addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

mercoledì 20 luglio 2011

Stella - Cane ex carcerato da recuperare


Carissimo Ezio ,sono di nuovo Daniele (del post del 21 Giugno ...) Grazie stramille per la risposta ..Il collare DAP ( non DOP come avevo erronemente scritto) mi e' stato consigliato dal veterinario .Collare che emana per circa 4 settimane una sostanza leggermente ansiolitica per "calmare"  lo stato di agitazione e stress del cane ,sostanza che anche la mamma dei cuccioli emana in qualche modo ...Stella ,questo il nome del cane, ha dormito 2 notti nel box esterno...  poi come dici tu ,il vizio ,che poi anch io non lo ritengo tale ,di farla dormire in casa ha prevalso. Nonostante un grande giardino, la porto spesso fuori a passeggiare. Devo correggere un paio di atteggiamenti : il primo e' che l'ho lasciata in un campo a correre senza guinzaglio.....  non  l’avessi mai fatto. E’ scappata, si e' infilata in casa di altri .. e io a corregli dietro urlando (cosa sbagliatissima credo, ma avevo paura andasse per strada ecc..) Sai essendo stata chiusa in un box per 3 anni......  per lei e' tutto nuovo. La seconda e' che mi dicono i vicini (qualcuno anche moltoooo arrabbiato )  che durante le mie assenze abbaia al primo che passa ...se poi e' un altro cane,  non ti dico ..  spero potere avere qualche consiglio da te per il suo e il bene di tutti ..  Grazie ancora a te e a tutti gli amanti dei cani e animali tutti...   Daniele


Grazie a te Daniele : -)))

Ti sei preso un bell’impegno davvero, e dalle tue parole traspare l’amore e la voglia di riuscire a recuperare l’equilibrio di questo cane dopo la prigionia che ha dovuto subire.

Personalmente non credo ai farmaci  per calmare i cani  (collare DAP). Secondo te sta funzionando?

Con la tua Stella ci vorrà parecchia pazienza. 

Penso che a lei manchi una connessione col  mondo e che pertanto il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di fare in modo che la trovi.

Il tramite fra IL MONDO ESTERNO e IL TUO  CANE STELLA sei TU.

Il giardino per il cane non è altro che una gabbia più grande e se vuoi recuperare il cane devi fargli capire che ora non è più in prigione, adesso fa parte di un branco… ha una guida, un capobranco autorevole,  calmo/assertivo e determinato.

Devi esercitarti a fargli capire che adesso sei tu il suo capobranco. Con una femmina dovrebbe venire anche più naturale.

Ci sono alcune piccole cose/atteggiamenti/comportamenti  al quale ti devi attenere per farti riconoscere come capobranco e far sì che la cagnetta si tranquillizzi.

Cose come.... non permettere che esca prima di te quando apri la porta,  non permettere che ti salti addosso,  non lasciare che stia davanti a te quando siete in passeggiata (tranne quando glielo permetti per esplorare un po’), zittirla immediatamente quando si mette ad abbaiare ai passanti o agli altri cani (devi intervenire prima che il cane si ecciti) ecc..

Con un po’ di esercizio riuscirai a fare queste cose senza alzare la voce e senza stress.

Se sei calmo e assertivo trasmetti questo stato al cane.

La passeggiata deve diventare la tua palestra per conoscere il cane e stabilire un vero legame tra capobranco e gregario.
Con la passeggiata "ben strutturata"  imparerà a conoscere il mondo e tutte le cose/animali/persone che ne fanno parte. 

I suoi pericoli.... automobili, biciclette, skate board. 
Potrà fare la pipì e in questo modo  marcare il proprio territorio.

Se è proprio piena di energia/stress da scaricare puoi farle fare delle corse utilizzando la bicicletta o i pattini.

Per quanto riguarda il rapporto con gli altri cani (abbaio/agitazione)  l’unico sistema è metterlo in contatto con altri animali della sua specie che gli possano insegnare come si può vivere civilmente ai nostri tempi.

Ti consiglio di cercare un centro cinofilo vicino a dove abiti e cominciare a frequentarlo.

Sicuramente troverai delle persone eccezionali che sapranno introdurre il tuo cane alla conoscenza dei suoi simili (tecnicamente si chiama socializzazione), e ti potranno dare dei consigli diretti sulla gestione/riabilitazione della tua Stella.

Ti consiglio di vedere questo video corso interessante sull'educazione del cane in casa propria: (clicca sull'immagine qui sotto)



Tienimi aggiornato.

(ezio(@)addestramento-del-cane.com)


8 commenti:

  1. OK ,cercherò di seguire i tuoi preziosi consigli ,voglio leggere quel libro e intanto ti mando un paio di foto di stella..ps:il collare dop ??? MAh ! FOrse un paio di coccole e passeggiate in piu'.grazie ancora ,anche a nome di stella,ce la faremo !

    RispondiElimina
  2. se hai letto o visto qualcosa su cesar millan capirai che non usa il metodo olistico ma ben sì usa la forza per esercitare il potere di capobranco, un buon capobranco è tale solo se NON HA BISOGNO DI UTILIZZARE LA FORZA PER FARSI RISPETTARE ogni uno ha le sue idee io ti consiglierei piuttosto il libro di STANLEY COREN
    CAPIRE IL LINGUAGGIO DEI CANI ciao

    RispondiElimina
  3. Grazie per il commento,
    mi procurerò anche questo libro e lo leggerò, a me piace leggere tutto quello che posso e poi, in base alla mia esperienza, trarre le mie conclusioni.

    In qualunque libro si trova qualcosa di buono.

    Infatti in questo blog consiglio libri di diversi autori e di diverse tendenze.

    Mi chiedi se ho letto o visto qualcosa su Cesar Millan.

    Certo chesi! Qualcosa lo condivido e altre cose no.

    Chiedo a te se hai letto questo libro.

    Parla di energia calmo-assertiva e non fa alcun accenno alla "forza per esercitare il potere del capobranco".

    Pensa che come esempio ideale di rapporto fra cane e essere umano cita i barboni che vivono nelle città con i loro cani.

    Facci sapere se trovi ancora qualcosa di interessante che verrà pubblicato con piacere.

    ezio@addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  4. certo che l'ho letto la fase di ribaltamento del cane non è certo calma-assertiva comunque come dici tu tutti i libri hanno qualcosa di buono e Cesar Millan ha avuto a che fare con i famosi e poveri cani della zona rossa forse per questo è un pò troppo rude, certo parlo del mio parere. Se ti piace leggere ti consiglio anche il libro di Patricia McConnel ALL'ALTRO CAPO DEL GUINZAGLIO, ma forse lo avrai già letto, libro tra l'altro consigliato anche da Millan. Grazie della risposta. Dimenticavo io mi chiamo Marlèn quasi come le mele!

    RispondiElimina
  5. Grazie del consiglio Marlèn,
    mi piacerebbe che questo blog diventasse un punto di incontro e di confronto per gli appassionati di cani .. e non solo.

    Ognuno di noi in base alle proprie esperienze ha il proprio modo di interagire con i cani e con le persone.... e non è che uno sia giusto e l'altro sbagliato, semplicemente ognuno di noi da il meglio che può in una data situazione in base alle conoscenze e alle esperienze che ha.

    Per esempio ci sono delle persone che mi scrivono perché non riescono a far capire ai loro cuccioli che la cacca e la pipì va fatta fuori casa,.. e impazziscono per questo.

    Per me questo da moltissimi anni non è più assolutamente un problema, a me sembra una cosa facile,..naturale... roba che si risolve in qualche giorno.

    Capisco però che non tutti hanno il mio sistema di vita la mia "organizzazione familiare" la mia situazione "logistica" la mia esperienza con i cani.

    Io penso che la miglior cosa sia dare alle persone delle alternative.

    Una cosa che funziona per qualcuno non è detto che funzioni per tutti.

    Angelo Vaira si ispira alla PNL, ma se vai a vedere quali persone ringrazia Cesar Millan nel libro "l'uomo che parla ai cani" ci trovi Anthony Robbins, Wayne Dyer, Deepak Chopra, Johnn Gray, Phil McGrow....

    La fonte di ispirazione è sempre la stessa,
    ... poi oguno applica alla propria maniera.

    Grazie ancora.

    ezio(@)addestramento-del-cane.com

    RispondiElimina
  6. Concordo e volevo precisare solo una cosa, io non sono nè esperta in comportamento animale nè tanto meno addestratrice, sono una semplice cameriera che adora i cani ne ho avuti ed ora ne ho adottati due entrambi cani di canile adulti e non ti dico quanto traumatizzati erano povere bestioline. Pertanto se ho scritto qualcosa che ti ha offeso chiedo scusa non era mia intenzione e tanto meno mettere in discussione la tua esperienza, volevo solo esprimere un'opinione. E vorrei dire l'ultima cosa a chi prende con se un cane ricordatevi che prima o poi INVECCHIERA' e sarà in quel momento che LUI avrà bisogno di VOI al 100 per 100 non smettete mai di dargli attenzioni e cercate di vederlo sempre come lo vedevate da giovane, il suo corpo sarà vecchio ma il suo spirito non cambierà mai. AMICI FINO ALLA FINE lui lo farebbe.... Marlèn

    RispondiElimina
  7. Caspita è la prima volta che leggo qualcuno consigliare i libri di Millan....
    *.* io ho cresciuto cani da quando ero piccola, e adesso ho il mio "branco" di 5 cani, :) non ho mai amato seguire nessuno, per il semplice fatto che sapevo cavarmela da sola e avevo paura ad essere condizionata, ma ho adorato conoscere millan, non riuscirei mai a credere che cio che usa sia "forza" come la intendiamo noi! Ma noto molte persone, inesperte trarne giovamento, ma non è per tutti questo è vero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del tuo commento, come avrai capito dalle cose scritte sopra, la pensiamo alla stessamaniera

      Elimina