addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

giovedì 24 febbraio 2011

cucciolo di cavalier king charles spaniel che sporca in casa e non segue il guinzaglio




Carissimo sig. ezio
le invio le foto che lei mi ha richiesto della mia Doris.
Oggi compie tre mesi, è favolosa ma mi fa disperare perchè non riesco a farle
fare i bisognini nel posto deciso.
A volte va e fa tutto lì poi torna scodinzolando sapendo che io le farò le
coccole e le darò il croccantino per premio, spesso però, specialmente con la
pipì,  la fa dove si trova e poi scappa nella cuccia sapendo che io la sgriderò.
Questo suo fare mi sa tanto di sfottò.
La prego mi dia dei consigli.
Inoltre volevo dirle che avendo ultimato il ciclo di vaccinazioni dopo una
settimana l'abbiamo fatta uscire, ma lei non vuole camminare al guinzaglio si
siede a terra e non c'è verso di farla camminare.
Io le voglio molto bene ed ormai è diventata parte della famiglia ma devo
risolvere il problema dello sporcare anche perchè io lavoro e quindi sta
diventando un impegno gravoso tornare a casa e ripulire tutto.
So che lei mi dirà di circoscrivere il territorio ma lei ci soffre piange e se
la chiudo in bagno per esempio anche per rassettare una mezz'oretta piange e
gratta la porta come una forsennata.
La ringrazio e attendo sue notizie.
Sig.ra Nunzia


Grazie Nunzia!
Pubblico con piacere le foto del tuo bellissimo cucciolo e provo a rispondere alle tue domande...

Un cucciolo di tre mesi è come un  bambino di due anni, non possiamo pretendere che si regoli e si gestisca da solo. 

Il fatto che qualche volta faccia i propri bisogni in un posto prestabilito dentro casa è già una grande conquista ma l'ideale è poterla portare fuori e lasciarle un po' di tempo per gironzolare, annusare e depositare.

Anche se il cane verso i tre mesi comincia ad avere la possibilità di controllare i propri sfinteri, non possiamo ancora pretendere che sia già diventato adulto, che vada a farla in un posto predeterminato o che ci chiami per uscire; per questo dobbiamo essere noi a prevenire il comportamento indesiderato.

Ti rimando al post sull'educazione igenica del cucciolo per la descrizione dettagliata di come fare a capire quando il cane deve fare i propri bisogni per poter intervenire qualche attimo prima.

Il cane non è un essere umano,.. non sa cosa voglia dire "sfottere", se scappa dopo aver fatto la pipì è perché poi si aspetta le sgridate, ma sicuramente non lo fa apposta. 

Anche per il guinzaglio non possiamo avere grandi pretese con un cucciolo di tre mesi, però  possiamo intervenire abbastanza facilmente seguendo i consigli dei post "prove tecniche di condotta al guinzaglio" , "farsi seguire dal cane" e "passeggiata al guinzaglio=grandissima soddisfazione", se poi ci sono ancora problemi contattami che vedremo assieme cosa fare.

Se quando la chiudi in bagno piange e gratta la porta finché la liberi vuol dire che, nonostante sia così piccola, ha già capito come fare per ottenere da te quello che vuole,... proprio come farebbe un cucciolo di uomo.

Per questo ti avevo consigliato di prendere una di quelle reti dove poterla "confinare".

Se la abitui da piccola a stare rinchiusa (cominciando con pochi minuti e poi gradatamente aumentando il tempo) magari inserendo nella "gabbia" un osso di pelle di bufalo o uno dei suoi giochi  preferiti diventerà un piacere per lei.

E' molto diverso essere segregata in una stanza senza poter vedere e/o sentire il padrone o invece essere confinata in uno spazio  ristretto  ma sempre in contatto visivo/uditivo/olfattivo.

Senza contare che se cominci a liberarla perché piange e gratta la porta , le stai insegnando che è proprio così che deve deve fare per ottenere ciò che vuole.