addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

giovedì 28 marzo 2013

La cagnetta Flò piange la notte perché vuole entrare nella mia stanza

Salve, ho una cagnetta di 5 anni di nome Flò che vive in casa con me e la mia famiglia, mentre la notte dorme in giardino in una confortevole cuccia con materasso, coperte, cibo, giochi e riparo adeguati. La mia camera da letto da sul giardino e da un po' di tempo a questa parte Flò piange la notte perché vuole entrare nella mia stanza, impedendomi di prender sonno. Gli altri componenti della famiglia sono contrari a far dormire il cane in casa e sebbene per me non ci sarebbero problemi a dormire con lei nella mia stanza, ho paura che quando tra qualche tempo andrò via il mio cane dovrà di nuovo cambiare le sue abitudini. Questo è un ragionamento a lungo termine (non so tra quanto tempo andrò via ma sicuramente tra più di un annetto) ma comunque è un problema che mi pongo.
Aggiungo che lei ha paura dei rumori forti per cui nelle rare notti di temporale (con tuoni e fulmini) lei dorme con me (altrimenti lei si agita e strappa tutto quello che trova, cosa che invece normalmente non fa mai). Sbaglio a farla entrare? Cosa posso fare?
Grazie.

RISPOSTA di Michele Caricato:


Ciao, Flò è sicuramente un po’ ansiosa e cerca la tua protezione per sentirsi più sicura. Il fatto di permetterle di entrare alcune volte quando c’è una situazione particolarmente stressante purtroppo aumenta il malessere del cane perché lo induce ad esasperare sempre di più i suoi atteggiamenti di paura sapendo che, quando accade, viene protetta.
Io penso che l’ideale sarebbe di farla entrare quando è molto tranquilla; per esempio si è addormentata nella sua cuccia, ma visto che questo non è possibile è importante che, almeno, non le si dia il permesso quando è agitata. 
Quindi:
1. Cerca di ignorarla quando è agitata, non parlarle e non guardarla. Questo attiva ancora di più l’ansia.

2. Dedica invece più tempo quando è rilassata.

3. Passa un po’ di tempo con lei vicino la sua cuccia ma senza troppe coccole; o giocate   assieme oppure ti prendi un libro e stai lì con lei

4. Quando rientri a casa non farle coccole finchè non si è rilassata (di solito 20 minuti)

5. Falla mangiare sempre fuori e lasciale, quando è da sola, qualcosa da sgranocchiare (ossetto oppure un gioco porta cibo)

6. Una grande svolta sarebbe se poteste frequentare assieme un centro cinofilo o una scuola di educazione. Questo permetterebbe a Flò di

     a. Interagire con altri cani e persone e quindi sviluppare un po’ di indipendenza ed autostima.

     b. Imparare a divertirsi con te attraverso il lavoro e degli esercizi da fare assieme che migliorerebbero la sua sicurezza.

     c. Stancarsi e appagarsi mentalmente e fisicamente in modo che sia più piacevole e rilassante stare a casa nella sua cuccia.


Facci sapere come va.

 
Se questo post ti è piaciuto, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi esprimere la tua opinione, un tuo commento sarà in ogni caso gradito.

Nessun commento:

Posta un commento