addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

domenica 25 aprile 2010

Come far smettere il cane che abbaia - I°

Non ti piacerebbe avere un cane che quando sente il campanello se ne sta seduto calmo e tranquillo, o se ne va addirittura in un'altra stanza invece di innescare una imbarazzante battaglia di abbaio e sgridate?

Con certe razze di cani, specialmente quelli piccoli è veramente difficile, ma non impossibile.

Io ho avuto per anni dei fox terrier e con qualche soggetto non è stato per niente facile.

L'indole battagliera e nervile di questi cani unita ad una mancanza di programmazione delle mie azioni faceva sì che si installasse un vero e proprio riflesso condizionato che faceva letteralmente impazzire il cane ogni volta che sentiva il classico "Din-Don".

Una volta installato questo comportamento è difficilissimo da modificare.

E' importantissimo non sgridare il cucciolo quando manifesta questo comportamento le prime volte.

Per il cane abbaiare quando qualcuno si avvicina alla propria "tana" è una cosa naturale.

Sta semplicemente dando l'allarme, avvisa che ci potrebbe essere un potenziale pericolo.

Il fatto che il proprietario cominci a sua volta ad urlare e ad agitarsi rinforza il comportamento dell'animale e lo fa diventare un rito collettivo: l'allarme è stato dato, tutto il branco si agita e si prepara ad accogliere minacciosamente un potenziale aggressore.

Il cane non capisce la nostra lingua, non sa il significato delle parole  basta, smettila, finiscila di abbaiare, sta tranquillo. 

Il cane interpreta molto meglio il nostro linguaggio del corpo: eccitazione, irrigidimento, tono di voce alto o altissimo, grande agitazione; quando non addirittura aggressione e violenza fisica nei suoi confronti.

Per cui la regola numero uno è mantenere la calma. 

Tono di voce normale. 

Parole e gesti calmanti.

Ferdinand Brunner nel suo libro "Come capire il cane e farsi capire da lui" (Longanesi 1989) suggerisce di tenere chiusa la bocca del cane con le mani per qualche minuto.

Secondo Brunner questo gesto sollecita un meccanismo scatenante innato.

Nei lupi e in altri canidi è stato osservato un modulo comportamentale definito "mordersi il muso" che ha un effetto inibitorio su una attività indesiderata svolta dal partner sociale.

Gli animali gelosi lo utilizzano nei confronti del loro partner che si fa accarezzare dall'uomo; i genitori verso la prole quando disturba e gli animali bisognosi di riposo con i compagni che li esortano al gioco.

Anche i cuccioli che abbaiano e guaiscono sono sollecitati in questo modo dalla madre a zitti e fermi.

Sembra quindi rappresentare uno stimolo chiave per l'inibizione di una attività vocale o motoria in corso.

I fanatici del "Metodo Gentile" non saranno d'accordo con questo approccio, ma seguire il percorso già tracciato dalla natura spesso conduce al successo.

Naturalmente l'uomo lo dovrebbe eseguire con le mani: una mano tiene fermo il cane per la collottola e con l'altra già vengono bloccate le fauci pronunciando contemporaneamente un secco "NO".

Il tutto senza animosità, con la calma e l'autorevolezza del leader.

Nel prossimo post vedremo l'approccio decisamente diverso del Clicker training.

Ogni cane è diverso, così come ogni proprietario, per cui è opportuno avere diverse possibilità e diverse strategie per poter scegliere quella che più si adatta al tuo caso.



Se questo post ti è piaciuto, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi esprimere la tua opinione, un tuo commento sarà in ogni caso gradito.

11 commenti:

  1. per favore ho bisogno di un aiuto!! il mio cane che è un pastore tedesco femmina di 1 anno e mezzo ( credo sia ancora una cucciola) abbaia di continuo!! questo avviene sopratutto quando il suo padrone si assenta da casa! abbaia ripetutamente anche quando davanti alla recinzione del mio giardino non c'è assolutamente nessuno! credo lo faccia per sfogarsi e o per dispetto nei confronti del padrone. Noi altri membri della famiglia riusciamo solo parzialmente a calmarla, ma appena rientriamo in casa e rimane fuori in giardino da sola, ricomincia per ore ed ore. A volte dalla disperazione e anche perchè impegnati con lo studio, non ci resta altro che portarla dentro casa per distrarla da cio che avviene fuori! quando ci sembra abbastanza calma e stanca la facciamo uscire di nuovo! non passano neanche 30 SECONDI che ricomincia la sua attività preferita!! qualcuno ha qualche consiglio intelligente da darci? grazie anticipatamente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I cani non fanno le cose "per dispetto", semplicemente reagiscono come possono al meglio con i mezzi che hanno a determinate situazioni... seguono il loro istinto.

      Può darsi che, come dici tu, lo faccia "per sfogarsi", oppure che in mancanza del padrone si senta investito della responsabilità di capobranco e la eserciti in una maniera che non è molto gradita agli altri membri della famiglia ... e soprattutto ai vicini.

      L'argomento è trattato in maniera approfondita nel report che puoi scaricare gratuitamente inserendo il tuo nome e indirizzo email nel box che trovi in alto a destra su questa pagina.

      Ezio

      Elimina
  2. Ankio ho bisogno di aiuto, ho un maltese toy di circa 3 anni, abbaia di continuo quando io esco... ulula e abbaia fortissimo e disturba i vicini(ke sono tutti vekki), nn so come fare vi prego aiutatemi... ho anke 3 gatti e abito in un appartamento di 50 mq... col balcone... credo di aver sbagliato su questo xkè l'ho sgridato e sculacciato fortissimo... vi prego aiutatemi a capirlo e a insegnargli a nn abbaiare... lascio la mia mai xkè nn so quando entrerò sul sito... elisabetta_81_g@hotmail.it grazie di cuore x l aiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisco bene, quando è che lo hai sculacciato? Quando sei rientrata? O quando stavi uscendo?

      Anche le sculacciate per il cane sono un dimostrazione di attenzione e generalmente sono controproducenti.

      Hai letto gli altri post su questo argomento?

      Elimina
  3. ciao... il mio cane un incrocio adottato al canile ..taglia media non resta da solo in casa... ha 18mesi è disperante nn poter uscire senza che lui si cateni...il bello e che se esco io da sola e nn cè nessuno in casa lui ci sta..ma se esce mio figlio o mio marito si catena l'inferno..il veterinario gli ha mandato dei calmanti ma neanche cosi..che devo fare??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa vuol dire che si scatena l'inferno?

      Cosa fa il cane? ... E cosa fai tu?

      Elimina
  4. Buongiorno, ho un cavalier king maschio di 3 anni....il suo problema è che ogni volta che ci prepariamo, soprattutto appena vede il guinzaglio o vede che ci infiliamo il cappotto per andare a fare la passeggiata si lamenta e si agita e non c è nessun modo di farlo smettere, alle volte ho paura che si possa sentire male.... e la situazione diventa quasi esasperante!!Che cosa devo fare?????
    Grazie
    Alessia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è che non ti agiti anche tu!

      Minimizza... non dare importanza alla cosa, non fare niente finché il cane non si calma.

      Prenditi il tempo per fare degli esercizi,.. per esempio prendi il guinzaglio etienilo in mano, portatelo in giro per la casa (senza poi andare in passeggiata), stessa cosa con il cappotto.

      Non premiare e non sgridare il cane quando fa questo genere di cose. Ignoralo.

      Prova per un po' di tempo e po fammi sapere come va.

      ezio(@)addestramento-del-cane.com

      Elimina
  5. Buongiorno, ho una cucciola di 11 mesi , un incrocio con border collins e pastore(credo)comunque incrocio di incrocio,e ho 2 problemi:
    1 abbaia in continuazione, in casa e in cortile a qualsiasi passaggio di persona(abitando accanto ad un negozio)per attirare l attenzione dei passanti ed in casa x lo stesso motivo, si mette davanti alla finestra e via !!!!purtroppo mi è capitato di sculacciarla o di alzare la voce e ora sto provando con il chiuderle il muso , ma nesssun risultato
    2 quando entrano in casa amici o estranei, lei agitatissima salta adosso a tutti per fare feste, presumo perchè scodinzola, ma non c è verso di tenerla e quindi sono costretta a metterla fuori casa.
    Vorrei riuscire ad educarla in modo sano e vorrei che riuscisse ad autocontrollarsi.Preciso il fatto che usciamo a giocare e correre almeno 2 ore al giorno anche con altri cani e comunque avendo la fortuna di avere un cortile chiuso e spazioso, può girare correre e giocare. Cosa devo fare?
    Grazie molte Barbara

    RispondiElimina
  6. Buongiorno, ho un problema con la mia meticcia di 11 anni...ci siamo trasferiti in una casa nuova in un piccolo contesto da pochi mesi, ma lei ogni volta che usciamo di casa (ripeto, ogni volta, qualsiasi ora del gg) abbaia in continuazione x ore. l'ho anche filmata x vedere i suoi atteggiamenti : gira come una forsennata ,non tocca cibo o acqua, abbaia, piange e gratta la porta di casa dalla quale usciamo.
    Parlandone con un veterinario la colpa è stata imputata ai tempi della sua nascita, avendola presa forse troppo presto prima che finisse la svezzatura...
    Quali soluzioni abbiamo per venirne fuori?? Giuseppe

    RispondiElimina
  7. Ciao!!
    Ho un cavalier King di 3 anni.. e ogni volta che lo portò al parco ed incontra altri cani inizia ad abbaiare.. incontriamo cani molto tranquilli ma lui abbaia in modo molto forte e quindi fa abaiare anche gli altri cani..
    È un problema portarlo fuori..

    Paol

    RispondiElimina