addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

Visualizzazione post con etichetta cane che sporca in casa. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta cane che sporca in casa. Mostra tutti i post

lunedì 4 febbraio 2013

Labrador Retriever iperattivo

Ciao Ezio

Sono Serena ho un piccolo problemino con il mio cane ho un labrador di un anno,
l'unica cosa che gli ho insegnato è stare seduta e darmi la zampa, vorrei un aiuto anzi più di uno se è possibile,
allora la sera la faccio dormire fuori ha la sua cuccia e il suo spazio, ma appena io rientro le inizia ad abbaiare in un modo fastidioso
e prima se la sgridavo gli dicevo zitta stava ora nn ci faccio niente più e inizia anche a ringhiare quando mi vede che vado per sgridarla.
gli ho comprato anche un giochino, una palla da cui esce il cibo se trova il verso giusto solo che dopo due giorni l'ha distrutta 
questo è il primo problema 

il secondo e che quando qualcuno mi viene a trovare a casa lei inizia ad annusarlo e poi nn lo lascia più stare,
gli va vicino che vuole essere accarezzata oppure se è in piedi si mette a saltare come una pazza, gli porta i giochi e glieli mette addosso,
e poi se vai per giocare si mette a correre intorno al tavolo e nn ti da il giochino e si mette ad abbaiare. e abbaia anche quando passa qualcuno fuori
anche da lontano o passano vicino al nostro cancello con la macchina 

un'altro problema e che nn fa i bisogni fuori, cioè la pipi si ma altro no, stiamo al parco per più di un'ora giochiamo lei corre come una matta,
al ritorno passiamo dal posto dove lei fa solitamente la pipi, fa la pipi e poi basta, arrivo a casa la chiudo e lei dopo due minuti che fa????
i bisogni dietro la cuccia, può stare tutto il giorno dentro ma quando la porto fuori nn fa niente.

e poi è dispettosa se la lascio sola dentro casa dopo due minuti va in camera e mi prende tutto quello che trova ora si è data ai peluche....


in attesa di una risposta
ti ringrazio moltissimo in anticipo

Serena 

__________________________________


Risponde l'istruttore cinofilo e consulente comportamentale
 Michele Caricato


 
Ciao Serena,



qui c’è un bel po’ di lavoro ma dalla tua descrizione il problema è si fastidioso ma abbastanza frequente nei labrador che sono cani adorabili ma solitamente iperattivi.



Tutti questi comportamenti possono infatti essere riportati ad iperattività; in breve il tuo cane possiede molta energia e non riesce a gestirla. Ha quindi inventato dei comportamenti che le permettono di scaricare questa energia.



Dobbiamo procedere per step quindi ti darò del lavoro da fare per le prime settimane ma dopo dovrai ricontattarci per proseguire con altri esercizi:



1.        Dovresti aumentare la durata delle uscite o quantomeno trovare il modo che durante queste tu possa lasciarlo giocare in un area cani dove possa divertirsi con i suoi simili.

2.        Se puoi, almeno un uscita cerca di cambiare percorso.

3.        Almeno una volta alla settimana cerca di portarlo in un posto molto affollato (in centro, al mercato, in stazione ecc…)

4.        Cerca di avere un atteggiamento molto distaccato quando la vedi agitata ma ricordati di andare subito a farle una carezza quando è tranquilla.

5.        Testa il tuo atteggiamento quando rientri a casa. Prova a non darle attenzione e non parlarle fino a che non si mette a cuccia.

6.        Insegnale un esercizio con il clicker, quando devi darle da mangiare (se hai bisogno ti spiegherò in seguito i dettagli)

7.        Fai almeno 20 minuti di esercizi di educazione di base tutti i giorni (anche qui se hai necessità ti spiegherò nel dettaglio)
Prova a introdurre queste prime cose e poi facci sapere come va e proseguiremo un passo alla volta per riportare la tua bimba ad una situazione di serenità. 

 



 
Se questo post ti è piaciuto, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi esprimere la tua opinione, un tuo commento sarà in ogni caso gradito.

martedì 29 gennaio 2013

Chihuahua che sporca in casa



Gentile signor ezio, le scrivo per chiedere un consiglio! Da una ventina di giorni è entrato a far parte della mia famiglia un cucciolo di chihuahua. Presa confidenza con lui posso dire che è il cane su misura per noi, è perfetto sotto ogni punto di vista se non per il particolare che sporca ovunque gli capiti all' interno della casa. Appena preso per i primi giorni ha sempre sporcato sulla traversina con il relativo premio. Con il passare del tempo però ha cominciato a perdere quest'abitudine sporcando in qualunque posto, tendendo a nascondere il tutto. Colto sul fatto lo blocco con un no secco, con un leggero colpetto sul sedere e lo sposto sulla traversina. Tutto ciò però non funziona e se prima almeno la pipì continuavo a trovarla sulla traversina adesso neanche più quella! Se fosse disponibile per un aiuto la ringrazierei infinitamente. Confidando in una sua risposta, a presto
Valentina

 ______________________________
 Risponde l'istruttore cinofilo e consulente comportamentale
 Michele Caricato





Ciao Valentina,

e tanti auguri per il nuovo arrivato. Sono sicuro che, a parte questi piccoli problemi, sarà un'avventura fantastica.


Moltissimi cani se abituati a sporcare sulla traversina iniziano poi a sporcare in tutta la casa. Non so spiegarti esattamente il meccanismo ma fatto sta che succede davvero molto spesso.


E' importante quindi che inizi dopo aver sgridato (in maniera secca, senza cattiveria e senza sculacciata) il cane lo porti all'esterno in modo che capisca che lì è il posto in cui si fa la pipì. Quando succederà dovrai essere entusiasta e riempirlo di coccole.

Per aiutarlo a capire è fondamentale che:

1) riduci i suoi spazi di accesso, più è grande il posto in cui vive più sporcherà

2) dai l'accesso libero alla casa solo quando ci sei tu e puoi sorvegliarlo

3) ogni volta che trovi una pipì, pulisci senza farti vedere e poi metti, ad ora di pranzo o cena, la sua ciotola in quel punto.



Se questo post ti è piaciuto, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi esprimere la tua opinione, un tuo commento sarà in ogni caso gradito.

sabato 4 febbraio 2012

Cane maschio che segna il territorio

 NateLove (flickr)

Cristina scrive:

Da quello che ho letto e' importante far capire al cane chi comanda e fin qui tutto ok! Non ho problemi nel portare il cagnolino a spasso a farlo ubbidire ai comandi il problema piu' grosso seppure il cane sia "mignon" un Pincher nano e' il continuo segnare il territorio e quaesto accade sia in casa che in giardino! Sono arrivata al punto di far stare fuori il cane perche' non era piu' possibile una convivenza in casa! Non potevo lavare tutti i giorni il divano e dico tutti i giorni! Qualsiasi cosa venga lasciata fuori che si tratti di una bici, di una busta della spesa, per nn parlare dei fiori che vengono sistematicamente bruciati e....il fortissimo odore che infastidisce non poco e....l'igiene ! Insomma sta diventando una situazione insostenibile al punto che ho pensato persino di regalarlo ma mi spiace per mio figlio... E comunque vorrei almeno provare a risolvere il problema! Oltretutto e' furbo, lo fa solo quando sa di non essere visto! Che devo fare? Grazie sin d'ora !Cri
_______________________
Ezio:
I cani, soprattutto i maschi, "segnano il territorio".

Annusano per sentire se qualcun altro (o loro stessi) hanno lasciato il proprio odore e "marcano" nuovamente.
Quando un punto è stato segnato , finché emana odore, continua ad essere ripassato.

"Marcare" il territorio con l'urina per il cane significa stabilire la sua dominanza o l'affermazione che qualcosa gli appartiene.

Segnano il territorio anche i cani in situazione di "ansia da separazione", perché marcare il territorio contribuisce a far crescere la sicurezza in se stessi.

Le razze di piccola taglia tendono a marcare il territorio in casa di più delle razze più grandi.

Alcuni cani sentono il bisogno di alzare la gamba e "segnare" tutte le cose nuove che entrano in casa, siano borse della spesa, nuovi mobili o cose che appartengono agli ospiti.   
Per liberarti da questo problema devi agire su due versanti: 
  • eliminare completamente l'odore
  • eliminare il comportamento
Eliminare completamente l'odore dalle parti contaminate dall'urina di cane non è una cosa semplice specialmente su superfici porose (legno), i cani hanno un olfatto potentissimo e lavare semplicemente la superficie con prodotti "normali", non è sufficiente. 

Se le superfici non sono molto impregnate dopo aver lavato bene con un prodotto detergente puoi usare una soluzione di acqua e aceto per neutralizzare l'ammoniaca contenuta nell'urina.

Nei negozi per animali ci sono dei prodotti specifici per la pulizia e/o addirittura repellenti.

L'importante è non usare prodotti a base di ammoniaca perché, anziché eliminarlo, rinforzano l'odore.

Quando le superfici sono perfettamente pulite è utile impedire l'accesso alle zone incriminate per almeno un paio di giorni, dopodiché si può far rientrare il cane nei suoi luoghi abituali  facendo attenzione a non perderlo di vista nemmeno per un secondo.

Confina il cane in una stanza dove possa essere tenuto costantemente sotto controllo.

Coglierlo sul fatto facendogli provare una sensazione negativa è la cosa più potente che puoi fare.

Il tempismo è fondamentale.

Devi munirti di una bottiglietta di plastica nella quale sono state inserite delle monetine e appena il cane fa semplicemente il gesto di alzare la zampai agita con forza la bottiglia per interrompere con il forte rumore l'azione del cane.

Oppure afferra velocemente il cane per la collottola (la stessa azione che fa la mamma con i cuccioli quando oltrepassano certi limiti) dagli una scrollatina e ponilo per qualche tempo in un'altro luogo (o una gabbia) dove sia chiuso e isolato per un po' di tempo.

Non occorre che stia isolato ore, il cane vive nel presente, dopo qualche minuto è già scollegato dall'evento, l'importante è che colleghi l'azione del "marcare in casa" con la sensazione negativa e l'isolamento sociale.

Se il cane non è destinato alla riproduzione si può prendere in considerazione la castrazione.

I cani che vengono sterilizzati da giovani tendono a marcare molto meno il territorio e questa pratica può avere effetti positivi anche nei cani più anziani.

Parlane con il tuo veterinario, ti saprà dare tutte le indicazioni necessarie.

Un'altra soluzione potrebbe essere impedire "fisicamente" al cane di urinare facendogli indossare una "belly-band" come queste:






Ti consiglio inoltre, oltre a ripassare i vari post di questo blog, di acquistare qualche libro o scaricare un corso in video lezioni su come addestrare il tuo cane cliccando qui



Se ti è piaciuto questo post, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi lasciare delle osservazioni, qualsiasi commento sarà comunque gradito.

sabato 23 luglio 2011

Beagle che sporca in casa

Salve Sig. Ezio

non so se sono capitata nel sito giusto, ma noi siamo disperati perchè nonostante tutta la dedizione per il nostro beagle di 2 anni, ancora non riusciamo a non fargli fare alcune cose spiacevoli.


E' una storia lunga,praticamente non abbiamo più una vita sociale o quasi.

Ora il cane riesce a socializzare un po' di più ma non può restare da solo in casa mai, perchè puntualmente al nostro rientro anche se manchiamo per mezz'ora ci fa trovare urine e feci.

Sono disperata!

Cosa posso fare per educarlo a stare da solo tranquillo.


Premetto che non fa altri danni, ma lo trovo tutto bagnato sotto il muso con le zampe tutte rosse, sembra che si morda.
_________________

Le informazioni sono un po' scarse ma cercherò di dare la mia interpretazione.

Se il cane crea tutti questi problemi quando resta solo, suppongo che normalmente ci sia sempre qualcuno co lui.

Nel branco dei lupi, emarginare un soggetto, lasciarlo da solo è una delle peggiori punizioni che si possano infliggere.

Se non viene abituato fin da cucciolo gradualmente, quando viene lasciato solo il cane si può sentire frustrato, abbandonato e manifestare comportamenti come quelli descritti.

Io suggerirei di dare al cane un diversivo quando viene lasciato solo e di abituarlo gradualmente.

Certo era una cosa da fare quando era cucciolo , ma si può sempre recuperare.

Il concetto è quello di legare qualcosa di piacevole per il cane al fatto di lasciarlo da solo in casa. 

Ci vorrà un po' di impegno per un paio di mesi ma dovrebbe funzionare egregiamente.

Innanzi tutto vi dovete procurare un 
 Kong




 o una

Palla Gioco Boomer Snakball






Tutti i giorni per un paio di mesi portate il cane a fare una bella passeggiata in modo che si possa scaricare fisicamente ed emotivamente (e possa anche evaquare).

Meglio se è un pò affamato (digiuno).

Per i primi due giorni, al rientro della passeggiata lasciatelo solo in casa con il suo nuovo giocattolo "distributore di cibo" per 5 minuti.

Dopodiché aumentate gradualmente il tempo di solitudine con Kong o Palla  di 5 minuti ogni 2 giorni.

Non fate particolari cerimonie  e coccole né quando uscite per lasciarlo solo ,né tantomeno quando rientrate.

Potete trovare altri giochi di attivazione mentale qui, dateci un'occhiata e decidete quale fa al caso vostro.

Più o meno funziona così:





Dopo i primi giorni capirete subito se funziona o meno e mi piacerebbe sapere come sta procedendo.

ezio(@)addestramento-del-cane.com

mercoledì 10 novembre 2010

come far smettere al cucciolo di sporcare in casa


Una lettrice del Blog ha postato un commento con la richiesta di aiuto perché ha un cucciolo di 13 mesi che fa ancora la pipì in casa.

Non è assolutamente tardi per intervenire.

I cani, come gli esseri umani, imparano per tutta la loro vita,.. solo che anche loro, quando prendono un'abitudine fanno fatica a togliersela.

Il modo migliore per cambiare le abitudini è sostituirle con altre.

Per educare il cucciolo a non sporcare in casa valgono i consigli dati nel post "Educazione Igienica Del Cucciolo" .

Nel caso l'abitudine sia ormai radicata bisogna agire con qualche strategia supplementare.

Per esempio, Teresa dice: "il cane ha sempre fatto i suoi bisogni in casa sul classico 'tappetino'..."

Ok....,  sappiamo che lo stimolo a urinare e a defecare nei cani viene attivato da un segnale olfattivo, per cui se c'è in casa un tappetino con l'odore dell'urina e delle feci del cane, l'animale sarà stimolato a farla sempre in quel posto.

Per cui:
lavare, disinfettare e profumare il tappetino; se è possibile mettiamolo fuori (senza lavarlo) in un luogo dove è desiderabile che il cane possa espletare le sue funzioni corporali; evitiamo nella maniera più assoluta che in casa ci sia da qualche parte l'odore che fa partire lo stimolo.

Generalmente il cane si "svuota" dopo aver mangiato (in modo particolare i cuccioli), fa particolare attenzione nei momenti successivi al pasto, oppure portadi proposito il cane in passeggiata dopo avergli dato da mangiare.

Controlla l'ora in cui sporca ( feci ) e registra il tempo trascorso dall'ultimo pasto, sposta l'ora dei pasti in modo da regolare l'ora in cui dovrà sporcare, di solito il cane ben alimentato depone le feci in numero uguale ai pasti principali.



Se il problema si verifica di notte non lasciare l'acqua a disposizione del cane dopo una certa ora del pomeriggio.... dipende dalle proprie abitudini...,  potrebbe essere intorno alle 5 o le 6.

L'ultima cosa che si fa la sera prima di andare a letto deve essere quella di portare fuori il cane perché faccia i bisogni, per cui, se ciò avviene verso le 10 - 11 di sera il cane dovrebbe essere in grado di resistere fino alla mattina dopo.

E' possibile anche far dormire il cane chiuso nel suo trasportino; è molto difficile che sporchi dove deve dormire e perlomeno si farà sentire quando gli scappa.

Se "becchiamo" il cucciolo o il cucciolone mentre la sta facendo la punizione più adeguata è quella di prenderlo per la collottola e, come fanno le cagne con i loro cuccioli, dargli una bella scrollatina, salvo poi portarlo fuori perché finisca i bisogni in luogo adeguato.

E' indispensabile tarare le uscite per i bisogni in base alle necessità del cane e cercare di mantenere le abitudini costanti.

E' opportuno che il rapporto con il cane sia maturo e consapevole. I cani depongono feci ed urine anche per marcare il territorio e per segnare i confini, un cane sottomesso potrebbe essere indotto a sporcare quando in assenza del "Capobranco" manifesta la volontà di diventarlo. Oppure un cane dominante lo potrebbe fare per manifestare la sua supremazia nella conduzione del branco.

Mi sono dimenticato di scrivere fra le prime cose che naturalmente, quando la fa nel posto giusto va premiato e coccolato in tutti i modi che conosciamo (compreso il clicker).

Se ti è piaciuto questo post, oppure se non ti è piaciuto o se semplicemente vuoi lasciare delle osservazioni qualsiasi commento sarà comunque gradito.