addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

Visualizzazione post con etichetta l'incontro. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta l'incontro. Mostra tutti i post

sabato 14 novembre 2009

partiamo!!!

Con questo Blog voglio condividere le gioie e i problemi della vita con il cane cominciando da quando questo meraviglioso animale fa il primo ingresso nella nostra casa.

Io ho avuto il mio primo cane all'età di 5 anni e da allora in casa mia ce n'è stato sempre almeno uno,.. in certi periodi due o tre ed anche di più.

Con il passare degli anni ho sempre seguito l'evoluzione delle tecniche di addestramento che via via sono passate da metodi completamente coercitivi, basati su punizioni e rinforzi negativi ad un metodo molto più "dolce" basato sul miglioramento della comunicazione, sul rinforzo positivo, l'associazione stimolo-risposta, e in definitiva nel ricercare educando il nostro cane, che percepisca che il suo comportamento porta dei vantaggi anche a lui.

Questo fa sì che l'addestramento diventa divertimento puro per entrambi i soggetti coinvolti con il risultato che ogni volta che gli chiederemo qualcosa il cane sarà felice di accontentarci.
Questa nuova avventura comincia con Agnes la mia nuova cucciola di Dobermann.

Era già qualche anno che stavo cercando un cucciolo ma, conscio del tempo che bisogna dedicargli, a causa dei tanti impegni non riuscivo a decidermi.

La "legge dell'attrazione" comunque ha fatto sì che attraverso internet mi imbattessi non solo nel cane giusto ma anche nell'allevatore giusto, che guarda caso è un addestratore cinofilo.

Sono andato a prendere Agnes il 24 di ottobre quando aveva 58 giorni, avrei voluto aprire il blog lo stesso giorno ma questioni tecniche me lo hanno impedito, comunque ripercorrerò le tappe dei primi giorni che sono dei momenti importantissimi per instaurare il rapporto in maniera positiva.

... le immagini non sono di gran qualità ma vogliono semplicemente essere la testimonianza di un ricordo piacevole.

video

Per il trasporto avevo preso un trasportino che in passato usavo per portare i miei fox terrier alle esposizioni,
in modo tale che potesse stare tranquilla e che nelle curve non venisse sballottolata da una parte all'altra del baule.
Perché si passasse un po' il tempo le avevo messo nel trasportino un osso e un pezzo di pane, ma era talmente piccola e spaventata che credo non li abbia neanche toccati.
E' rimasta comunque tranquilla durante tutto il viaggio che è durato un paio d'ore e quando sono arrivato a casa stava dormendo.
Il primo obiettivo era raggiunto, il nostro rapporto è cominciato in modo tranquillo e positivo, non ha avuto il mal d'auto e mi ha dato dimostrazione di essere una cagnetta equilibrata,tranquilla e sicura di se!
Se c'è qualcuno (in particolare le persone che ospitano nella loro famiglia i fratelli e le sorelle di Agnes) che vuol condividere le proprie esperienze e/o vuol fare commenti a questo post è il benvenuto!!
Ezio