiniamo di stare zitta. e resta zitta, fino a che mio marito riprende a muoversi e riabbaia.

    L'ho osservata spesso in questo atteggiamento ma non riesco a capire la causa di questo comportamento che a me sembra immotivato.

    secondo problema:
    il momento della pappa.
    le ho abituate a dar loro da mangiare solo DOPO DI NOI. nelle loro ciotole con le loro crocchette.
    ma se l'attesa diventa lunga incominciano entrambe ad richiederlo con insistenza abbaiando e richiederlo alzandosi su 2 zampe appoggiandosi sule nostre gambe quando siamo a tavola. e qui il problema è la nostra piccola di 4 anni. perchè l'latra la copia soltanto... come devo comportarmi? io voglio che loro capiscano che sono io che decido quando dare loro da mangiare e che non devono esigerlo ad "ordine"
    la ringrazio molto per la sua attenzione attendo risposta al piu presto.
    Luce.

    RispondiElimina
  95. Ciao ezio...ti faccio i complimenti perchè sul mare di siti e blog sull allevamento e addestramento cani ho deciso che tu sei il migliore! davvero mi sembra finalmente dove anni passati a navigare in rete di aver trovato una persona competente.
    Ho una doamnda scema da farti..perchè il mio cane si copre le orecchie e gli occhi con le zampe e alle volte si tiene la zampa in bocca ma non se la morde la tiene solo li e basta..a me fa ridere ma penso che sia un problema di tipo mentale che ha...il cane è un meticcio nero focato di 5 mesi..ciao ezio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti,..comunque io sono un semplice appassionato .. un po' documentato.

      Non ti sò dire perché il cane si copre gli le orecchie e mette la zampa in bocca.

      Personalmente lo porterei dal veterinario, le orecchie dei cani sono molto delicate, potrebbe avere un problema di otite o qualcosa di simile.

      Idem per la zampa potrebbe avere dei parassiti o una ferita o provare dolore per qualche altro motivo.

      Elimina
  96. Salve,ho un cucciolo di 2 mesi e mezzo.. Praticamente faccio calcetto e purtroppo abito da sola, di conseguenza me lo porto con me da per tutto quasi. Pure quando vado ad allenarmi. Ovviamente lo devo attaccare perche senno le possiamo fare del male correndo ecc (in quel arco di tempo: 1ora e mezza piu o meno). Lui é sempre a vista e lui vede noi, ma non smette d'abbaire tuttooooo il tempo. Molto raramente stanca e si addormenta. Le porto i suoi giocattoli preferiti per farlo magari stare tranquillo ma niente, nemmeno li considera.. Lo capisco che si senta da solo o prigioniero, ma purtroppo questa situazione ci sará durante tutta la sua vita e ho bisogno che si abitui velocemente. Grazie in anticipo per qualunque sua risposta.

    RispondiElimina
  97. ciao...io ho un setter di 7 mesi e il problema che abbaia sempre gli ho fatto un box ma abbaia sempre si quando gli do da mangiare quando poi lo libero nn si fa piu riprendere...nn so che fare...aspetto una tua risposta grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che tipo di vita fa il cane?.. voglio dire quante ore passa in box? Per il fatto che non viene al richiamo ti consiglio di leggere i post su come far venire il cane al richiamo,.. ma se non viene perché ha paura di essere rinchiuso nuovamente in prigione purtroppo non gli si può dare torto.. (sigh!?!)

      Elimina
  98. salve le scrivo perchè,ho 8 cani tutti meravigliosi e dolcissimi, l'unico problema e che 4 di essi abbaiano spessisimo ogni minumo rumoree quando suonano al campanello sembrano pazzi,come razze non creso possa centrar molto sono un pincher un incrocio tra borden colli e picher una volpina e un incrocio tra chihuahua e pincher, con le persone poi diventano dolcissime dopo averle conosciute, ma quando entrano in casa sembrano pazzi, soprattutti la volpina e il meticcio che abbaiano anche per mezz'ora di seguito se la persona e in casa, ho provato a prenderli in braccio e rassicurarli ma appena li rimetto giu si nascondono e ringhiano abbaiando, ho provato a farle dare dei biscottini dalle persone che arrivano a casa ma nonostante li adorino non si osano neanche a avvicinarci,soprattutto la volpina anche quando va fuori abbaia alla gente che si avvicina a noi, e anche vero che vuole proteggerci ma da davvero tanto fastidio, inziano ad abbaiare anche alle 7 del mattino quando uno vorrebbe dormire un po, come eta la volpina ha 1 anno il pincher 5 il meticcio circa 8 mesi e l'altra metticcia 6 mesi.Invece gli altri 4 un volpino, un chihuahua un bassotto e un san bernardo invece neanche si sono mai sognati di abbaiare ne ringhiare, l'unica volta che ho sentito il mio san bernardo abbaiare e ringhiare e stato una sera che eravamo un parchetto ha visto arrivare un ragazzo tutto incappucciato e cosi si era preparata per difendermi, ma cio e giustissimo, non come loro che abbaiano anche solo se il san bernardo si sposta da dove era straiato!?!?! Non sappiamo piu che fare dateci voi qualche consiglio. grazie in anticipo debora e la banda bassotti

    RispondiElimina
  99. Ciao, ho un cane di circa 2 anni che quando vede altri cani (soprattutto quando è al guinzaglio) abbaia come se volesse ucciderli. Non è mai stato morso né ha mai morso... fino ad ora. Che fare? In più a casa talvolta cerca di comandare(abbaia chiedendo cibo durante i noostri pasti, talvolta si impadronisce di oggetti aspettando che qualcuno li tocchi... ovviamente nessuno glieli prende se non dopo averlo fatto allontanare dalla sua preda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      questo tipo di comportamento nasconde spesso una richiesta di avere, da parte vostra, maggiori indicazioni su come comportarsi. Il cane che parte da una base dominante e poi attiva infatti prende sempre delle decisioni molto veloci e, nel momento in cui voi non gli proponete un'alternativa, comincia a pensare di essere lui a dover gestire tutte le situazioni. La prima prova che farei è questa:
      Trovate un giorno durante il quale avete molto tempo a disposizione e cercate di far fare un'attività fisica molto stancante al cane (bici, corsa, lancio di palline, passeggiata in campagna, mare, montagna). Dopo provate a proporgli le situazioni di stimolo (altri cani, il vostro pranzo ecc...) ma questa volta prevenite le sue reazioni chiedendo al cane di sedersi (eventualmente accompagnatelo con la mano) e rimanere in quella posizione (anche in casa usate il guinzaglio). Quello che va esercitato è la sua capacità di rispondere al comando "resta" ma inizialmente è importante, oltre a chiedere tempi brevi (un minuto va bene) anche che sia nelle condizioni di farlo (stanco e appagato).
      Importante: una volta fissato il tempo (un minuto all'inizio appunto) il vostro lavoro è quello di rimetterlo nella posizione richiesta (seduto) ogni volta che si alza. Con calma, senza sgridarlo o parlargli troppo (un solo comando va bene).
      Questo primo passo è fondamentale per iniziare a spiegare al cane che ci sono delle situazioni dove voi prendete il controllo dell'iniziativa e non lasciate che faccia quello che vuole.

      Elimina
  100. Ciao! Sono Graziana.Complimenti innanzitutto!! Volevo chiederti aiuto e un consiglio: ho una cucciola di beagle di 50 giorni e da 1settimana è a casa. La notte la lascio nel trasportino con il cancelletto aperto in una stanzetta della casa dove so che non può fare danni, con la ciotola dell'acqua e le traversine x i bisogni. Dorme fino alle 7 max, dopo di che dipende da quello che sente, nel senso che al primo rumore (anche esterno) piange, da qualche giorno "abbaia " e non la smette più. Fino a che non le apro e le do da mangiare. Ma mangia come una forsennata. Durante il giorno è una piccola peste che morde tutto e fa bisogni ovunque. ..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte il fatto che un cucciolo di 50 giorni dovrebbe essere ancora con la sua mamma e i suoi fratelli di cucciolata, ... è un cucciolo!!!

      Come si può pretendere che non faccia i propri bisogni?

      Cosa farebbe un cucciolo di uomo?

      Sta a te portarlo fuori frequentemente dopo mangiato, dopo un sonnellino, .. dopo l'esercizio fisico . . perché si svuoti.

      Leggi i post sull'educazione del cucciolo ci troverai degli utili consigli.

      Elimina
  101. Ciao ho disperatamente bisogno di aiuto! ho 2 cani che tengo in giardino. Di giorno tutto ok, ma la notte iniziano ad abbaiare tempestivamente facendo passare infinite notti in bianco a me e ai vicini. Non so cosa fare. La notte mi alzo e vado fuori a rimproverarli ma loro non vogliono saperne. Probabilmente l'abbaio è dovuto ad una sorta di comunicazione che hanno in corso con alri cani che sento abbaiare in contemporanea in lontananza. Attendo vostre riposte urgenti (vi sto scrivendo nel mezzo della notte!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti sei dato la risposta da solo.

      Secondo me l'unico modo per farli smettere è farli dormire in casa.

      Elimina
  102. Ciao, ho una bastardina di 2 anni che sarebbe il cane perfetto... a parte il suo grande difetto di abbaiare in continuazione quando usciamo per lavoro o per cena. Non dovrebbe soffrir di trauma d abbandono perchè so dov'è nata e come è stata cresciuta fino al mio arrivo..E' sempre in nostra compagnia, ci assentiamo 3 ore e mezza la mattina e basta....ogni tanto però ci piacerebbe uscire la sera, ma ciò diventa impossibile per il suo abbaio...consigli?..Grazie Viviana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovresti collegare la vostra uscita a qualcosa di piacevole per il cane,.. come lasciargli un Kong pieno di croccantini da svuotare pian piano ...
      scaricati il report su come far smettere il cane di abbaiare dal box in alto a destra su questa pagina

      Elimina
  103. Il mio cane è un'ossessione abbaia una continuazione. Quando uno esce ho quando si fa un rumore o quando si ride quando si gioca o se mi metto a scherzare con l mia figlia o se vado in un'altra stanza anche con noi padroni fa così abbaia in continuazione aiutatemi voi come mi devo comportare grazie..

    RispondiElimina
  104. ciao io ho un cane di 7 anni maschio non castrato incrocio fra volpino e yorkshire. mi sono trasferita da un anno in una casa con giardino ,lui prima era abituato a vivere in casa e non vedere nessuno apparte noi poichè non usciva mai per strada,successivamente quando mi sono trasferita in questa nuova casa con giardino l'ho messo in un box ma abbaiava sempre poichè c'era una cane dall'altra parte del giardino in un'altro box . poi l'abbiamo spostato vicino alla porta di ingresso e l'abbiamo legato ma continuava ad abbaiare a tutte le ore e così abbiamo spostato l'altro cane in terrazzo e abbiamo lasciato lui libero legandolo solo la mattina per paura che scappi quando noi usciamo le macchine. nonostante ciò abbaia sempre in continuazione e noi non sappiamo più che fare hai dei consigli??? P.S abbiamo provato a sgridarlo o a dargli qualche schiaffo leggero (senza esagerare amo troppo questo cane)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non ho capito bene la situazione, . ma non credo che si possa pretendere che un cane che ha vissuto per 7 anni in casa possa essere improvvisamente messo da solo in una gabbia senza che abbai in continuazione.

      Lo stesso vale per l'essere lasciato in giardino (sempre solo) che per il cane è semmplicemente una gabbia più grande.

      Non potete semplicemente riportarlo in casa?

      Elimina
    2. purtroppo no perchè mio padre non ama particolarmente i cani e non so che fare

      Elimina
  105. Buongiorno, ho due cani e uno abbaia di continuo..ogni volta che sente rumori, ogni volta che va in giardino, ogni volta che si apre il portone di casa. Ha sempre avuto questa tendenza, ma da quando due mesi fa sono arrivati nuovi vicini con tre cani, la situazione è degenerata ai limiti della sostenibilità e dell'esasperazione. Non riesce a non abbaiare nonostante sappia che non deve farlo, piuttosto va a nascondersi per farlo. Il problema è che abbiamo anche una bimba di 5 mesi che in relazione a questo fa fatica a dormire e appena si rilassa, puntuale arriva l'abbaiata che la spaventa e addio riposo. Come possiamo fare???
    Grazie
    Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un problema che puoi risolvere facilmente.

      Visto il punto in cui è arrivata la situazione devi assolutamente imparare a fare gli esercizi descritti negli altri post di questa serie.

      Ossia imparare ad usare il clicker e con esso collegare gli eventi che fanno scatenare l'abbaio a qualcosaltro,.. andare a cuccia o in un'altra stanza o semplicemente venire da te per ricevere il bocconcino.

      Elimina
  106. Buongiorno ..ho un paio di problemi con Ambra,una segugia meticcia,di 6 0 7 anni,presa al canile anni fa da mio padre.Purtroppo è morto una settimana fa e ora io mi prendo cura di Ambra. Premetto che abitiamo nella stessa casa du due piani,quindi la cagnetta è abituata e affezionata anche a me. Prima dormiva nella sua branda, in casa, poi è diventata capricciosa, grazie all'avvicendendarsi di badanti, e nn dorme più da sola.Quindi piange se rimane chiusa in casa da sola e la notte, inoltre,indipendentemente se sia uscita la notte tardi o meno, fa la pipì in casa.Non so come fare!!! Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le informazioni sono un po' poche,...
      voglio dire ,.. oltre a stare a casa da sola che tipo vita fa la cagna?

      Mi sembra di capire che da quando il papà non ha più potuto occuparsi di lei la sua vita sia cambiata radicalmente, nel senseo che quando tuo padre era in forma probabilmente la riempiva di attenzioni e la sua giornata era piena e appagante mentre con le badanti e adesso riceve meno stimoli psicologici e affettivi.

      Può darsi che il fatto di sporcare in casa sia solo il bisogno di attirare l'attenzione,.. o potrebbe anche darsi che sia un vero e proprio problema di incontinenza e per questo ti consiglio di interpellare un veterinario.

      Prendersi cura di un cane non è uno scherzo, specialmente se ti è capitato senza che sia tu a volerlo.

      Quello che mi sento di consigliarti così.. a distanza è di cercare di dedicargli più tempo e attenzioni oltre che leggere tutti i vari commenti e relative risposte di questa sezione del Blog.

      Elimina
  107. buon giorno io ho 2 cani un jack russel di 1 anno e 4 mesi che abbaia quando si annoia, per attirare la nostra attenzione, e quando ha sonno. L'unico modo per fermarlo è "bloccarlo" sul divano vicino a me fin quando non si tranquillizza o la maggior parte delle volte si addormenta, solo che non sempre è possibile. Da 3 mesi abbiamo il secondo cane un meticcio di 1 anno circa, nonostante vadano daccordissimo (giocano,mangiano e dormono assieme), ho notato che abbaia molto più spesso e insistentemente. Ora abbaia persino se l'altro cane dorme perchè è stanco mentre lui vorrebbe giocare. ho provato anche ad ignorarlo ma non è servito.. cosa mi consigli?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Jack Russel è un cane molto attivo.

      Ha bisogno di molto movimento e molto impegno fisico e psicologico.

      Non è un cane da divano o da pantofole.

      Penso che se non gli dai abbastanza da lavorare fisicamente e intellettualmente non riuscirai a risolvere il problema

      Elimina
  108. Buongiorno,
    da una settimana circa ho in casa un setter irlandese di 2 mesi. Al momento la tengo dentro casa perchè il veterinario mi ha conisgliato che in questo periodo in cui fa molto freddo è meglio proteggerla anche perchè non ha ancora fatto il richiamo del vaccino. Le ho già costruito la cuccia in giardino perchè l'intento è quello di abituarla a stare fuori fra 1 mesetto circa ma non saprei come fare. Ho provato 10 minuti a lasciarla fuori ma piange in continuazione. Sapete darmi qualche consiglio. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La punizione più grande che puoi infliggere a un cane è l'isolamento sociale, per cui devi fare in modo che il cane non viva il fatto di essere lasciato fuori da solo come un "isolamento".

      Abituare la cucciola a vivere in casa e poi metterla fuori da sola secondo me non è proprio una buona idea, .. e non si può pretendere che non pianga.

      Devi cercare di fare in modo che quando resta fuori da sola fin dalle prime volte sia una esperienza piacevole e positiva.

      Lasciale magari una bottiglia di plastica piena di crocchettecon un foro sul tappo dal quale lei giocando può estrarre il cibo; ci metterà un po' di tempo ed intanto imparerà a stare un po' da sola.

      Puoi lasciarle anche un Kong, o altri giochi di attivazione mentale, qualcosa perché non si annoi e che le faccia vivere l'esperienza di stare in giardino da sola come positiva.



      Elimina
  109. Ciao Ezio! Ti scrivo perché ho dei piccoli problemi con la mia cagnolina Peach di 3 mesi compiuti esattamente ieri. È con me da un mese e mezzo circa ed è sempre rimasta in casa per via delle vaccinazioni. Appena arrivata l'abbiamo abituata a stare nel bagno, diviso dall'antibagno quindi formato da due stanze.. All'inizio le lasciavamo tutto il bagno a disposizione soprattutto per la notte (di giorno cerchiamo di tenerla il più possibile in nostra compagnia in cucina dove c'è anche un divano). Ora è diventata più agile e riesce a saltare abbastanza alto quindi siamo costretti a togliere tutti gli oggetti che potrebbe rosicchiare o rovinare (asciugamani, cartigenica ecc) e lasciarle solo l'antibagno perché rosicchia i mobili e stessa cosa in cucina, se la prende con le tende, rosicchia il divano e se provi a sgridarla dicendole un NO secco inizia ad abbaiare e non riusciamo a farle capire di smettere.. Oltretutto giocando con i nostri piedi morde le caviglie e le mani facendo molto male.. Da una settimana però le ho insegnato a darmi la zampa e devo dire di essere molto soddisfatta, il resto non so proprio cosa fare!! Lei è un incrocio tra un bulldog francese (mamma) e un Australian cattledog (padre). Spero di avere qualche tuo consiglio!! Grazie mille :) Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia,
      secondo me il concetto essenziale è che non devi mettere la cucciola nelle condizioni di poter fare dei danni sennò li farà e questo diventerà la sua valvola di sfogo per lo stress.

      Quello che voglio dire è che se lasci un cucciolo chiuso in una stanza con degli asciugamani che penzolano è inevitabile che li tiri giù per giocare.

      Dai un'occhiata ai post su educazione cani a non mordere e educazione del cucciolo, ci sono utili consigli su come gestire tutte le situazioni.

      Fammi sapere come procede.

      Ezio

      Elimina
  110. Buongiorno,

    le scrivo per chiederle un consiglio. Fino a dicembre avevamo due cani, due weimaraner maschi (padre e figlio). A dicembre il cane più vecchio è morto e l'altro, che ormai ha 8 anni, ancora ne sente la mancanza. E' sempre stato un cane con un bel caratterino e anche un po' viziato. Da sempre abbaia ai passanti o al postino ma ora non si riesce più a farlo stare da solo. Quando usciamo di casa e lo lasciamo in giardino abbaia quasi sempre e i vicini cominciano a lamentarsi. Immagino che un po' sia noia, un po' sia attirare l'attenzione ma sicuramente la causa principale è che non sa stare da solo.
    Durante il giorno questo cane sta con mia mamma ma se lei sta in casa lui non vuole neanche uscire in giardino.
    Può darci qualche consiglio per favore?
    grazie mille in anticipo,
    Giulia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giulia

      La perdita della figura di attaccamento (in questo caso suo papà) porta spesso degli scombussolamenti nell’equilibrio della vita del cane.
      Bisognerebbe intervenire immediatamente e prevenire aumentando le sue attività con gli altri membri della famiglia, introducendo nuovi esercizi e, soprattutto, compiti per il cane in modo che acquisisca nuove mansioni e quindi si senta più utile, indipendente e sicuro.
      Vista l’età del cane bisogna lentamente apportare dei cambiamenti:
      1) Nel nostro atteggiamento, che deve essere molto indifferente al momento della partenza quando viene lasciato da solo (fare finta di niente, non parlargli o consolarlo venti minuti prima di andare via)
      2) Quando lo lasciate dalla mamma può essere utile procurarvi un gioco interattivo nel quale potete inserire in suo cibo in modo che sia occupato per molto tempo nel cercare di mangiare (per esempio il KONG)
      3) Aumentare le attività da fare assieme, soprattutto gli esercizi di calma, vi allego il link di un video:


      http://www.addestramento-del-cane.com/2013/03/esercizi-per-canni-irruenti-abbaio.html

      Aspetto vostre notizie

      Elimina
  111. Ciao ho un problema con il mio cane, un pastore tedesco. Noi abitiamo in aperta campagna dove non ci sono macchine o strade nelle vicinanze ma molti, moltissimi animali che gironzolano per le campagne ( gatti, volpi, altri cani, ecc.) purtroppo ancora non siamo riusciti a recintare il nostro terreno e la notte e quando non ci siamo in casa siamo costretti a tenerlo legato (con una lunghissima catena tanto di spazio ne abbiamo). Il problema è questo: la notte abbaia continuamente secondo me perchè attirato dai vari rumori e dalle varie presenze di altri animali. E secondo me il fatto di essere legato accentua molto questa cosa e a valte fa cosi tanta confusione che non si riesce a dormire. Io dalla mia finestra cerco di calmarlo ma non ci riesco. Io non scendo da lui in piena notte sinceramente perchè ho un po timore. Pensa che sbaglio? cosa posso fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,

      il Pastore Tedesco è un cane che utilizza tantissimo l'abbaio per comunicare il pericolo.Se si trova in una situazione "scoperta" (cioè senza ripari fisici) questo atteggiamento viene enfatizzato anche dall'insicurezza o dal timore di un attacco. Il problema è che, prendendo questa abitutudine l'abbaio sarà un rituale anche quando non c'è effettivo pericolo o presenza di rumori/animali ecc...
      Il mio consiglio (fino al momento questo mi ha dato maggiori risultati) è di trovare una sistemazione al chiuso al tuo cane (garage, cantina, stanzetta). Solo per la notte. In questo modo vedrai che in pochi giorni si ridurranno gli abbai. Altri metodi, in questo caso, non credo sarebbero efficaci. (sgridare il cane, cambiare posto, fare un recinto ecc..)

      Elimina
  112. Ciao Ezio, ho da un mese preso un cucciolo di Kurzhaar ed un cane fantastico apprende in fretta, dolce e intelligente. ho un solo problema quando lo porto a spasso dal momento in cui scendiamo in strada fino al nostro ritorno si lamenta e guaisce di continuo. La mia ipotesi è che il piccolo Byron riceva una gran quantità di input che uniti alla vivacità ed al fatto che è iperattivo gli creano una gran eccitazione. se così fosse, dovrebbe forse bastare ignorarlo, però è un mese che lo ignoro ma non cambia nulla. hai suggerimenti??? ti ringrazio in anticipo.
    Domenico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Domenico,

      l'energia del Kurzhaar, come ti sarai accorto, è infinita e quello di guaire è uno dei modi per manifestare il bisogno di FARE.
      1) Ignorarlo è sicuramente la parte fondamentale altrimenti si rinforza questo comportamento.

      2) Ti allego un video che abbiamo appena pubblicato dove ci sono alcuni esercizi che sarebbe utile fare giornalmente e che possono incanalare tutta questa energia.

      3) Puoi anche fare un intervento di dissuasione se localizzi la fonte del suo stress (per esempio piange perchè ha visto un altro cane): Cerca di metterti davanti a lui, dopo averlo fatto sedere e bloccagli il campo visivo col tuo corpo fino a quando diminuisce il "pigolio"

      http://www.addestramento-del-cane.com/2013/03/esercizi-per-canni-irruenti-abbaio.html

      Elimina
  113. Ciao Ezio,il mio cucciolo di barboncino,avente otto mesi,quando vede la palla non ne vuole sapee di fare silenzio,abbaia soprattutto se si gioca a pallavolo. Lo stesso accade quando qualcuno bussa alla porta:inizia a saltare e a correre su letti e divani! non so più come farlo smettere,mi puoi consigliare!!??
    Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      sicuramente non è facile attenuare l'euforia di un barboncino ma credo che, con un pò di esercizio, puoi migliorare questo suo comportamento.

      Ci sono diverse cose da fare e per inizare ti allego un link di un video che abbiamo girato apposta per dare qualche chiara indicazione sugli esercizi di base con cani iperattivi (abbaio, saltare ecc...)
      1) Ti consiglio di seguire il programma per qualche settimana, tutti i giorni. Come vedrai nel video il cane abbaia e salta quando vede il bocconcino, tu sostituirai questo con una pallina da tennis inzialmente e poi con una palla più grande.
      2) Dovrai aggiungere a tutto questo (in modo poi da poter lavorare anche sull'abbaio alla porta) un piccolo programma di attività fisica (corsa a piedi, con te in bici ecc..). Questa andrà fatta al guinzaglio, tre volte alla settimana con un programma graduale (inizia con 10 minuti e poi aumenta - se ti interessa, dopo le prime uscite ci sentiamo e ti mando uno schema più preciso). Molto importante, durante questa attività il cane non deve galoppare ma trottare.
      3) i giorni in cui vai a correre, tornando a casa lascia il guinzaglio (o meglio sostituiscilo con una corda così non se lo magia) attaccato al collare/pettorina del cane. Questo fino alla prima occasione di abbaio dove tu prenderai il guinzaglio e - senza toccarlo o parlargli - guiderai il cane nella sua cuccia.

      http://www.addestramento-del-cane.com/2013/03/esercizi-per-canni-irruenti-abbaio.html

      Elimina
  114. ciao a tutti,
    ho un problema col mio cucciolo di 6 mesi (pastore belga)..è con noi da più o meno 1 mese. l'abbiamo abitiuato a trascorre le sue giornate nell'ampio giardino. durante il giorno rimane solo ma quando torno a casa nel primo pomeriggio resto con lui un'oretta a giocare e di tanto in tanto esco per farlo un po' correre. fino a ieri non ha dato problemi: abbaiava ogni tanto, rimaneva sotto il portico davanti alla porta di casa, giocava con i suoi giochi.
    da ieri mattina è come impazzito: ha iniziato a correre verso la parte posteriore del giardino, da cui si vede la strada, e ha cominiciato ad abbaiare a tutte le auto che passavano correndo avanti e indietro, avanti e indietro...ed è andato avanti così per TUTTA la mattina. addirittura quando mi avvicinavo per cercare di farlo smettere mi guardava scondinzolando ed emettendo qualche guaito come se volesse uscire (premetto che però è stato impossibile mettergli il collare visto che continuava a scappare). nel pomeriggio si è chetato e ora.... siamo da punto e da capo! è sotto 50 cm di neve che abbaia a tutto spiano alle macchine -.- (ha anche abbandonato a se stesse 20 crocchette cosa assurda per lui visto che mangerebbe tutto il giorno).
    non so più cosa fare. attendo una risposta e vi ringrazio!!!

    RispondiElimina
  115. Ciao,
    benvenuto al club dei felici possessori di pastore belga!! Ne ho uno anche io, adesso ha nove anni ed è un animale fantastico sotto tantissimi aspetti. Per un istruttore, avendo tante cose da chiedere ad un cane è chiaramente una delle razze migliori da possedere.
    Il problema è che tutta questa fantastica energia che possiedono deve essere utilizzata al meglio e quindi, questa razza, è una tra quelle che ha maggiormente bisogno di un attività programmata e regolare sotto tutti gli aspetti (per quello che sono tra i cani preferiti tra gli addestratori appunto).
    La sua reazione al giardino è quindi abbastanza normale. E’ proprio la sua indole.
    Le cose da fare saranno tantissime, tutte molto entusiasmanti e ci vorrebbe un libro per descriverle completamente. Ma sei hai voglia e passione come credo possiamo cominciare.
    Informati bene su questa razza, guarda dei video su internet e leggi più che puoi. Vedrai le attività che svolgono.
    La prima cosa da capire è che il giardino non può essere la soluzione o un sostitutivo alle sue esigenze. Di norma l’ideale è che abbia uno spazio limitato che non sia troppo a vista sulla strada in modo che non prenda l’abitudine a fare quello che hai descritto.
    Soprattutto in questo momento (fondamentale) è invece importante che i momenti di svago sono tutti legati all’esterno e in tua compagnia. Questa è una lista delle sue esigenze:
    completano la visione olistica della vita sana.
    1. Attività fisica e sociale: comprende i momenti di gioco con gli altri cani. Nella pratica è il momento della giornata in cui il cane dovrebbe essere lasciato libero di giocare con i suoi simili (area cani).
    2. Attività in casa: Alla sera dedichiamo 5 minuti, al momento del pasto, al cane con degli esercizi con il clicker.
    3. Educazione di base: All’aperto, due volte alla settimana, apprendimento di esercizi di educazione di base.
    4. Relax: insegniamo al cane che ci sono dei momenti durante i quali è richiesta la sua disattivazione.
    5. Agility/Obedience: una sessione settimanale di attività ludico/sportiva all’aperto.
    6. Attività fisica: bici (con un programma di introduzione alla bici) o tapis roulant (con un programma di introduzione al tapis roulant)
    7. Attivazione mentale: il pasto diventa un momento di impegno e lavoro (utilizzo di giochi che aumentano il tempo di assunzione del pasto)
    8. Attivazione olfattiva: Due volte al mese, il cane dovrebbe avere la possibilità di utilizzare il suo senso più sviluppato in maniera impegnativa.
    9. Attivazione sensoriale: una o due volte al mese il cane dovrebbe esplorare dei posti completamente nuovi e molto ricchi di stimoli (passeggiata in campagna, centro città, mercato ecc…)
    Come ti dicevo sarebbe un po’ lungo descriverle tutte nel dettaglio. Io rimango a tua disposizione per ulteriori dettagli.

    Lettura consigliata: Un cane da favola

    RispondiElimina
  116. Salve questa non è la sezione adatta ma non ho trovato nulla che potesse servirmi. Ho un grosso problema con il mio pastore tedesco di due anni. Stiamo recintando la nostra terra di circa 2000 mt e abbiamo deciso di recintare uno spazio tutto dedicato a lui! è grande e soprattutto è solo per quando non ci siamo e la notte perchè ci sono molti altri cani randagi e animali selvatici in giro. Credo che questa cosa lo abbia traumatizzato. E diventato aggressivo con noi e la cosa mi preoccupa soprattutto perchè da circa 6 mesi è nato il mio nipotino che è sempre qui da noi! Prima del box costruito per lui lo tenevamo legato. Ma troppi animali si avvicinavano e lo facevano impazzire al punto di strappare il collare a volte! Pensavamo di renderlo felice facendo un box che lo protegesse...e comunque non è in carcere...sta spesso libero. Questa sua aggressività ci preoccupa. Non vogliamo scegliere tra lui e la salute del mio nipotino. Dobbiamo solo pazientare e aspettare che si abitui?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea del recinto è molto buona e secondo me non è quella che ha fatto sviluppare la sua aggressività ma tutti gli stimoli esterni di cui parli nel tuo post. Inoltre, per quanto da quello che ho capito vive in un posto con molto spazio, la necessità dei cani, e soprattutto di un pastore tedesco, è quella di condividere della cose con noi in modo che si consideri parte del nostro branco. Io inizierei con l'introdurre delle belle passeggiate da fare tu e lui, meglio ancora se in bicicletta. Per quanto riguarda il rapporto con il bambino è necessaria la consulenza di un bravo istruttore perché, essendo un argomento molto delicato, non si può affrontare in questa sede.

      Elimina
  117. Salve ho letto il vostro articolo e mi è sembrato molto interessante. Purtroppo però non riesco a trovare la risposta all'atteggiamento del mio cane. Da 2 anni abbiamo in famiglia Snoopy, un incrocio tra un fox terrier e uno yorkshire (premetto che secondo me lo hanno staccato troppo presto dalla madre). Il problema è che abbia in continuazione ai piedi delle persone che entrano ed escono dal cancelletto del nostro giardino, in realtà abbaia anche se non si tolgono le scarpe dentro casa. Abbaia in continuazione anche a tutte le macchine che passano per il nostro viale. Inoltre è molto geloso dei suoi giocattoli, e ultimamente anche del tappetino su cui dorme. E' molto affettuoso con noi della famiglia ma è diventato un vero problema il fatto che si accanisce, facendo anche del male a volte, sui piedi delle persone che entrano ed escono da casa (abbaia ai piedi e non alle persone).
    Non sappiamo più cosa fare, aspetto un vostra risposta =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao,
      un incrocio terrier è facile che sviluppi degli atteggiamenti predatori e li indirizzi verso vari bersagli (in questo caso i piedi) è una necessità del cane di solito dovuta ad una iper attività genetica, ad un bisogno di attività mentale, ad un eccesso di energia fisica ed ad una maggiore necessità di regole e controllo.
      Sulla genetica non possiamo fare gran che ma sugli altri fattori possiamo intervenire aumentando le sue attività:
      + passeggiate, corsa ecc...
      + di esercizi di obbedienza
      + regole da parte vostra.

      Essendo un comportamento legato alla natura del cane non è sicuramente un lavoro facile. Ma dobbiamo capire che l'energia e la voglia di fare di questo tipo di cani è talmente tanta che, se non soddisfatta, loro devono inventarsi un lavoro che poi diventa però ossessivo.
      Sarebbe molto bello per tutti se riusciste a fare insieme una qualche disciplina sportiva (obedience, agility, dog dancing, prove naturali, piste, ricerche ecc..) questo canalizzerebbe la voglia di lavorare in una direzione produttiva ed il vostro amico riuscirebbe così ad avere una vita più serena. Voi, inoltre migliorerete il rapporto e la leadership e avrà più fiducia nelle vostre indicazioni.

      Elimina
  118. Salve, io ho 5 cani, sono un bel gruppo, uno di loro è un pastore abruzzese di 16 mesi, è con me da quando ne aveva 8. Era un cane complicato da adottare, preso da un allevamento in una fattoria degli orrori, sequestrato con gli altri cani per maltrattamenti e per questo finito in canile dove è stata un mese, con tanto lavoro lei ha vinto tutte le sue paure, risponde a tanti comandi e in casa è perfetta, la sola cosa che non riesco a farle passare è la paura delle persone, quando è al parco ed è libera spesso molto spesso abbaia alle persone, non desidera essere toccata e chiunque incrocia gli abbaia, essendo una taglia grande può anche spaventare le persone, cosa posso fare per renderla serena anche quando è con altre persone? A casa invece è molto ospitale. Cosa posso fare per aiutarla?
    Grazie Viviana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Viviana,
      complimenti per il lavoro che hai già fatto su questo cane. Come razza i pastori abruzzesi hanno un'innata diffidenza verso l'uomo che nel tuo caso è enfatizzata dalla situazione passata. Quando un cane ha fatto dei buoni miglioramenti in un campo i miglioramenti successivi sono sempre molto difficili o comunque sempre più lenti. E' fondamentale tenere conto di questo nel lavoro futuro che farai e ricorrere alla tua già grande pazienza.
      Il primo esercizio che puoi provare è quello di spostare il momento della sua pappa dalla sua casa (posto sicuro) all'esterno (posto nuovo) in modo che, lentamente inizi ad acquisire piacere e sicurezza anche nelle situazioni al di fuori del suo ambiente. I primi giorni potrebbe essere difficile e dovrai essere molto graduale nei cambiamenti ma sono sicuro che sarà una nuova conquista per lui. Attendo tue notizia

      Elimina
  119. Buongiorno. Da dicembre 2011 ho un volpino. Da agosto viviamo insieme, perchè all'inizio non avevo possibilità di tenerlo ed è per questo che viveva con il mio compagno e sua madre. Quest'ultima gli permetteva di fare tutto.
    Ha un anno e mezzo ormai. Dovrebbe essere diventato adulto. Ha imparato a non fare più i bisogni in casa. Non ci speravo più. Il suo unico e insormontabile problema è quello di abbiare quando io o il mio compagno usciamo. All'inizio lo lasciavamo in giardino, ma poi , viste le lamentele dei vicini, abbiamo deciso di lasciarlo in casa. Le ho provate tutte. Tra l'altro rimane da solo quasi tutti i giorni. Ma non riesce proprio ad abitursi. Dalle registrazioni fatte noto che abbaia anche quando non c'è un vero motivo. Se è in giardino ed io sono in casa non abbaia. Ma appena vede la porta che si apre succede il finimondo. Il problema è davvero serio perchè tra qualche settimana inzieremo entrambi a lavorare al mattino presto, intorno alle 5. Quando potevamo lo portavamo a casa della "nonna". Ma ora che non possiamo cosa ci resta da fare?? Sembra non volermi ascoltare. Sono disperata!
    Spero in una vostra risposta.
    Grazie e buona giornata.
    Stefania

    RispondiElimina
  120. Il lavoro di base per questo genere di problema prevede che per almeno 5 settimane siate molto tranquilli quando rientrate a casa e prima di uscire cercando di ignorare il cane. Soprattutto il rientro è fondamentale con voi che non lo guardate né toccate o gli parlate fintanto che vi fa le feste. Appena si rilassa invece gli dedicate tutte le attenzioni.
    Se il suo problema è dovuto ad ansia da separazione bisognerà che rivediate molti atteggiamenti che avete verso di lui ma questo sopra descritto è il più importante.
    Secondo lavoro inserire per le prime due settimane dieci minuti di esercizi di educazione di base al mattino e dieci la sera.
    La 3 settimana aumenterete il lavoro della sera che sarà di almeno venti minuti.
    La 4 settimana invece farete 20 minuti al mattino.
    L'ultima settimana ci vorranno 20 minuti al mattino di esercizi (seduto, terra, resta ecc..) e 30 minuti la sera.
    L'impegno mentale è fondamentale per rilassare un po' il cane quindi vi consiglio di seguire bene questo schema.
    Per gli esercizi potete trovarne sul libro: Un cane da favola

    RispondiElimina
  121. ciao... sono michela e ho un meticcio di poco piu di un anno.. la mia priscilla.. l'unico suo problema e' che quando entra gente in casa abbaia.... siccome questa estate vengono le mie nipotine e lei nn le ha mai viste vorrei evitare che abbaiasse per evitare di scaturire paura alle mie pupe....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questi casi è molto importante far fare una lunga passeggiata a Priscilla prima che arrivino le tue nipotine e continuare a passeggiare un po' con loro quando arrivano. Dopo una mezz'oretta potete entrare tutti in casa. Intanto comincia subito con il ridurre la sua territorialità introducendo delle regole molto precise riguardo alle zone della casa a lei vietate e quelle in cui può accedere riducendo queste ultime (è importante vietarle la zona in prossimità della porta di entrata e la zona principale della casa quando arrivano estranei finché non si sia calmata).

      Elimina
  122. Ciao Ezio! Sono chantal! Io ho adottato una cagnetta di 3 mesi ed e un incrocio con un pastore tedesco ..e bravissima solo che quando la lasciamo a casa da sola , con il suo gioco preferito e una mia copertita alla quale e molto attaccata, ulula e piange in continuazione..cosa posso fare?? Grazie anticipatamente per la tua risposta..:-)

    RispondiElimina
  123. Ciao Chantal, leggiti tutte le risposte e tutti i post su questo argomento di questo blog, ce ne sono veramente una marea sicuramente troverai lo spunto che ti interessa.

    Comunque in questo caso la parola d'ordine è "gradualità".

    Comincia a lasciarla sola per poci minuti con un gioco o ancora meglio con un "Kong", .. o una bottiglia di plastica con dentro dei croccantini, in modo che viva il momento del distacco come un "vantaggio" anche per lei e che inoltre si distragga nel momento in cui non ti vede più.

    A tre mesi inoltre si stanca facilmente, per cui, quando cominci ad aumentare i minuti di solitudine assicurati che prima si sia ben stancata, così magari prende il sonno.

    Quando rientri non fargli le feste finché non si è tranquillizzata.

    Facci sapere come va.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graxie mille!!! Gentilissimo!!:-) vi faro sapere:-))

      Elimina
  124. Ciao a tutti, il mio cane abbaia sempre. Quando usciamo e magari sostiamo in macchina, lei, qualsiasi persona passa, abbaia. Inoltre abbaia agli altri cani, quando siamo in cortile e magari vengono amici con il loro cane, lei gli abbaia talmente tanto da costringere i padroni a portare via il cane. Non so più come fare, aiutatemi !

    RispondiElimina
  125. Ciao Ezio,prima di tutto complimenti per il tuo blog,ricco davvero di tanti consigli utili. Ti scrivo per chiederti un consiglio su un comportamento del mio cane, un cavalier king maschio di 2 anni,Leo. È sempre stato un cagnolino docile e amichevole con gli altri cani. Tuttavia ultimamente sta mostrando un comportamento che mi crea non pochi problemi: quando sono seduta in qualche posto fuori e lui è legato vicino a me abbaia tantissimo a tutti i cani che passano e non c'è modo di farlo smettere. La cosa che ho osservato è che fa così solamente in questa situazione. Se siamo a passeggio o se è slegato non abbaia mai. Perché ha questo atteggiamento? Come posso fare per farlo smettere? Grazie per l'aiuto.

    RispondiElimina
  126. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  127. Ciao, mi chiamo martina,2 giorni fa ho adottato una cagnolina che era abbandonata insieme al fratellino.Hanno circa 2/3 mesi.quando li ho trovati erano dietro una balla di fieno (poichè abito in campagna avevo un campo di grano proprio davanti casa).Chi li ha abbandonati li ha lasciati,come dicevo,dietro una balla di fieno un giorno che pioveva molto.La sorellina,Mia, ha avuto come compagno di giochi e come "papà/fratello" Jack.Questo ppmeriggio sono stati insieme nel recinto situato nel giardino accanto a casa.Non appena jack se ne è andato via,Mia ha iniziato ad abbaiare e piangere allora l'ho portata dentro casa.Poi sono dovuta uscire e l'ho riportata nel suo recinto e ha ricominciato a piangere.Come posso fare xfarla abituare a stare sola nel suo recinto?? Ho scordato di dire che ho 2 gatte e un altro cane maremmano che però sta nel giardino del piano di sotto,quindi lui non ha mai visto la cagnolinae non ha modo di salire al giardino dove c'é Mia.
    X favore aiuto questa ntte non ho dormito xk lei continuava a piangere

    RispondiElimina
  128. ciao, da 9 mesi fa parte della nostra vita Gino un meticcio misto volpino troppo carino,simpatico ma che abbaia sempre...quando lo portiamo fuori,se vede gente sopratutto bambini( appena arrivato a casa un bimbo piccolo lo picchio' in testa a mia insaputa)quando sente il campanello suonare....nonostante i NO continua... grazie dell'aiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, se ti agiti e alzi la voce ottieni l'effetto contrario, prova a dare un'occhiata a questo post sempre di questa serie

      Elimina
  129. Ciao , mi chiamo Simone ed ho un cucciolone di labrador di 6 mesi di nome Arturo , è favoloso perchè fa sempre le feste a tutti noi della famiglia , tutto il giorno lo teniamo sciolto mentre la notte se ne sta chiuso nel suo box gigante sotto una tettoia con cuccia giochi e quant'altro e non fa mai un lamento il problema è che quando sono le 6 / 6 e mezza incomincia ad abbagliare e finchè non vado da lui per dargli la colazione o per semplice compagnia non smette ... come posso fare per non farlo abbaiare così presto , perchè il suo box sta sotto le finestre dei vicini che incominciano a lamentarsi ? Grazie mille

    RispondiElimina
  130. Ciao Simone!Probabilmente il problema sta nel fatto che, non volendo, hai “sensibilizzato il cane a quell’orario”. Mi spiego: può essere che fin dall’inizio tu l’abbia abituato ad apparire a quell’ora (che corrisponde alle prime luci del giorno) per portargli da mangiare o per aprirgli il recinto e farlo uscire. Il meccanismo dell’abbaio, in realtà, è una richiesta da parte sua, vuole che tu arrivi. Ovviamente tu, per non infastidire i vicini, corri da lui per zittirlo e lì arriva la conferma che la sua strategia di richiesta (l’abbaio), funziona. Senza volerlo, gli hai insegnato a chiamarti nel momento in cui desidera uscire dal recinto. La soluzione può essere duplice: o cerchi di anticipare il suo abbaio e quindi, presentarti da lui, prima dell’orario in cui si sveglia e inizia ad abbaiare, oppure sistemarlo in casa, in modo che non abbia questa richiesta insistente perché tu sei già con lui e, anzi, la famiglia è tutta unita. Se hai paura che faccia “disastri” perché non è abituato a stare in casa, inizia a fare delle prove durante il giorno, disponendo per lui una cuccia che riconosca come “sua”, meglio ancora il classico trasportino da viaggio che, abituandolo piano piano, diventerà il suo luogo di riposo.
    Facci sapere come va.
    Maria Grazia Seminati (Educatore Cinofilo - Scuola formazione Cinofila)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ok ... proverò senz' altro , un'altra cosa come posso fargli capire che le mie mani non sono un osso ??? :) Prima non ci facevo neanche caso ma ora che ha cambiato i denti incomincia a far male

      Elimina
  131. Ciao mi chiamo Luca . ho un setter irlandese maschio di tre anni, da qualche anno quando lo porto a caccia in compagnia di altri cani comincia ad abbaiare , correre su e giu e li insegue. Il problema si accentua se il cane é femmina ,questo problema nn si presenta se è solo...perche si comporta cosi?come posso correggere questo problema ?grazie

    RispondiElimina
  132. Ciao mi chiamo Tiziana e con mio marito abbiamo un rottweiler di 3 anni, un pinscher di 8 e due gattine di 1 anno circa. Abbiamo preso le gattine per un problema di topi e dopo una disavventura con il Rottweiler (ha quasi ucciso una delle gatte), abbiamo deciso di far dormire il rottweiler in terrazza. Premetto che il cane comunque durante il giorno sta fuori perché noi per motivi di lavoro manchiamo tutto il giorno, quindi comunque è abituato a questa sistemazione. Da qualche mese però dalle 6 di mattina in poi è diventato impossibile dormire poiché il cane inizia ad abbaiare ININTERROTTAMENTE per qualunque cosa (campane, fuochi d'artificio che si sentono lontanissimi, bambini, palloni, bici, macchine, persone)... veramente per qualunque cosa. Questa situazione mi sta veramente portando all'esasperazione poiché neanche i rimproveri sembrano avere un effetto durature (smette sul momento e riprende appena girate le spalle). Non so che fare e mi stupisco davvero della pazienza dimostrata dai vicini poiché nessuno ci ha ancora detto nulla o ha minacciato di uccidere noi o il cane :-) ... Non so davvero cosa fare. Ci tengo a precisare che abbiamo una casa di due vani, per cui è impossibile tenere il cane dentro la notte, anche perché ci sono le gatte e considerando che mio marito soffre di sonnambulismo, nessuna precauzione (porte chiuse, etc) sarebbe sicura per l'incolumità delle gatte... L'unica soluzione è far smettere assolutamente questi abbai mattutini ai limiti della nevrosi, ma come fare? aiutatemi per favore.
    Grazie

    RispondiElimina
  133. Ciao,mi chiamo Leonardo. A Maggio mia figlia mi ha portato a casa un bracco tedesco di 5 anni.Per la voro ci siamo trasferiti a casa a mare.Da 20 gg. circa siamo rientrati a casa.Il cane ha una cuccia in giardino circa 40 mq, ma la mattina presto (stamattina alle 3:30) si lamenta e poi abbaia.Gli ho aperto il cancello per farlo uscire, ma se non esco pure io, lui non và.Cosa devo fare per non farlo abbaiare? ho i vicini che si sono lamentati.Lui praticamente a quell'ora vorrebbe uscire con me.La mattina poi dorme e il tardi pomeriggio ricomincia ad abbaiare perché sente le voci in casa.Spesso abbaia anche le macchine che passano e questo peggiora i rapporti con il vicinato.Grazie per l'attenzione

    RispondiElimina
  134. Sono stato costretto a portare il cane in un canile...

    RispondiElimina
  135. Ciao! posso chiedere anch'io aiuto come super disperata?
    premetto che ho preso il cane già da adulto perché arrivava da un' abbandono e quindi non ho potuto crescerla abituandola e correggendola ad un comportamento adeguato..
    Lola ora ha 10 anni, da 3 con me.. è una bravissima cagnolina, socievole con tutte le persone e quasi tutti i cani e gatti, non sporca se non nei prati e in casa è come non averla... un cane perfetto se non..... quando arriva qualcuno.. abbaia come una dannata!! scodinzola, non penso sia paura, gli fa le feste o cerca attenzione.. ed è bello , ma la porto con me al lavoro e fa così con tutti i clienti che entrano in negozio o con chi viene a casa a trovarmi.. per quasi un annetto non faceva cosi.. faceva feste silenziose (come ancora le fa a me ) mentre a chiunque altro ora abbaia, soprattutto a chi conosce bene come al mio compagno e ai miei genitori..
    Sgridarla, minacciarla ad alta voce o farle paura non serve a nulla.. si calma un po' solo riempiendola di coccole.. ma non sempre è possibile, anche perché abitando in una palazzina inizia ad abbaiare con l'arrivo della macchina che conosce.. aiutoooo

    RispondiElimina
  136. Ciao sono stella. Ho un cane femmina di un anno (un incrocio con un pastore maremmano). Lei sta sempre fuori in giardino e di notte abbaia al nulla e delle volta persino "ulula"... Non so più cosa fare..

    RispondiElimina
  137. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  138. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  139. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  140. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  141. Io ho due cani di taglia piccola il maschio in casa al minimo rumore abbiaia oppure quando ci sente arrivare, il problema è che ha una voce molto acuta quando abbiaia e nonostante lo sgridi al rientro non capisce,come devo fare per fargli capire di non abbaiare per qualsiasi piccolo rumore?poi volevo chiedervi anche della femmina che abbaia è ringhia a estranei abbaiandogli contro ma senza morderli e abbaia e ringhia ad altri cani e se grossi e si avvicinano grida come se gli stanno facendo del male mentre se vede cani piccoli come lei,ringhia abbaia e vuole venire in braccio a me!grazie in anticipo per la risposta

    RispondiElimina
  142. Io ho due cani di taglia piccola il maschio in casa al minimo rumore abbiaia oppure quando ci sente arrivare, il problema è che ha una voce molto acuta quando abbiaia e nonostante lo sgridi al rientro non capisce,come devo fare per fargli capire di non abbaiare per qualsiasi piccolo rumore?poi volevo chiedervi anche della femmina che abbaia è ringhia a estranei abbaiandogli contro ma senza morderli e abbaia e ringhia ad altri cani e se grossi e si avvicinano grida come se gli stanno facendo del male mentre se vede cani piccoli come lei,ringhia abbaia e vuole venire in braccio a me!grazie in anticipo per la risposta

    RispondiElimina
  143. Io ci provo a chiedere...
    Ho un cane che abbaia di notte quando deve uscire a sporcare. Per un bel po' mi sono alzata a farla uscire poi stanca della situazione ho cominciato ad ignorarla. Ora fa i bisogni in casa e poi abbaia per avvisare. È peggio!!! Non so come fare!

    RispondiElimina
  144. Il mio nome è felicità, io sono qui per dare un po 'di testimonianza, come di riunirsi con il mio fidanzato indietro. il mio ragazzo e io siamo stati felici per quanto ho potuto dire e non ho mai pensato che avremmo rompere. Quando suo cugino è morto in un tragico incidente stradale è tornato a Filippine per una settimana per stare con la sua famiglia. Non potevo andare perché ero nel bel mezzo di intrattenere fuori città per il mio lavoro. Non sembrava essere sconvolto dal fatto che non ho potuto andare così lo lascerò chiedere. La prossima cosa che so, ha ricollegato con un vecchio amico del liceo che aveva una cotta per anni fa e hanno iniziato ad avere un affare! Non avevo idea di cosa stesse succedendo Fino a un mese dopo il suo ritorno da Philippine.He proceduto a essere vederla e mi Fino a quando ho preso per metterlo alla prova la sua una notte. Ho affrontato e mi ha detto la verità su quello che è successo. Ci siamo lasciati e siamo andati per la sua strada. Nessuno di noi ha combattuto per il nostro rapporto. Ero arrabbiato e ha deciso di non essere turbato a questo proposito e solo tenerlo in movimento. Poi, dopo circa un mese di non parlare di lui sono diventato triste. Volevo che a dirmi che voleva stare con me e non lei. Io grido a mio vecchio amico e mi ha detto di non preoccuparsi e lei mi ha dato questo contatto email patria per un incantesimo d'amore, immediatamente a contattare l'uomo e gli ho detto tutti i miei problemi con la mia amante per gli allenamenti di un mese, e lui rispondo e mi ha detto di non preoccupato e promettere di dare una mano.
    entro la prossima settimana, ha totalmente mi ha aiutato! Era in grado di fargli perdere me molto da dove voleva tornare a me ancora una volta. Aveva un sacco di rimpianti e si sentì male per non combattere per mantenere me e per barare su di me, in generale. è tornato e appologize a me per tutto, Egli apprezza il nostro rapporto molto di più ora e siamo insieme ora felice! È anche possibile ottenere il vostro amante indietro con l'aiuto di questo padre chiamato Dregbo, contatto con lui attraverso la sua e-mail privato: dregbosolutioncenter@gmail.com e ottenere la vostra felicità indietro.

    RispondiElimina