addestramento ed educazione dei cuccioli e del cane adulto

Visualizzazione post con etichetta prima notte. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta prima notte. Mostra tutti i post

sabato 3 settembre 2011

Nuovo cucciolo in arrivo

Ciao Ezio,

sono capitata per caso sul tuo sito e approfitto per illustarti la nostra
situazione e avere dei chiarimenti prima che il cucciolo entri a far parte
delle nostre vite.
Mia madre da piccola è stata morsa da un cane e da quel giorno non ha più
voluto saperne... tanto che appena vede un cane andarle incontro si irrigidisce
come un tronco e si porta le mani al volto per non vedere... quello che secondo
lei le capiterà.
Nell'ultimo anno però ha conosciuto cani dolcissini in campeggio dove andiamo,
cani che rispettano il padrone e che dimostrano affetto a chiunque gli capiti
davanti... e così... ha iniziato a chiedere di prendere un cane, per togliersi
la paura.

E' iniziata così la nostra lunga trafila, dopo aver convinto mio padre (che
per altro ne ha avuti diversi) abbiamo deciso di adottare un cucciolo da  un
sito (strappati dalla madre, il cucciolo non arriva nemmeno a pesare mezzo kg),
ovviamente previa compilazione del modulo, in realtà non sappiamo nemmeno tra
quanto arriverà... ma vogliamno farci trovare preparati

Adesso avrei bisogno di sapere da dove cominciare, ovvero:

- ci sono delle stanze della casa in cui non dovrà entrare (camera da letto e
bagno).

- vorrei che rispondesse in prima persona a  mia madre, in modo che lei non
abbia paura e lo coccoli liberamente.

- Non so da dove cominciare per fargli capire che non bisogna sporcare in
casa

- E soprattutto la cosa che ci preoccupa di più sarà il fatto che dovrà
restare solo in casa il giorno, con tutto ciò che comporta!

Puoi darci dei consigli, delle direttive...

Grazie per adesso

Gloria
_________________________________

Ciao Gloria,

innanzi tutto ci sono due o tre cose da chiarire....

A mio avviso prendere un cane per "togliersi la paura" non è un buon motivo per far entrare un animale nella nostra vita.

Il cane è un essere vivente... è impegnativo. E' come avere un figlio.

Ci sarà sempre per i prossimi 10 15 anni,.. tutte le mattine alzarsi un po' prima per portarlo fuori,.. dedicargli
tutto il tempo che è necessario per l'educazione, il movimento, la cura del mantello, la profilassi per le malattie.

Se vuoi che "risponda in prima persona a tua madre" dovrà essere lei a deciderlo e di conseguenza a diventare il suo capobranco.

Per fare ciò bisogna che sia tua madre a volerlo e a volersi impegnare per acquisire tutte le informazioni necessarie per  gestire al meglio il rapporto con l'animale.

Ti consiglio vivamente il libro "COMPAGNI DI VIAGGIO" DI ALEXA CAPRA E DANIELE ROBOTTI - che vi spiegherà passo per passo e situazione per situazione come affrontare quotidianamente la vita con il cane.



Perché non entri in certe stanze basta semplicemente impedirglielo.

E' una cosa molto semplice se le stanze hanno una porta.

Se fin da cucciolo si vieta categoricamente al canel'accesso a un determinato luogo crescendo rispetterà il tabù.

Bisogna però essere coscenti che non esiste "per una volta"...... non deve entrare MAI.

I primi giorni se accenna a entrare nelle stanze vietate basta fare un rumore un  po' più forte del normale, come sbattere un piede per terra, battere le mani o squotere una bottiglia di acqua minerale mezza piena di monetine...o semplicemente dire "NO" in maniera ferma e decisa.

Se entra lo si prende per la collottola e lo si porta fuori "fisicamente" con calma, senza gridare e/o agitarsi.

Fra il mio salotto e la cucina non c'è la porta e quando ho un nuovo cane per i primi giorni metto un pannello di plastica come divisorio, perché non è fisicamente possibile controllare tutti i movimenti del cucciolo.

Per non farlo sporcare in casa ti consiglio di leggerti i post dedicati all'educazione del cucciolo, è una cosa semplice,.. anche quì ci vuole un pò di calma, pazienza e fermezza.

Non capisco cosa vuol dire dire:
"abbiamo deciso di adottare un cucciolo da  un sito (strappati dalla madre, il cucciolo non arriva nemmeno a pesare mezzo kg)"...

Se la mamma ha dei problemi con i cani eviterei di prendere dei cani problematici!!

Perché un cucciolo diventi un cane adulto equilibrato e ben inserito nel mondo degli umani è necessario che abbia avuto una buona socializzazione con i suoi simili e con gli esseri umani.

Per questo è indispensabile accertarsi che il cane sia stato almeno 2 mesi con la madre e con i fratelli di cucciolata e che abbia avuto un allevatore che ha cominciato a avere contatti con i cuccioli sin dalla nascita.

Il consiglio che mi sento di darti è di prendere un cucciolo da un allevatore esperto, di una razza che ti piaccia e che sia adatta alla vita che vorrai fargli fare.

Per il fatto che dovrà restare solo in casa per diverse ore al giorno lo dovrai abituare gradualmente, .. cominciando da pochi minuti di solitudine per poi aumentare gradualmente.

Finché non sei sicura che non combina guai, secondo me è opportuno tenerlo in un recinto per cuccioli come questi.




Lo puoi acquistare tranquillamente su internet cliccando sul logo della zooplus qui a fianco.

Naturalmente nei primi mesi il cucciolo non è in grado di "tenersi" e orinerà e sporcherà in casa se viene tenuto al chiuso per diverse ore, questo fatto complica notevolmente l'insegnamento del "non sporcare in casa" , come spiegato nei post dedicati a questo argomento...

Non so se sono stato abbastanza chiaro ed esauriente, comunque se hai ancora dubbi o problemi scrivimi quando vuoi.

Ezio



Se ti è piaciuto questo post, o se non ti è piaciuto, oppure se vuoi semplicemente lasciare il tuo parere lascia un commento quì sotto che sarà comunque sempre gradito.

domenica 15 novembre 2009

La Prima Notte

La prima notte è stata come al solito abbastanza dura.
Ho preparato la cuccia nel corridoio della zona notte con una borsa d'acqua tiepida e una radiolina con il volume al minimo (per ricordare il tepore e i rumori dei suoi fratelli). Ha guaito parecchio, ma non mi sono lasciato corrompere, dopo un pò smetteva e si addormentava. Mi sono alzato 3 o 4 volte per portarla fuori a fare i bisogni e tutto è filato liscio.
Il giorno dopo si era già completamente ambienata.